Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Cuneo (Regione Piemonte). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Cuneo

Stemma di Aisone
Di verde, al campanile di azzurro, murato di nero, fondato in punta, cimato dalla alta cuspide di azzurro, munita della crocetta di nero, il campanile e la cuspide attraversanti la sbarra abbassata, di argento, il campanile finestrato con finestrella di argento posta all’altezza della sbarra. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Alba
D'argento, alla croce di rosso, accantonata dalle lettere maiuscole romane A, L, B, A, di nero. Lo scudo è sormontato dalla corona comitale; sotto lo scudo due fronde di alloro e di quercia, di verde, fruttate d'oro, decussate in punta, legate dal nastro tricolorato dai colori nazionali
Stemma di Bagnasco
D'oro, al castello di rosso, mattonato di nero, munito della torre centrale, merlato alla guelfa, il fastigio di sette, la torre di cinque, esso castello finestrato di nero di due, una nella torre, l'altra nel corpo del castello, chiuso dello stesso, fondato in punta, attraversante la sbarra diminuita, di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bagnolo Piemonte
Scudo raffigurante, in alto, lo stemma del Piemonte ed in basso quello dei Conti Malingri di Bagnolo Piemonte
Stemma di Barge
D'argento alla croce piana di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Benevello
Di rosso a cinque verghette d'argento, caricato di un giglio d'azzurro
Stemma di Bernezzo
Inquartato: il primo ed il quarto d'oro, al leone rampante di rosso rivoltato, il secondo d'argento, al leone del secondo; nel terzo d'oro al leone di rosso; sul tutto una croce d'argento posta in campo rosso
Stemma di Borgo San Dalmazzo
D'azzurro, al San Dalmazzo, visto di tre quarti, con la testa in maestà, con il viso, avambracci, mani, ginocchio, parte della gamba, di carnagione, con lo stivaletto di cuoio al naturale, con la daga di argento al fianco, con l'elmo di argento ornato dal pennacchio di rosso, con la corazza di argento, caricata dalla croce mauriziana d'oro, con breve tunica di azzurro, con il mantello di rosso, calcante il cavallo baio al naturale, imbrigliato e gualdrappato di nero, passante sulla campagna d'oro, gli arti del cavallo attraversanti, il Santo tenente con la mano destra l'asta posta in banda, di nero, con il gagliardetto bifido di argento, caricato dalla crocetta greca di rosso, sventolante a sinistra, e con la mano sinistra la briglia del cavallo. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante d'oro, il motto, in lettere maiuscole di nero, DEO DUCE VICTOR ERIS. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Borgomale
Collina con piante di melo
Stemma di Bosia
D'azzurro a sei pioppi di verde, fustati al naturale, nodriti nella campagna diminuita di verde, sormontati dalla lettera maiuscola B, d'oro
Stemma di Brossasco
D'azzurro, inquartato: il primo ed il quarto al crescente d'argento, il secondo ed il terzo alla testa di moro con due anelletti pendenti uno dal naso e l'altro dall'orecchio
Stemma di Busca
Scudo contornato da due rami, uno di quercia ed uno di alloro e porta in alto una corona formata da un cerchio di mura sormontate da nove merli ghibellini. La parte superiore dello scudo (1/3) è occupata dalla bianca croce dei Savoia su fondo rosso mentre la parte inferiore (2/3) riporta le bande gialle e rosse dello stemma araldico dei Marchesi di Busca
Stemma di Canosio
Semipartito spaccato: nel PRIMO di rosso all'aquila coronata d'argento; nel SECONDO d'azzurro alla torre d'argento merlata di tre pezzi, finestrata di due e aperta di nero; nel TERZO scaccato di rosso e d'argento di tre file
Stemma di Cardè
Troncato d'azzurro e d'argento, alla lettera maiuscola romana C dell'uno all'altro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Casalgrasso
Di colore rosso, raffigura un braccio armato accompagnato da due lettere C e dal motto "Hostibus resistit"
Stemma di Casteldelfino
D'argento, alla effigie di Santa Margherita, in maestà, di carnagione, capelluta di nero, vestita con la tunica di azzurro, con le braccia aperte, tenente con la mano destra la crocetta latina, posta in banda, d'oro, la Santa sostenuta in punta, attraversante il delfino d'oro, coricato in punta, rivoltato, rovesciato, la testa alzata e volta a destra, la coda inanellata e alzata. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castellar
Una C in campo biancoazzurro
Stemma di Castelletto Uzzone
Sfondo azzurro con croce d'oro, il tutto attraversato da una scala d'argento posta in sbarra, ai piedi della quale sta un leone d'oro in atto di salirla. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castelnuovo di Ceva
Partito semitroncato: nel primo, d'azzurro, alle otto stelle di cinque raggi, d'oro, poste due, due, due e due; nel secondo d'oro, nel terzo di nero. Ornamenti esteriori di Comune
Stemma di Castiglione Tinella
Di rosso al castello d'oro, murato di nero, chiuso e finestrato nelle torri di due, di nero, merlato alla ghibellina di undici, cinque merli sul fastiglio, tre e tre sulle torri, posto a destra e alzato, accompagnato dal leone d'oro, posto a sinistra e abbassato. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cavallermaggiore
Di rosso, alla figura di San Giorgio a cavallo, rivolto, d'argento, che trafigge un drago, d'oro
Stemma di Cervere
Partito dal filetto d'oro: il PRIMO, troncato: a) di azzurro, al teschio di cervo d'oro; b) inquartato: il 1° e il 4°, di azzurro a nove rombi d'oro, accollati e appuntati, il 2° e il 3° di rosso; il SECONDO, di azzurro, alla torre di Monfalcone in Cervere, di rosso, mattonata di nero, finestrata di tre dello stesso, munita della tipica guardiola posta a destra, essa torre fondata sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ceva
Di nero alle tre fasce d'oro, bordato d'oro. Due rami di palma in decusse legati da un nastro d'azzurro. Timbrato da una corona di città regolamentare
Stemma di Cuneo
Troncato: sopra inquartato: nel PRIMO e QUARTO partito di Westfalia, che è: di porpora, al cavallo allegro, inalberato e rivoltato d'argento; e di Sassonia che è: fasciato d'oro e di nero di dieci pezzi, con un crancellino di ruta posto in banda, con l'innesto d'Angria in punta, d'argento, a tre puntali da fodero di spada di rosso, posti 2 - 1; nel SECONDO del Chiablese, che è: d'argento, seminato di plinti neri, al leone di nero, armato e lampassato di rosso, posto sopra il tutto; nel TERZO d'Aosta, che è: di nero al leone d'argento, armato, lampassato ed immaschiato di rosso; sul tutto di Savoia: di rosso alla croce d'argento; sotto: fasciato d'argento e di rosso. Ornamenti esteriori da Città; motto: "Ferendo" su d'una lista disposta sopra la corona ed avvolta a due palme ai lati
Stemma di Dogliani
Troncato d'argento e d'azzurro, al leone dell'un colore all'altro, tenente una dolia (brocca) da vino d'oro. Ornamenti esteriori di Comune
Stemma di Farigliano
D'azzurro, alle tre spighe d'oro di frumento in palo, sorrette da un destrocherio al naturale
Stemma di Garessio
Scudo fasciato d'oro e nero di quattro pezzi; cimato dalla corona murale propria della città, cioè di un cerchio di muro aperto di tre porte e due finestre semicircolari, sostenente cinque torri merlate , il tutto d'oro, le torri munite di muriccioli d'argento ciascuno con una guardiola o torricella d'oro equidistante dalle torri laterali e sporgente a piombatoio dalla metà dei muriccioli; lo scudo inoltre accostato da due rami d'olivo, fruttati al naturale, decussati sotto la punta e legati di rosso
Stemma di Genola
Troncato: il PRIMO, partito, il 1°, fasciato di rosso e d'oro; il 2°, di azzurro, alla banda d'argento, ripiena di rosso; il tutto con il capo d'oro, caricato dell'aquila bicipite, di nero; il SECONDO, partito controfasciato d'argento e di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Grinzane Cavour
Un cigno bianco su sfondo blu, con la corona turrita tipica del titolo di conte e la croce tipica di Casa Savoia, contornato da un ramo di alloro e da un ramo di quercia
Stemma di Lequio Berria
Cippo con scritto sulla parte destra in alto una M e sotto L. B., racchiuso in uno scudo tra un ramo di alloro e uno di quercia, con sopra una corona
Stemma di Magliano Alpi
Di rosso, alla croce d'argento, caricata della banda diminuita di porpora, attraversante; il tutto caricato dalle tre montagne di verde, quella centrale più elevata, fondate in punta, attraversanti. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Manta
Una M in campo bianco-azzurro all'interno di una cornice ovale sovrastata da una corona
Stemma di Martiniana Po
Troncato, il PRIMO, ritroncato di rosso e di argento, alla lettera maiuscola M, attraversante, di azzurro; il SECONDO, scaccato d'oro e di nero, di tre tiri e di diciotto pezzi, con ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Mombasiglio
Fasciato d'oro e di nero, al giglio di giardino, di verde, fiorito di un pezzo d'argento con i pistilli d'oro, attraversante tre fasce di nero e due d'oro, nodrito in punta; al capo di azzurro, caricato dalle due montagne di verde, innevate di argento sulle vette, fondate sulla linea di partizione, la montagna posta a destra cimata dall'aquila di nero, rivoltata, sorante. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Mondovì
Una croce bianca in campo rosso, alla cui base sta un monte verde a tre punte
Stemma di Monforte d'Alba
Uno scudo ovale, nel quale, su sfondo azzurro è raffigurante un piccolo monte con sovrastante un castello turrito (rosso mattone), sormontato da un elmetto o maschera in ferro d'antico guerriero con cimiero, contornato da due rami di palma annodati in basso
Stemma di Montà
Una lettera emme su fondo bianco sovrastata da una corona a forma di torre con nove merli
Stemma di Moretta
Una pianta di gelso, attorniata da un ramoscello di alloro a destra e da uno di quercia a sinistra, sovrastato da una corona con la scritta “Comunitas Morettae – Natura perficitur arte” su sfondo azzurro
Stemma di Murello
Partito: il PRIMO, di azzurro, alla torre del maniero di Murello, di rosso, mattonata di nero, coperta di rosso, con sei finestre di nero, tre in alto, poste in fascia, due in basso e in palo a sinistra, l'ultima in basso a destra in fascia con la quinta finestra, essa torre fondata sulla pianura d'oro; il SECONDO, di rosso, alla croce di Malta d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ostana
Di rosso, alla daga romana d'argento, manicata d'oro, posta in palo con la punta in alto. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Paesana
Scudo diviso in dodici riquadri raffiguranti, partendo da in alto a sinistra, la croce dei Cavalieri di Gerusalemme, leone rosso coronato, colomba con ramo d'ulivo, corona a quattro punte, leone coronato, leone semplice, campo azzurro, campo rosso, leone semplice, campo suddiviso in sei riquadri minori, campo color argento. In basso vi sono due fasce orizzontali una di color rosso e l'altra di color argento, sormontate al centro da una P di Paesana. Nel centro dello stemma compare un'aquila nera coronata con lo stemma di casa Savoia
Stemma di Pamparato
Troncato nel PRIMO, di azzurro, alla colomba d'argento, volante, con la testa rivoltata, con la coda volta verso sinistra, essa colomba tenente nel becco il ramoscello di ulivo, esteso verso sinistra, di verde; nel SECONDO, di rosso, al cane di nero, rivoltato, fermo sulla pianura, diminuita, di verde, tenente in bocca la pagnotta d'oro macchiata di due di rosso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, HABENT PANEM PARATUM. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Paroldo
Di azzurro, al castello d'oro, murato di nero, torricellato di tre, la torre centrale più alta e più larga, merlate alla guelfa ognuna di tre, finestrato di sei, di nero, tre finestre in fascia nel corpo del castello, tre nelle torri, esso castello chiuso di nero, fondato in punta, sormontato da tre bisanti d'oro, male ordinati. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Peveragno
Raffigura una pianta di pepe stilizzata, con due fiori alla base e villaggio ai lati, rappresentato con fabbricati anch'essi stilizzati
Stemma di Racconigi
Di rosso, alla croce d'argento, nel mezzo un San Giovanni Battista rosso sopra e giallo sotto; nella sinistra un agnello d'argento, alla croce nera con pannoncello, sopra la spalla destra una polla; in mano un breve con motto: Ecce Agnus Dei
Stemma di Revello
Troncato di azzurro e di argento, alla lettera R capitale, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Roaschia
Scaccato di argento e di azzurro, alla ruota di otto raggi, di rosso, attraversante l’ascia e la mazza gigliata, poste in decusse, ascia e mazza gigliata con i manici di legno, al naturale, e con la lama e il giglio di acciaio, dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, MONTES IN CIRCUITU EIUS. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Roburent
D'argento, al toro di nero furioso rivolto, affrontato da un Ercole impellicciato; nel canton destro del capo un castello di rosso murato di nero, torricellato di uno. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rocca de' Baldi
Di rosso alla croce d'argento
Stemma di Roddino
Torre medioevale di colore grigio all'interno di un rettangolo di colore rosso, contornato da due rami uno di alloro e l'altro di quercia, con sopra una corona e sotto la scritta Roddino
Stemma di Rodello
Ruota dentata in corso d'acqua, racchiuso all'interno di uno scudo, contornato da due rami uno di alloro e l'altro di quercia, con sopra una corona
Stemma di Rossana
Suddiviso orizzontalmente in due parti di colore argento quella superiore e rossa quella inferiore sormontata dalla turrita e adornata da due rami incrociati di quercia ed alloro. All'interno dello scudo è riprodotta la lettera R maiuscola
Stemma di Sale delle Langhe
Lettera S in alto a sinistra e lettera L in basso a destra, di colore giallo, separata da barra trasversale in visione prospettica con base superiore bianca e bordi gialli, il tutto su sfondo bianco. Lo stemma è sormontato da corona gialla e circondato sulla parte inferiore da ghirlanda di foglie di colore verde
Stemma di Sale San Giovanni
Di azzurro, alla montagna di due vette, di verde, uscente dai fianchi e fondata in punta, caricata dalla chiesa d'oro, vista di fianco, unita a sinistra al campanile dello stesso, chiesa e campanile coperti di rosso, essa chiesa finestrata di tre in fascia, di nero, il campanile di una, dello stesso, entrambi fondati in punta; il tutto accompagnato in capo da tre stelle di cinque raggi, d'oro, poste una, due. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Salmour
Una torre sul lato sinistro, un leone rampante sul lato destro, il tutto sormontato da una corona e contornato da alloro
Stemma di Saluzzo
Troncato d'azzurro e d'argento alla lettera gotica S d'oro attraversante. Corona marchionale
Stemma di San Michele Mondovì
Di azzurro, all'Arcangelo Michele, il viso, il collo, le braccia, le mani, le gambe di carnagione, vestito con la corazza d'argento, caricata dal balteo posto in banda dalla spalla destra al fianco sinistro, di rosso, con la tunica di verde, con il manto svolazzante di rosso, l'Arcangelo con le ali d'argento aperte verso il capo, con il braccio destro alzato, con la mano tenente la spada d'argento, posta in banda, con la punta all'ingiù, l'altra mano tenente la bilancia di due coppe, d'argento, con i bracci posti in sbarra, l'Arcangelo calzato di nero e sostenuto dal terreno collinoso di verde, fondato in punta, uscente dal fianco sinistro e digradante sino all'angolo destro della punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sanfrè
Scudo crociato (croce bianca) in campo azzurro riportante in ogni angolo tre stelle dorate a cinque punte e con la dicitura in alto "Omnibus Idem"
Stemma di Sanfront
Troncato d'azzurro e d'argento, alle lettere maiuscole S e F, all'antica, troncate d'oro e di azzurro, poste sulla troncatura. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Santa Vittoria d'Alba
D'argento, alla figura della Santa aureolata di oro, vestita d'azzurro, tenente nella mano destra una spada, posta in banda, e nella sinistra un castelletto di rosso, torricellato di un pezzo centrale, aperto e finestrato, e ferma su di una pianura. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Santo Stefano Belbo
Troncato, di sopra, d'oro all'aquila partita di nero e di rosso; di sotto di rosso al tralcio di vite con due grappoli d'uva nera e bianca e pampini al naturale. Motto: Vitis Sancti Stephani Ad Belbum Vita
Stemma di Savigliano
Croce rossa in campo bianco (stemma guelfo) sormontata dalla corona comitale e posta fra due rami, uno di quercia e uno di alloro riuniti con un nastro sul quale è scritto "Fidelis deo et hominibus"
Stemma di Serralunga d'Alba
Uno scudo comprendente un grappolo d'uva che sormonta un calice e le iniziali di Serralunga d'Alba, con la corona turrita, contornato da un ramo d'alloro e uno di quercia
Stemma di Sinio
Scudo a fondo bianco con onde celesti
Stemma di Torre Mondovì
Di azzurro, alla torre rettangolare, vista di spigolo, merlata alla guelfa, il lato maggiore rivolto a sinistra e merlato di quattro, il lato minore merlato di due, essa torre d'argento, murata di nero, chiusa dello stesso, finestrata di due in palo, di nero, fondata sulla bassa collina di verde, fondata in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Valgrana
D'argento a tre spighe di grano unite in un solo gambo col capo d'azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Vezza d'Alba
Leone rampane su fondo blu con ramo d’ulivo tra le zampe e ape
Stemma di Vottignasco
Di azzurro, alla fascia diminuita di argento, accompagnata in capo dalla lettera maiuscola C, d'oro, in punta dalla lettera maiuscola V, dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, FERVET OPUS. Ornamenti esteriori da Comune

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Cuneo, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Piemonte
Dati Provincia di Cuneo
Lista Indirizzi Comuni
Province in Piemonte

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati