Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Asti (Regione Piemonte). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Asti

Stemma di Albugnano
Di rosso, ai tre gigli d'argento, bene ordinati. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso, il motto in lettere maiuscole di argento SURSUM LATE LONGEQUE. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Aramengo
Semipartito troncato: il PRIMO, di verde, alle cinque spighe di grano, impugnate, d'oro, legate di argento; il SECONDO, di rosso, al barbio d'oro, in palo e convesso verso il fianco, cimato dalla corona all'antica di sette punte visibili, dello stesso; il TERZO, di azzurro, al castello d'oro, murato di nero, merlato alla guelfa, le due torri ognuna di sei, il fastigio di sette, esso castello finestrato di cinque, di nero, tre finestre in fascia nel corpo del castello, due nelle torri, chiuso di nero, fondato sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Asti
Di rosso alla croce d'argento. Ornamenti: corona comitale e due rami di palma, decussati sotto la punta e legati di rosso. Motto: Aste Nitet Mundo Sancto Custode Secundo
Stemma di Azzano d'Asti
Di rosso; alla croce d'argento; alla campagna del secondo caricata di un'azza d'arme di acciaio posta in banda. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Baldichieri d'Asti
Di azzurro alla banda d'argento, accompagnata da un leone d'oro in capo e da un monte in punta. Capo di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bruno
Nel PRIMO, di azzurro, alla lettera maiuscola B, d'oro; nel SECONDO, di rosso, all'aquila di nero; nel TERZO, sbarrato in quatto pezzi, d'oro e di verde; nel QUARTO, bandato di quattro pezzi, di verde e d'oro
Stemma di Bubbio
Partito: al PRIMO di Monferrato che è d'argento al capo di rosso (d'argento alla balzana di rosso), al SECONDO d'azzurro al grappolo di moscato bianco al naturale, in capo all'anfora romana pure al naturale, nel campo colla parola BUBEUM, attraversante. Motto: DULCIA PROMAM
Stemma di Buttigliera d'Asti
Di porpora, alle due croci scorciate, di argento, poste una sull'altra
Stemma di Calamandrana
Troncato di rosso e d'argento, al castello di due torri merlate alla guelfa di tre, dell'uno all'altro finestrato del campo, alla corona aperta d'oro in capo. L'arme ha gli attributi propri del Comune: il serto di fronde d'alloro e di quercia e la corona civica turrita
Stemma di Calliano
Inquartato: nel primo e nel quarto, interzato in fascia, d'oro, di nero, di rosso, le tre fasce attraversate dalla banderuola d'argento, formata da due aste decussate, munite di quattro pale rettangolari, due e due, quelle all'insù poste a destra, d'argento, bordate d'oro, quelle all'ingiù, poste a sinistra, d'argento bordate d'azzurro; nel secondo e nel terzo, d'azzurro, alla banda palata di tre nel verso della pezza, nel primo, di verde, nel secondo, troncato d'argento e di rosso, nel terzo, troncato di rosso e di verde; essa banda accompagnata, in capo e in punta da due stelle di cinque raggi, d'oro; il tutto alla pianura partita d'oro e d'azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Camerano Casasco
Interzato in palo: il PRIMO, di rosso, alle due fasce d'argento, ognuna caricata da una foglia di edera, di verde; il SECONDO, di azzurro, alla torre d'oro, murata di nero, merlata alla guelfa di cinque, chiusa di nero e finestrata di tre in palo, dello stesso; il TERZO d'oro cotissato di rosso di cinque pezzi. L'arme ha gli attributi propri del comune: il serto di fronde d'alloro e di quercia e la corona civica turrita
Stemma di Canelli
Scudo con cane rampante coronato volto a sinistra; il cane e la corona sono color oro e lo sfondo dello scudo è azzurro; lo scudo è inscritto in uno stemma di tipo barocco; sulla base dello stemma sono inserite due canne palustri di colore verde; lo stemma è sormontato dal motto "Ad Preclara" e dalla corona di Città
Stemma di Casorzo
Di rosso, alla sbarra d'argento, caricata del motto: PRO ARIS ET FOCIS la sbarra accompagnata, in capo, da una casa ; in punta, da spighe d'orzo, impugnate, il tutto d' oro. Lo scudo è sormontato da corona formata di un cerchio di muro d'oro, sormontato da otto merli, uniti da muriccioli, il tutto d'argento. Il tutto contornato da un ramoscello d'ulivo e uno di quercia congiunti da striscia dorata
Stemma di Cassinasco
Partito: il PRIMO, di azzurro, alla torre quadrata, di argento, murata di nero, vista di spigolo, lo spigolo posto a sinistra, essa torre priva di merli, finestrata di uno nel lato visibile, di nero, fondata in punta; il SECONDO, di porpora, al grappolo d'uva, d'oro, pampinoso di tre, di verde, accompagnato da due fasce diminuite, d'oro, una sopra, l'altra sotto il grappolo. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castagnole Monferrato
Troncato dalla fascia diminuita d'oro: il PRIMO, di azzurro, all'aquila rivoltata e con il volo abbassato, di nero, allumata e linguata di rosso, sostenuta dalla fascia diminuita; il SECONDO, di rosso, al riccio di castagno, d'oro, centrale e propinquo alla fascia diminuita, munito di gambo legnoso al naturale, curvato, convesso verso il fianco destro, fogliato di due di verde, una e una. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castel Boglione
Troncato; al PRIMO di azzurro, al castello di rosso, aperto e finestrato del campo,fondato su un colle al naturale; al SECONDO d'argento all'albero con un tralcio di vite accollato al fusto; pampinato di 1 a destra e fruttato di un grappolo a sinistra, il tutto al naturale nodrito su campagna diminuita di verde. L'arme ha gli attributi propri del Comune: il serto di fronde d'alloro e di quercia e la corona civica turrita
Stemma di Castel Rocchero
D'azzurro al castello d'argento terrazzato di verde, accostato da un tralcio di vite fruttato di porpora, fogliato di verde a sinistra, da una pianticella di grano di tré spiche d'oro a sinistra
Stemma di Castell'Alfero
Scudo d'argento a tre merli di nero ordinati 1 e 2, al capo d'azzurro, carico di un anello di fede forgiato a due mani intrecciate d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castellero
Troncato: il PRIMO, di argento, al decusse di rosso, attraversato dalle maiuscole d'oro, EN ESPERANCE; il SECONDO: di azzurro, al castello di rosso, mattonato di nero, merlato alla guelfa, munito di una sola torre centrale, merlata di tre, finestrata con finestrella tonda di nero, il fastigio merlato di sei, tre e tre, esso castello chiuso di nero, finestrato di due finestrelle quadrate di nero, poste in fascia sotto la merlatura, fondato nella pianura diminuita di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castelletto Molina
Semipartito troncato: nel PRIMO, di rosso, alle lettere maiuscole d'oro C e M, ordinate in fascia; nel SECONDO, d'oro, all'aquila di nero, allumata e linguata di rosso; nel TERZO, di azzurro, al castello di rosso, mattonato di nero, merlato alla guelfa, le 2 torri di 3, il fastigio di 6, esso castello munito di 3 finestrelle tonde di nero, 2 nelle torri, laterza centrale sopra la porta chiusa dello stesso, fondato sulla pianura di verde. L'arme ha gli attributi propri del Comune: il serto di fronde d'alloro e di quercia e la corona civica turrita
Stemma di Castello di Annone
D'azzurro, al castello di rosso, mattonato di nero, con due grandi torri, alquanto pensili, ognuna merlata di tre alla guelfa, il fastigio merlato di tre alla ghibellina, esso castello finestrato di quattro; due finestre nelle torri, due nel corpo del castello, di nero, chiuso dello stesso, fondato sulla alta collina trapezoidale di verde, la collina uscente dall'antimuro di argento, fondato in punta, uscente dai fianchi, esso antimuro formato a guisa di palizzata di cinque assi intagliate a coda di rondine, alternate da quattro assi più basse, con la sommità recisa orizzontalmente. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castelnuovo Calcea
Scudo d'argento a tre fasce di rosso
Stemma di Castelnuovo Don Bosco
Scudo d'argento alle tre fasce di rosso, al capo di rosso con serti di alloro e quercia in decusse; timbrato da corona marchionale
Stemma di Cellarengo
Troncato semipartito, al primo, d'oro, alla croce di azzurro; nel secondo, di verde, alle due spighe di grano, decussate, d'oro; nel terzo, di rosso, al bue d'argento, fermo sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cessole
Di rosso, alla sbarra diminuita ondata di argento, accompagnata da due croci trifogliate di San Maurizio d'argento, una in capo, una in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Chiusano d'Asti
D'azzurro al leone d'argento, armato, linguato e coronato dello stesso. Nel quarto franco al mastio di rosso, aperto del campo, merlato e torricellato
Stemma di Cocconato
Di nero all'aquila d'oro coronata con corona all'antica dello stesso. Lo scudo è sormontato dalla corona speciale d'oro, formata dal cerchio brunito, cordonato ai margini, coronato da sedici sferette d'oro, nove visibili, sostenute da punte.Sotto lo scudo, su lista bifida svolazzante di nero, il motto, in lettere maiuscole d'oro, UT VULT DEUS. Lo scudo è ornato da due fronde di alloro e di quercia, di verde, con le drupe e le ghiande d'oro, decussate in punta e legate dal nastro di rosso
Stemma di Corsione
Un castello con due torri in color rosso, al centro del quale è raffigurato un leone rampante di colore giallo e tra le due torri una stella in color oro, il tutto su sfondo verde, sormontato da corona turrita in argento ed incorniciato da una corona costituita da un ramo di alloro ed uno di quercia tenuti insieme da un nastro con i colori della bandiera italiana
Stemma di Cortanze
Di rosso, al castello d'oro, torricellato di due pezzi, merlato alla ghibellina, aperto, finestrato e mattonato di nero, sormontato da tre ruote d'argento, poste 2 e 1. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cortazzone
D'oro al leone rampante d'azzurro, coronato all'antica, accompagnato in fascia dalla scritta "curtis Azzonis" di rosso al capo di rosso di due chiavi pontificie in decusse
Stemma di Cortiglione
Spaccato semipartito d'argento all'aquila spiegata di nero interzato abbracciato destro al secondo d'oro, di rosso e d'azzurro, al terzo d'oro, d'azzurro e di rosso
Stemma di Cossombrato
Leone rampante in un triangolo color oro, il tutto su sfondo rosso
Stemma di Costigliole d'Asti
Scudo con fondo di colore argento a cinque bande azzurre
Stemma di Cunico
Di rosso, alla fascia merlata, d'argento, attraversante due spade dello stesso, dall'elsa d'oro, poste in croce di Sant'Andrea. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Dusino San Michele
D'azzurro, interzato di due fasce d'argento: il PRIMO alla mitra dello stesso; il SECONDO a due grappoli di uva nera dallo stelo sinistroso pampinoso sinistrato di due pezzi di verde; il TERZO al piccone ed alla pala d'argento posti in croce di Sant'Andrea alla ruota dentata in prospettiva pure d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Fontanile
Partito semitroncato; nel PRIMO d'azzurro al monte di tre cime di verde sostenente un castello d'argento, finestrato di rosso, merlato alla ghibellina al capo dell'impero; nel SECONDO di rosso alla fontana d'argento con doppio zampillo d'azzurro ricadente; nel TERZO d'argento al gelso al naturale caricato di una vite fruttuosa pure al naturale. All'arme è sottoposto un breve dal motto: NUMQUAM SICCABlTUR AESTU
Stemma di Frinco
D'argento, alla lettera maiuscola F, di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Grana
Inquartato: nel primo, di azzurro, alla lettera maiuscola G, d'oro; nel secondo e nel terzo, d'argento, al capo di rosso; nel quarto, di rosso, alla stella di otto raggi, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Grazzano Badoglio
Fasciato (6 pezzi) di nero e d'oro; in cuore allo scudo, troncato di rosso e di argento, cimato da un braccio armato di spada, posta in banda. Ornamenti esterni da Comune
Stemma di Incisa Scapaccino
Di azzurro, alle sette stelle di sei raggi, d'oro, poste tre, una, tre, le prime tre stelle poste all'altezza del cuore, sormontate dall'elmo di acciaio abbrunito al naturale, con la visiera a mantice chiusa, collocato in pieno profilo a destra, ornato da quattro piume, due a destra, due a sinistra, di rosso
Stemma di Maranzana
Inquartato: nel PRIMO di azzurro a sei stelle di cinque punte d'oro,ordinate in sbarra,tre a tre; nel SECONDO d'argento alla torre coperta di rosso,mattonata di nero,aperta e finestrata di tre, nel campo; nel TERZO palato d'oro e di rosso di sei pezzi; nel QUARTO fasciato di rosso e d'oro di sei pezzi. L'arme ha gli attributi propri del Comune:il serto di fronde di alloro e di quercia e la corona civica turrita
Stemma di Maretto
D'oro, al melo di verde, fruttato di dodici, di rosso, fustato e sradicato al naturale, accompagnato in punta dal vocabolo MALETUM, in lettere maiuscole di rosso; alla bordatura d'azzurro, caricata di otto gigli d'oro, uno in capo, uno in punta, due nei fianchi, quattro nei cantoni. Sotto lo scudo, su striscia bifida svolazzante d'oro, il motto in lettere maiuscole di nero: JUVAT ET ORNAT. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Moasca
Partito semitroncato: nel PRIMO, d'oro alla torre di rosso, mattonata di nero, finestrata e chiusa dello stesso, merlata alla guelfa di cinque, fondata sulla pianura di verde; nel SECONDO, di azzurro, al leone d'oro coronato all'antica dello stesso; nel TERZO, di rosso, a tre teste di lupo, d'argento, allumate di rosso, bene ordinate. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso il motto, in lettere maiuscole di nero, VIRTUTE ET CONSILIO. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Mombaldone
A due partiti: al PRIMO di rosso alla croce d'argento dei Savoia, al SECONDO d'oro alle cinque bande di rosso dei Del Carretto, caricati in punta da una montagna a una cima al naturale, accompagnata alla base da un filetto ondulato di azzurro. Il capo dell'Impero: d'oro all'aquila imperiale di nero, non coronata
Stemma di Mombaruzzo
Sbarrato di argento e di rosso di sei pezzi, al leone al naturale coronato all'antica d'oro, con lo croce di rosso nella prima sbarra
Stemma di Monale
Semitroncato partito: al PRIMO, di rosso alle tre rose d'argento, bottonate di verde, ordinate in fascia; nel SECONDO di azzurro, al cane ritto, di nero, allumato e linguato di rosso, collarinato dello stesso; nel TERZO, d'oro, ai cinque pali di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Monastero Bormida
A due partiti: nel primo, di azzurro, alla rovere d'oro, munita di quattro rami, i rami laterali più lunghi e decussati superiormente, i rami centrali decussati inferiormente e attraversati in banda e in sbarra i rami laterali, essa rovere nodrita nella pianura di verde; nel secondo , di rosso, al leone d'oro, allumato di rosso. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Moncalvo
Troncato di argento e di rosso. Lo scudo è timbrato dalla corona d'oro formata dal cerchio brunito, cordonato ai margini, gemmato, cimato da dodici perle, al naturale, sette visibili, sostenute da punte. Sotto lo scudo, due fronde di alloro e di quercia, di verde, fruttate d'oro, decussate in punta, legate dal nastro tricolorato dai colori nazionali.
Stemma di Moncucco Torinese
Semipartito troncato: nel PRIMO, d'argento, alle tre fasce ondate, di azzurro; nel SECONDO, bandato, le bande prima, terza, quinta, scaccate di rosso e d'oro di tre file; le bande seconda, quarta, sesta, di azzurro; nel TERZO, campo di cielo, al castello d'oro, murato di nero, merlato alla guelfa, le tre torri merlate di tre, la torre centrale più alta e più larga, le torri laterali finestrate di due di nero in fascia, la torre centrale finestrata con tre finestre male ordinate, dello stesso, esso castello con il fastigio merlato di nove, finestrato con quattro finestre di nero, ordinate in fascia sotto il fastigio, chiuso dello stesso, fondato sulla pianura diminuita, di rosso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, VULNERAT NON NECAT. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Montabone
D'azzurro, all'aquila al naturale coronata d'oro al volo spiegato, unghiata su di un monte al naturale uscente dalla punta accompagnata nel cantone destro del capo da una mitra d'argento accollata ad un pastorale dello stesso
Stemma di Montafia
D'argento, alla stella di cinque raggi, di rosso, caricata dalla mezzaluna montante, di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Montaldo Scarampi
Partito: nel PRIMO, di argento, al palo da vigna, di azzurro, fondato sulla pianura di verde, accollato in tre spire dalla vite, di verde, pampinosa di undici, dello stesso, fruttata di tre, di porpora, due grappoli a destra, uno a sinistra, essa vite nodrita nella pianura a sinistra del palo; nel SECONDO, di azzurro, alla torre d'oro, murata, chiusa, finestrata di nero, merlata alla guelfa di cinque, fondata sulla pianura di rosso; al CAPO d'oro, caricato da cinque pali di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Montiglio Monferrato
Di azzurro, al castello di tre torri, merlate ciascuna di tre alla guelfa, il fastigio privo di merli, esso castello di argento, murato di nero, chiuso di rosso, finestrato con quattro finestrelle tonde, tre nelle torri, la quarta sopra la porta, dello stesso, fondato sulla pianura di verde; al capo d'oro, caricato dell'aquila bicipite, di nero, linguata ed allumata di rosso, coronata di nero, ad esso capo sostenuto dal filetto di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Moransengo
D'argento, alla torre ricoperta, di rosso, munita di banderuola triangolare, di azzurro, volta a sinistra, essa torre mattonata, chiusa, finestrata di nero, fondata sulla bassa collina di verde, fondata in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Nizza Monferrato
Corona ed accessori dorati o gialli, palme verdi, leone e croce gialli o dorati in campo rosso
Stemma di Olmo Gentile
Troncato: il PRIMO, di rosso, all'olmo di verde, fustato e sradicato al naturale; il SECONDO, di azzurro, al castello d'oro, murato di nero, con la torre posta a destra, merlato alla guelfa, il fastigio di otto, la torre di tre, finestrato con tre finestrelle tonde di nero, due nel corpo del castello, una nella torre, esso castello chiuso di nero e fondato sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Passerano Marmorito
Inquartato: nel primo e nel quarto, di nero, all'aquila d'oro, coronata dello stesso; nel secondo e nel terzo, di rosso, alla croce ancorata di oro, accompagnata alle estremità da quattro globi imperiali, dello stesso, il globo inferiore rovesciato, i due globi laterali coricati. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso, il motto in lettere maiuscole di nero, IN DEO VIRTUS. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Penango
D'argento, al leone di rosso, coronato con corona all'antica di tre punte visibili, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Piea
Inquartato: il PRIMO, di rosso, al cavaliere armato di tutto punto, di argento, cavalcante il cavallo, dello stesso, galoppante, con gli arti anteriori alzati; il SECONDO, d'oro, alla banda di nero, ripiena di argento; il TERZO, di azzurro, alla banda d'oro; il QUARTO, di rosso, alle tre ruote bene ordinate, di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Portacomaro
D'azzurro al bastione d'argento, murato in nero, aperto del campo; sopra la porta la scritta in nero CURTIS COMARIA; il bastione fondato su pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Refrancore
D'azzurro al castello d'argento, torricellato di 3 pezzi del medesimo, aperto e finestrato del campo, fondato su campagna di verde .solcata da una riviera di rosso. Il tutto abbassato da un capo di rosso, caricato da una stella d'oro a 5 punte. Sotto lo scudo, su lista svolazzante d'azzurro con le estremità bifide, il motto: "Fuso ex sanguine libertas "
Stemma di Roatto
D'oro, alle tre torri, male ordinate, alternate da tre gigli, bene ordinati, accompagnati in capo dal mezzo giglio uscente, centrale, e dalle due mezze torri, uscenti; in punta, dalla mezza torre, uscente, centrale, e dai due mezzi gigli, uscenti; il tutto di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Robella
D'azzurro alla rovere al naturale, ghiandifera di due d'oro, coi due rami decussati, sradicata, accompagnata a destra dal grappolo d'uva d'oro, fogliato di due di verde, e a sinistra due spighe di frumento d'oro, poste in decusse; al capo di nero, caricato dell'aquila coronata d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rocchetta Palafea
Partito di rosso e argento al castello dell'uno nell'altro, torricellato di un pezzo centrale, merlato alla guelfa chiuso e finestrato di nero. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di San Martino Alfieri
Trinciato di rosso e d'azzurro, alla banda d'argento sulla partizione, caricata d'una stella di azzurro, il primo al trofeo, al naturale, dell'elmo spada e sciarpa di San Martino; il secondo alla figura, al naturale, della chiesa di San Martino al Tanaro sorgente sulla vetta di un colle vitifero, lambito dal fiume Tanaro: Motto NE ABERREM. Esso stemma sarà cimato da corona formata di un cerchio di muro d'oro, sormontato da otto merli uniti da muricciuoli, il tutto d'argento
Stemma di San Paolo Solbrito
Di porpora, alle due palme di verde, decussate, attraversate dalla spada d'argento, guarnita d'oro, con la punta all' insù. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di porpora, il motto, in lettere maiuscole di argento, FIDEM SERVAVI. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Serole
Di rosso ad un castello al naturale chiuso, finestrato, murato di nero e merlato alla ghibellina, fondato sul monte di verde, caricato da 5 pecore d'argento al pascolo; il tutto sormontato da un pastorale posto in palo d'oro, attraversato da 2 spighe d'argento decussate
Stemma di Sessame
D'argento allo scaglionetto d'azzurro alzato accompagnato in capo da un castello di rosso merlato ed aperto nel campo ed in punta da un monte di verde
Stemma di Settime
Di rosso, alle sette ruote di sei raggi, d'argento, poste una, tre, due, una. Lo scudo è sormontato dalla corona speciale, d'oro, formata dal cerchio brunito, gemmato, cordonato ai margini, cimato da dodici sferette d'oro, sette visibili, sostenute da punte, dello stesso. Lo scudo è ornato da due rami di palma, di verde, decussati in punta
Stemma di Soglio
D'azzurro al sole raggiante d'oro. Sotto lo scudo, su lista bifida, è svolazzante di azzurro il motto in lettera maiuscola d'oro: SUB REGIMINE TUO. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Tonco
Partito: nel PRIMO, di azzurro, al leone di argento, linguato e allumato di rosso; il SECONDO, di argento, alle tre fasce di rosso, attraversate dalla quercia sradicata, con il tronco, radici, rami al naturale, i sei rami ricadenti ad arco, tre per parte, fogliati di verde, ghiandiferi di porpora. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Tonengo
Inquartato: nel primo, di azzurro alla lettera maiuscola T, di argento, vestito di rosso; nel secondo, d'oro, al grappolo d'uva di porpora, unito al tralcio al naturale, posto in fascia e pampinoso di due di verde; nel terzo, di verde, alle tre spighe di grano d'oro, impugnate, legate di argento; nel quarto, di azzurro, alla quercia di verde, ghiandifera d'oro di cinque, fustata al naturale, nodrita nella pianura di verde
Stemma di Viale
D'oro, ai tre cipressi di verde, nodriti nella pianura diminuita, di verde, accompagnati dalle lettere maiuscole C e V, dello stesso, la prima posta a destra, l'altra a sinistra; al capo di rosso, caricato dal barbio curvato, coronato all'antica, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Viarigi
D'oro, alla torre quadrangolare di rosso, mattonata di nero, chiusa e finestrata di nero nel lato volto a desta, merlata alla ghibellina, sette merli visibili, dei quali tre angolari, essa torre fondata sulla pianura di verde, torre e pianura attraversanti la banda diminuita di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Villa San Secondo
Di rosso, alla figura della Giustizia, in maestà, il viso, il collo, le braccia, le mani, di carnagione, capelluta d'oro, coronata con corona all'antica di cinque punte, d'oro, vestita con l'ampia veste di azzurro, tenente con la mano destra la bilancia di due coppe, d'oro, con la mano sinistra lo scettro posto in palo, dello stesso, essa figura assisa sullo scranno di nero, in gran parte celato, esiguamente visibile a sinistra, figura e scranno sostenuti dalla campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Villafranca d'Asti
D'argento all'albero di verde affiancato dalle lettere "V" e "F" di verde
Stemma di Villanova d'Asti
Di rosso al leone d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Vinchio
Semipartito troncato: nel PRIMO, di verde, al grappolo d'uva d'oro, unito al tralcio, posto in fascia, pampinoso di due, dello stesso; nel SECONDO, di azzurro, ai quattro bisanti d'oro, posti uno, due, uno; nel TERZO, d'oro, ai cinque pali di rosso. Ornamenti esteriori da Comune

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Asti, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Piemonte
Dati Provincia di Asti
Lista Indirizzi Comuni
Province in Piemonte

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati