Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Como (Regione Lombardia). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Como

Stemma di Albavilla
Di rosso alla banda d'oro accompagnata in capo da un lambello a tre pendenti di azzurro
Stemma di Albese con Cassano
Partito: il primo d'oro all'albero di gelso al naturale, radicato su collina di verde e sormontato da tre bozzoli d'argento disposti in fascia; il secondo d'azzurro ad una spiga di grano d'oro e ad una pannocchia di mais d'argento, decussate, gambute e fogliate al naturale; il tutto sormontato da un grappolo d'uva d'oro con due pampini di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Albiolo
Partito, nel PRIMO d'azzurro a tre stelle (8) d'oro, male ordinate; nel SECONDO di rosso e quattro fasce d'argento; sulla partizione tre monti al naturale, ristretti. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Alserio
Troncato d'azzurro e di verde, alla fascia attraversante diminuita del primo, bordata d'argento, sormontata a sinistra da una ruota di mulino di legno, mossa da un rivolo d'acqua al naturale confinante e movente dal fianco destro
Stemma di Alzate Brianza
D'azzurro al tempietto al naturale tetrastilo, scalinato di tre fondato sulla campagna di verde, con frontone di rosso e accompagnato in capo da due spighe di grano poste in decusse
Stemma di Anzano del Parco
D'argento al torrione quadrato, coperto di rosso, murato di nero, visto di spigolo con il ponte levatoio abbassato e munito di catene e di travi di sostegno, di nero; accompagnato in capo dall'ascia d'azzurro, posta in fascia, col taglio convesso rivolto verso il basso, manicata di nero
Stemma di Appiano Gentile
D'argento al leone di rosso
Stemma di Argegno
D'argento al ponte di un solo arco di rosso, murato di nero, sostenente una torre d'azzurro merlata alla ghibellina. In punta un mare d'azzurro ondato d'argento e nel cantone sinistro del campo una spiga di grano e un ramoscello di lino posti in decusse
Stemma di Arosio
D'argento ad un tralcio di pianta di rose al naturale, lo scudo bordato d'azzurro
Stemma di Asso
Troncato. Il primo d'argento alle due stelle di otto punte di rosso poste in fascia, il secondo di rosso alla stella di otto punte d'argento
Stemma di Barni
Inquartato: nel PRIMO d'argento al faggio di naturale, terrazzato di verde; nel SECONDO e nel TERZO: inquartato, nel primo e nel quarto d'oro alla gemella doppio merlata d'azzurro posta in banda e accompagnata da due stelle d'otto raggi dello stesso, nel secondo e nel terzo d'azzurro al pino terrazzato di verde, con il palo di rosso attraversante sull'inquartato e caricato del gonfalone e delle chiavi pontificie (Sfrondati della Riviera); nel QUARTO d'argento al castello di rosso
Stemma di Bene Lario
D'azzurro a tre spighe di grano poste a ventaglio su di un monte all'italiana d'argento fondato sulla punta; il tutto sormontato da una colomba pure d'argento dal volo spiegato, tenente nel becco un ramoscello di ulivo di verde
Stemma di Beregazzo con Figliaro
Semipartito troncato: il PRIMO di rosso alla pentola di nero, manicata dello stesso, piena d'oro; il SECONDO di verde al gallo policromo, al naturale, crestato e bargigliato di rosso, imbeccato e membrato d'oro; il TERZO d'azzurro alle due torri d'argento, murate di nero, merlate di cinque alla guelfa, finestrate e chiuse di nero, riunite dal ponte d'argento, murato di nero, con arco ribassato, esse torri fondate sulla pianura di verde
Stemma di Binago
D'azzurro, alla torre di tre palchi, merlata alla guelfa, d'argento, murata di nero, il palco superiore merlato di tre, finestrato di uno, di nero, il palco mediano merlato di quattro, finestrato di due, di nero, il palco inferiore privo di merli, chiuso di nero, essa torre fondata sulla collina di verde, attraversante, la collina fondata in punta e uscente dai fianchi. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Bizzarone
Tagliato d'oro e di verde alla sbarra d'argento, caricata della denominazione del Comune in lettere capitali di nero
Stemma di Blevio
Campo di cielo, alle cinque montagne di verde, con le vette degradanti a scaglione, sormontate da sette stelle di otto raggi, poste in scaglione, d'oro, esse montagne fondate sulla campagna d'azzurro, fluttuosa d'argento, caricate dalla barca di rosso, munita della copertura d'oro con sostegno in ferro, di nero, e sostenuta dalla linea di partizione
Stemma di Bregnano
D'argento, al leone d'azzurro, impugnante con le zampe anteriori l'asta di nero, con la punta acuta, posta in palo, munita di gagliardetto bifido di rosso, saliente sul declivio in banda della montagna di tre cime al naturale, posta a destra e fondata in punta, di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Brenna
D'azzurro alla torre argentata chiusa, finestrata e murata di nero, merlata di tre alla ghibelina, accostata a destra da una pianta di grano e a sinistra da una di mais al naturale; il tutto su una terrazza verde e sormontata da 4 corone all'antica d'oro; ordinate in fascia nel capo
Stemma di Brienno
Campo di cielo, al castello d'argento, murato di nero, merlato alla ghibellina, le due torri di tre ciascuna, il fastigio di tre, le torri munite di forte marcapiano e finestrate con tre grandi finestre di nero, poste una, due, il corpo del castello chiuso con grande porta dello stesso, il merlo centrale del fastigio sostenente il fusto di nero, posto in palo, a guisa di albero di nave, con pennone dello stesso, esso pennone munito di vela anomala, di forma triangolare, di verde, con la punta accollante il fusto sopra il detto merlo centrale, esso castello fondato sulla pianura di azzurro, fluttuosa di argento
Stemma di Brunate
Trinciato ad una banda incurvata d'azzurro caricata da tre stelle d'oro (8): il PRIMO di rosso al sole d'oro; il SECONDO d'argento a tre monti di verde, quello centrale cimato di tre croci poste a ventaglio, uscenti da un lago al naturale
Stemma di Bulgarograsso
D'azzurro, alla chiesetta fondata su terreno al naturale, disposta di tre quarti in banda verso sinistra, addossata ad un edificio al naturale con contrafforti e disposto anch'esso di tre quarti. La chiesetta caricata nel fianco destro da quattro alberi al naturale disposti in banda e fondati su ristretto di terreno di verde ed accompagnata, presso il fianco sinistro della fronte, da tre alberi al naturale disposti e fondati come i primi e parallelamente ad essi; l'edificio con contrafforti accompagnato a sinistra da due alberi al naturale disposti in banda e fondati su ristretto di terreno di verde, e a destra da tre abeti al naturale, di cui uno fondato presso il fianco destro dell'edificio e gli altri due caricati dall'edificio stesso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cabiate
D'azzurro, al San Giorgio armato di argento su cavallo baio e rivolto che colpisce con la spada nelle fauci fiammeggianti il drago, il tutto al naturale
Stemma di Cadorago
Semipartito troncato: nel PRIMO di rosso alla stella di otto raggi, d'oro; nel SECONDO d'argento all'albero di verde, fustato e sradicato al naturale; nel TERZO di azzurro alla chiesa di tre navate, d'oro, con le falde del tetto, laterali, più basse, chiusa di tre, di nero, la porta centrale più grande, essa chiesa munita di rosone centrale, di nero, cimata dalla crocetta dello stesso e fondata sulla pianura di verde
Stemma di Caglio
D'azzurro alla punta abbassata, di verde, accompagnata in capo da altra punta abbassata, dello stesso, rovesciata, caricata dal narciso stilizzato, di sei petali, di bianco, bottonato d'oro
Stemma di Cagno
Sfondo rosso, due spade d'argento guarnite d'oro poste in croce di sant'Andrea accompagnate in capo da un elmo d'argento posto di profilo piumato d'azzurro
Stemma di Campione d'Italia
Partito: nel PRIMO d'oro alla parte superiore del pastorale, di rosso, rivoltato; nel SECONDO di rosso alla mano destra di carnagione, con il polso vestito d'oro, afferrante lo staffile di cuoio al naturale, munito di cinque strisce ricurve, mano e staffile posti in palo. Il tutto sotto il capo d'argento, caricato dalla chiocciola al naturale, rivoltata. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante d'oro, il motto in lettere maisucole di nero: Communitas Campilioni
Stemma di Cantù
D'argento, alla torre quadrata, al naturale, merlata di due alla guelfa, aperta del campo, murata di nero, disposta a destra dello scudo, sopra una pianura di verde e sinistrata da un mastino rampante al naturale, collarinato d'argento; capo d'oro, all'aquila dal volo spiegato, di nero; lo scudo sarà fregiato della corona di Comune
Stemma di Canzo
D'azzurro ai tre forni all'antica, a guisa di alveari, per la fusione del ferro, bene ordinati, d'oro, chiusi di nero, accompagnati da sette stelle di otto raggi d'oro, tre poste in capo e ordinate in fascia, la quarta posta fra i due forni superiori, la quinta e la sesta poste ai fianchi del forno inferiore, la settima posta in punta sotto il detto forno
Stemma di Capiago Intimiano
D'azzurro al castello d'argento, aperto, finestrato e murato di nero, torricellato di uno, merlato alla guelfa, fondato su campagna verde
Stemma di Carate Urio
Troncato: nel PRIMO di rosso al leone passante sulla partizione, sormontato da tre quadrelli male ordinati, il tutto d'argento; nel SECONDO di argento, alla porta sostenuta da uno zoccolo scalinato di due pezzi, le ante aperte, con quattro liste fiammeggianti, poste in fascia, uscenti: due dal lato destro dello scudo e due dal sinistro, il tutto di rosso
Stemma di Carbonate
Di rosso al castello d'argento, aperto di nero, torricellato di un pezzo centrale merlato alla guelfa, accollato da un'alabarda d'argento, manicata di legno e da uno spadone al naturale passanti in croce di Sant'Andrea
Stemma di Carimate
Partito, nel primo, di azzurro, al castello di rosso, mattonato di nero, formato da due torri, merlate alla guelfa, la torre posta a destra più alta e più larga, merlata di quattro, chiusa di nero, finestrata dello stesso, la torre posta a sinistra merlata di tre, chiusa di nero, finestrata dello stesso, esse torri riunite dalla cortina di muro, priva di merli e finestrata di nero, esso castello sormontato dalla stella di otto raggi d'oro, e sostenuta dal monte di verde, fondato in punta e caricato dalla fascia diminuita di azzurro; nel secondo, di argento, al biscione visconteo, di azzurro, ondeggiante in palo e ingollante il fanciullo di carnagione, capelluto di nero, posto in fascia e in maestà, con le braccia aperte. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Carlazzo
Di cielo, alla rosa dei venti a quattro punte, attraversante su tre foglie recise di quercia, legate alla base da un nastro di rosso svolazzante e scritto dalla data MCMXXVIII, il tutto su un paesaggio montuoso, con due laghi sulla destra ed al naturale
Stemma di Carugo
D'argento al castello di rosso, torricellato di 3, merlato alla ghibellina, murato, chiuso e finestrato di nero, accostato da tre api d'azzurro, due in capo e una in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Casasco d'Intelvi
Semipartito troncato: il PRIMO, di rosso, alle lettere maiuscole C ed I, ordinate in fascia, d'oro, alternate dalla stella di sei raggi, dello stesso; il SECONDO, d'oro, ai due lupi passanti, di nero, allumati di rosso, uno sull'altro; il TERZO, di azzurro, al faggio privo di foglie, al naturale, nodrito nella pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Caslino d'Erba
Scudo rettangolare ben sormontato da una corona merlata con fascia obliqua rossa al cui interno spiccano tre monete romane
Stemma di Casnate con Bernate
Partito: nel PRIMO d'azzurro al ramo di castagno di verde, posto in palo, fogliato di venti, dello stesso, fruttato di cinque, d'oro, tre frutti contigui in capo, il quarto nel fianco sinistro, il quinto nel cantone destro della punta; nel SECONDO d'argento al leone di nero
Stemma di Cassina Rizzardi
Di azzurro, alla fascia d'argento, accompagnata sopra da tre spighe di grano fruttate e fogliate d'oro, ordinate in fascia, e sotto da un monte all'italiana (3) di verde, cucito, uscente dalla punta
Stemma di Castelmarte
Troncato. Nel PRIMO di rosso all'aquila di nero, allumata di rosso, rostrata e armata d'oro; nel SECONDO inquartato in decusse: nel primo di azzurro; nel secondo d'argento alla parola CASTRUM, in lettere maiuscole di nero; nel terzo d'argento alla parola MARTIS in lettere maiuscole di nero; nel quarto, di rosso
Stemma di Castelnuovo Bozzente
Troncato; nel PRIMO di rosso, al castello d'argento murato di nero, aperto e finestrato; nel SECONDO d'argento, ad un pino al naturale nodrito su una campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castiglione d'Intelvi
D'azzurro, al castello d'oro, murato di nero, aperto del campo, munito di tre feritoie di nero, ordinate in fascia sotto il fastigio privo di merli; il castello munito di due torri, ognuna finestrata di uno di nero e merlata con il solo grande merlo alla ghibellina; il castello fondato sulla pianura erbosa di verde e cimato dal leone, al naturale, linguato di rosso, uscente dal fastigio tra le torri
Stemma di Cavallasca
Semitroncato partito: nel PRIMO di rosso alla lettera maiuscola C, d'oro; nel SECONDO di verde ai due bisanti d'oro, posti in palo; nel TERZO d'oro al cavallo, spaventato di nero
Stemma di Cerano d'Intelvi
Partito semitroncato: nel PRIMO, di verde, alla torre di argento, detta torre di Teodolinda, quadrata, murata di nero, merlata di tre alla guelfa, munita di porta alzata rispetto al filo basamentale, di nero, finestrata di tre in palo, dello stesso, fondata sulla pianura di rosso, accompagnata da due spighe di grano, d'oro, una e una, nodrite nella pianura; nel SECONDO, di rosso, alla corona ferrea, vista in prospettiva, d'oro con la lamina di ferro di nero, incastonata nell'interno, il cerchio ornato con pietre di azzurro e di rosso; nel TERZO, di azzurro, alle tre stelle di otto raggi, d'oro, poste in banda
Stemma di Cermenate
Partito: nel PRIMO d'oro al leone di nero; nel SECONDO di rosso, al castello d'argento, torricellato di due pezzi, aperto e finestrato del campo, murato di nero; con la bordatura composta d'argento e di rosso
Stemma di Cernobbio
D'oro al drago alato e caudato di rosso poggiante le zampe su terreno al naturale uscente da un mare d'azzurro
Stemma di Cirimido
D'azzurro alla fascia d'argento caricata da una fiamma di rosso, accollata a due spade d'argento, manicate d'oro, poste in croce di Sant'Andrea con le punte in alto, il tutto su tre monti al naturale, fondati sulla campagna di verde
Stemma di Claino con Osteno
Partito: nel PRIMO d'azzurro, alla stella d'oro accostata da due ramoscelli di alloro posti in decusse; nel SECONDO, campo di cielo, alla torre posta su una montagna degradante verso il lago, il tutto al naturale
Stemma di Colonno
Di rosso alla daga romana d'argento, guarnita d'oro, posta in palo, con la punta all'ingiù; alla campagna fasciata nebulosa d'azzuro e d'argento, di quattro pezzi
Stemma di Como
Di rosso alla croce d'argento centrata, al motto Libertas di nero in banda nel quarto cantone
Stemma di Corrido
D'azzurro, alla banda d'argento accompagnata da due stelle dello stesso
Stemma di Cucciago
Diviso in due parti, ha, nella prima, tre fasce orizzontali rosse, alternate con tre fasce orizzontali d'argento; nella seconda parte, sullo sfondo di colore argento, campeggia un castello rosso, aperto, finestrato e sormontato da un'aquila nera, coronata, linguata di rosso, con gli artigli sulle due torri
Stemma di Domaso
Di rosso, alla croce d'argento, accantonata nel primo da un coltello posto in palo; nel secondo da un pastorale; nel terzo dalle lettere maiuscole CO sormontate dal segno di abbreviazione; nel quarto dalle lettere maiuscole DO sormontate pure dal segno di abbreviazione. Il tutto d'argento
Stemma di Dongo
Di argento, alle tre croci scorciate, bene ordinate, di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Dosso del Liro
Semitroncato partito: nel PRIMO di rosso alle lettere maiuscole DDL, ordinate in fascia, d'oro; nel SECONDO di azzurro alla cornucopia d'oro, con fiori, frutti, foglie al naturale; nel TERZO di verde alla torre d'oro, murata di nero, merlata alla guelfa di quattro, finestrata con finestrella tonda di nero, chiusa dello stesso, fondata sulla pianura di rosso
Stemma di Erba
Parito: nel PRIMO d'argento alla croce di rosso (di Milano); nel SECONDO d'azzurro alla torre d'argento, murata e aperta di nero, merlata alla ghibellina di quattro, fondata su campagna di verde e sormontata da un'ancora di nero, cordata d'oro
Stemma di Faggeto Lario
Di rosso alla catena montuosa di tre vette, d'oro, fondate sulla campagna d'azzurro e caricata da tre faggi di verde, nodriti nella campagna, esse vette sormontate da tre stelle di cinque raggi, d'argento, poste una, due
Stemma di Faloppio
Interzato in fascia:: nel PRIMO di rosso, all'aquila di nero, coronata all'antica di quattro punte visibili, di nero; nel SECONDO, d'oro, alla lettera maiuscola F. di azzurro, accompagnata da due gigli, di rosso; nel TERZO, d'argento, alle tre bande di rosso. Ornamenti esteriori di Comune
Stemma di Fenegrò
D'argento alla torre di rosso fondata in punta, chiusa di nero, circondata da due ramoscelli di verde uscenti dalla base, al capo d'azzurro, caricato da un giglio d'oro accostato da due stelle dello stesso, raggiate di otto
Stemma di Figino Serenza
Inquartato: nel PRIMO, di azzurro, alla chiesa d'argento con la facciata a sinistra, chiusa di nero, la porta sormonatata dalla finestrella tonda, dello stesso, finestrata sul fianco con tre finestre ordinate in fascia, coperta di rosso, unita a destra al campanile d'argento, munito della cella campanaria di nero, coperto di rosso, chiesa e campanile fondati sulla collina trapezoidale di verde, fondata in punta; il SECONDO, di argento, alle due foglie di gelso, di verde, ordinate in banda; il TERZO, di argento, alle due fiamme, di rosso, ordinate in sbarra; il QUARTO d'azzurro, al passero di rosso, posto in profilo. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di argento: PETRUS FIGINUS. Ornamenti esteriori di comune
Stemma di Fino Mornasco
Di rosso alla fascia palo di verde ed alla bordatura dello stesso, entrambe le pezze accostate da filetti d'argento, col drago linguato, d'oro, nascente dalla partizione
Stemma di Garzeno
Inquartato, nel PRIMO, d'azzurro, al ramoscello di castagno, posto in sbarra, fogliato di sette, quattro foglie a destra, tre a sinistra, di verde, fruttato di tre ricci, uno a destra, due a sinistra, d'oro; nel SECONDO, trinciato di rosso e d'argento; nel TERZO, trinciato d'oro e d'azzurro; nel QUARTO, di azzurro alla vacca d'oro, ferma sulla pianura di verde
Stemma di Gera Lario
Troncato: il PRIMO d'argento alle tre croci scorciate, poste in banda, di rosso; il SECONDO di rosso al leone illeopardito, d'oro, sostenuto dalla pianura d'azzurro fluttuosa d'argento
Stemma di Grandate
Di rosso a cinque spighe di grano d'oro poste a ventaglio, legate con un nastro svolazzante d'argento, nodrite in un vaso di cristallo
Stemma di Grandola ed Uniti
D'azzurro alla torre merlata di rosso, murata di nero aperta del campo, cimata di una fiamma di rosso
Stemma di Gravedona ed Uniti
D'argento alle tre croci greche di rosso
Stemma di Griante
Di rosso alla fascia diminuita, d'argento accompagnata in capo da tre stelle di sei raggi, male ordinate, d'argento; in punta dalla quercia sradicata, di verde
Stemma di Guanzate
Di rosso all'albero sradicato al naturale, addestrato da una spiga di grano d'oro. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Inverigo
D'argento, al castello di rosso, torricellato di due pezzi, accostato ai lati da due alberi di pino al naturale; il tutto fondato sulla campagna di verde
Stemma di Laglio
Di rosso, alla ruota dentata e raggiata d'oro, accostata in capo da tre stelle (6) di argento, poste in fascia, ed in punta da uno specchio d'acqua d'azzurro fluttuoso d'argento
Stemma di Laino
Troncato: al PRIMO d'azzurro alla stella d'oro; al SECONDO di rosso alla fascia erbosa carica di un capriolo fuggente al naturale, rivolto
Stemma di Lambrugo
Partito: nel PRIMO d'oro alla lettera maiuscola L di rosso, accompagnata da due stelle di sei raggi, dello stesso, una in capo, una in punta; nel SECONDO di rosso alla lettera maiuscola L, rivoltata, d'oro, accompagnata da due stelle di sei raggi, dello stesso, una in capo e una in punta
Stemma di Lanzo d'Intelvi
Partito d'argento e di rosso, al ferro d'alabarda, al naturale, attraversante sulla partizione
Stemma di Lasnigo
Inquartato: nel PRIMO d'azzurro alla vecchia Chiesa di Sant'Alessandro, posta sopra un monte di verde nascente dalla punta, il tutto al naturale; nel SECONDO e nel TERZO: inquartato, nel primo e nel quarto d'oro alla gemella doppiomerlata d'azzurro posta in banda e accompagnata da due stelle d'otto raggi dello stesso, nel secondo e nel terzo d'azzurro al pino terrazzato di verde, con il palo di rosso attraversante sull'inquartato e caricato del gonfalone e delle chiavi pontificie (Sfrondati della Riviera); nel QUARTO d'argento alla torre al naturale, torricellata e merlata alla ghibellina di un pezzo, aperta e finestra del campo, mattonata di rosso
Stemma di Lezzeno
Troncato d'argento e d'azzurro, al torrione di rosso, mattonato di nero, finestrato di uno dello stesso, privo di merli, rovinato a sinistra, attraversante
Stemma di Limido Comasco
Di rosso ai due scettri d'oro, gigliati, posti in decusse
Stemma di Lipomo
Tagliato: nel PRIMO di rosso alla croce del calvario, diminuita, accompagnata dalla scritta "libertas", in carattere capitale di nero, posta in sbarra nel canton sinistro del capo; nel SECONDO, d'argento alla torre quadrata di rosso e d'argento, a fasce alternate; le fasce di rosso, ridotte con la merlatura di rosso, alla guelfa, di sette merli ad ogni lato, la torre posta di spigolo e in prospettiva, fondata sulla collina di verde, solcata questa dal fiume d'azzurro posto in sbarra
Stemma di Locate Varesino
D'oro a tre bande d'azzurro ondate d'argento, sul tutto un abete sradicato di verde, accostato da due foglie di gelso, pure di verde, ed accompagnato, nel cantone sinistro del capo, da una spiga di grano al naturale e nel cantone destro della punta di un grappolo di uva di nero pampinoso di due
Stemma di Lomazzo
Trinciato, ad una banda d'argento caricata dalle lettere maiuscole di nero: LOCUS MAXIMUS; nel PRIMO d'azzurro alla biscia d'oro, ingollante il fanciullo di carnagione, capelluto di nero, posto in fascia e in maestà, con le braccia aperte; nel SECONDO di rosso alla croce d'argento
Stemma di Longone al Segrino
Partito, il PRIMO, di azzurro, al leone d'argento, allumato, linguato, armato di rosso, sormontato dalla corona all'antica di tre punte, dello stesso; il SECONDO, di argento, alla torre di rosso, mattonata di nero, finestrata e chiusa dello stesso, merlata di tre alla ghibellina. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Luisago
Di azzurro, al leone d'argento, attraversante con la parte superiore del corpo la sbarra, abbassata e diminuita, di rosso, accompagnato nel cantone destro del capo dal sole di rosso, munito di otto raggi acuti alternati da otto raggi ondeggianti, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Lurago d'Erba
Trinciato dentato, di colore rosso e argento, con in alto una torre, in basso un leone rampante
Stemma di Lurago Marinone
Campo di cielo al castello diroccato poggiante su un terreno verde, montuoso, caricato da un cane levriere al naturale collarinato di rosso, al capo abbassato scaccato di oro e nero
Stemma di Lurate Caccivio
D'azzurro alla sbarra ondata d'argento, accostata nel cantone destro del capo da una mitra dello stesso
Stemma di Magreglio
Troncato: nel PRIMO d'argento al cervo al naturale uscente dalla partizione; nel SECONDO alla sorgente "Menaresta" del Lambro al naturale
Stemma di Mariano Comense
D'azzurro al leone d'oro, coronato dello stesso, linguato di rosso, rampante su di un ramo d'alloro
Stemma di Menaggio
D'azzurro, al castello d'argento, aperto e finestrato del campo, torricellato di cinque, la torre centrale più bassa e più piccola, merlato alla ghibellina; alla croce latina, del secondo, nodrita sulla torre centrale, lievemente patente alle estremità; con la bordatura di argento e di azzurro
Stemma di Merone
D'argento alla banda d'azzurro. Sul tutto un castello di rosso, murato di nero, torricellato di un pezzo centrale, merlato alla guelfa, chiuso e finestrato di cinque
Stemma di Moltrasio
Troncato: nel PRIMO d'oro, a tre larici nodriti su tre monti moventi dalla partizione, il tutto al naturale; nel SECONDO fasciato ondato di azzurro e di argento
Stemma di Monguzzo
D'oro al castello di rosso, murato di nero e torricellato di due pezzi, aperto e finestrato del campo, cimato sopra ciascuna delle torri da una fiamma, accompagnato in punta da tre monti di verde
Stemma di Montano Lucino
D'argento al castello di rosso, merlato alla guelfa, murato e chiuso di nero, fondato su di una montagna di verde, accompagnata in capo da una ruota d'acciaio, dentata di 12, addestrato da una spiga di grano al naturale e sinistrato da un grappolo d'uva di nero, stellato e pampinoso di due di verde
Stemma di Montemezzo
Di azzurro, alle tre montagne di verde, la centrale con i declivi visibili e fondata in punta, le laterali fondate in punta e uscenti dai fianchi, parzialmente celate dalla montagna centrale, esse montagne sormontate dalla lettera maiuscola M, d'oro, posta nel punto d'onore, accompagnata da quattro stelle, di otto raggi, d'argento, due a destra, due a sinistra, ordinate in palo. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Montorfano
Inquartato: il PRIMO d'oro ad una sbarra di rosso caricata dalla scritta in caratteri maiuscoli di nero MONS ORPHANUS; il SECONDO d'azzurro ad un colle di verde sostenente nella sommità i ruderi di un castello al naturale; il TERZO di verde ad un laghetto di azzurro; il QUARTO d'oro con una fascia di rosso caricata da tre stelle d'oro
Stemma di Mozzate
D'azzurro alla fascia ondata d'argento, accostata in capo da tre api d'oro ordinate in fascia ed in punta da un castello del secondo torricellato di un pezzo centrale, merlato alla guelfa, murato di nero, aperto e finestrato del campo
Stemma di Musso
D'azzurro a tre castelli d'argento bastionati d'un pezzo, posti uno-due, su un paesaggio montuoso al naturale, il tutto sormontato da una corona marchionale d'oro
Stemma di Nesso
Troncato d'argento e d'oro, all'ulivo verde, fustato dello stesso, nodrito nella collinetta di verde, fondata in punta, esso ulivo attraversante e sormontato da tre stelle di otto raggi, male ordinate, di azzurro
Stemma di Novedrate
D'azzurro, alla lettera N maiuscola, accompagnata da quattro stelle (8), poste nei cantoni dello scudo, il tutto d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Olgiate Comasco
Di rosso a tre castelli d'argento, fondati di verde, merlati alla guelfa, torricellati di due pezzi laterali, aperi e finestrati, murati di nero, posti due in capo ed uno in punta, quest'ultimo fiancheggiato da due api montanti d'oro
Stemma di Oltrona di San Mamette
Campo di cielo alla chiesa in prospettiva, addestrata da un campanile, tegolata di rosso; la facciata aperta e finestrata da un rosone; il fianco aperto ai tre archi e finestrato di tre. Capo d'azzurro caricato da due chiavi poste in croce di Sant'Andrea, una d'oro, l'altra d'argento
Stemma di Orsenigo
D'azzurro alle due spade d'argento, guarnite d'oro, decussate, la spada in sbarra attraversante, esse spade sormontate dalla mitra d'argento, con bordature e ricami d'oro, munite delle due infule, ondeggianti in fascia, d'argento, frangiate d'oro
Stemma di Peglio
D'argento al bue di rosso, pezzato, attraversante sul fusto, un castagno, nodrito, di verde, caricato da cinque ricci d'oro
Stemma di Pellio Intelvi
Scaccato di verde e di rosso
Stemma di Pianello del Lario
Semipartito troncato: nel PRIMO, d'oro, alla lettera maiuscola P, di azzurro; nel SECONDO, di rosso, alle due stelle di otto raggi, d'oro, poste in banda; nel TERZO, d'azzurro, ai tre gelsi di verde, fustati al naturale, nodriti nella pianura di verde
Stemma di Pigra
D'oro ad un monte all'italiana di tre vette di verde, uscente dalla campagna d'azzurro, il tutto sormontato da un'aquila di nero dal volo spiegato
Stemma di Plesio
Troncato: nel primo d'oro all'aquila di nero, poggiata sulla trangola rossa di troncatura, sulla quale trovansi caricate le lettere d'oro in carattere greco antico, formanti la parola "plesios"; nel secondo partito: nel primo di verde alla tunica d'argento; nel secondo bandato d'azzurro e d'argento. Ornamenti esterni da Comune
Stemma di Pognana Lario
Di rosso al gallo d'oro, ardito, su di un lago d'azzurro ondato d'argento, cantante ad un sole orizzontale destro dello stesso
Stemma di Ponna
Interzato in fascia; il PRIMO, d'oro, all'aquila di nero; il SECONDO, d'azzurro, alla lettera P, d'oro; il TERZO, di rosso, alle tre stelle di otto raggi, d'oro, ordinate in fascia. Sotto lo scudo, su lista bifida svolazzante, in lettere maiuscole di nero: in hoc signo vinces. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ponte Lambro
D'argento al ponte fondato nella pianura erbosa sorpassante un fiume ed accostato a sinistra da una pianta, il tutto al naturale. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Porlezza
Troncato: nel PRIMO d'oro, al leone rampante, uscente, di verde; nel SECONDO, fasciato di verde e d'oro di sei pezzi
Stemma di Pusiano
Di rosso, al faggio naturale sradicato
Stemma di Ramponio Verna
D'argento, al Santuario al naturale fondato su una montagna rocciosa, movente dalla punta; al capo di rosso caricao da quattro scetri d'oro in palo
Stemma di Rezzago
Partito: nel PRIMO d'azzurro al castello d'oro, murato di nero, torricellato di un pezzo centrale, merlato alla guelfa, aperto e finestrato del campo; nel SECONDO d'argento, caricato di un albero nodrito di verde e sradicato
Stemma di Rodero
Di rosso alla torre d'argento, merlata alla guelfa di qauttro pezzi aperta del campo ed accompagnata sotto da tre ruote d'oro di cinque raggi poste 2, 1
Stemma di Rovellasca
D'azzurro, allo scoglio ristretto, di verde, cimato dall'aquila sorante, volta a destra, con la coda distesa in banda verso sinistra, d'argento
Stemma di Rovello Porro
D'azzurro, al torrione d'argento, murato di nero, cimato dalla testa di moro, in profilo di nero, attorcigliata d'argento, centrale, e da sei merli guelfi, tre e tre, finestrato di quattro finestrelle rotonde, poste in fascia, del campo, aperto dello stesso, fondato sulla pianura diminuita di verde
Stemma di Sala Comacina
D'argento alla rocca di rosso fortificata ai lati da quattro torrioni merlati di tre alla ghibellina, aperta, finestrata e caricata nella parte inferiore da due spadoni d'argento manicati d'oro, posti in croce di Sant'Andrea, fondata su una striscia di terra al naturale nascente da uno specchio d'acqua ondato d'azzuro e d'argento; nel cantone sinistro del capo una mitria di verde
Stemma di San Fedele Intelvi
Semitroncato partito: al PRIMO d'oro al castello di rosso aperto e finestrato del campo attraversante su un albero al naturale; al SECONDO di verde alla croce d'argento; al TERZO d'oro a sei bande d'azzurro
Stemma di San Fermo della Battaglia
Semipartito troncato: nel PRIMO, d'azzurro, al Santuario di San Fermo, al naturale; nel SECONDO, di rosso, al monumento per i caduti della Battaglia di San Fermo dell'anno 1859, al naturale; nel TERZO, di verde, alle tre stelle di cinque raggi, d'argento, poste due, una.
Stemma di San Nazzaro Val Cavargna
E' costituito da una parte centrale raffigurante in primo piano una mucca con delle montagne sullo sfondo e tre spighe di grano in alto sulla destra. Sopra la parte centrale vi figura una corona reale. Sotto, la parte centrale, risulta sorretta da due rami, uno di alloro e l'altro di quercia, incrociati e legati con un nastro di colore rosso. In alto centralmente, è riportata la scritta "San Nazzaro Val Cavargna - Comune"
Stemma di Senna Comasco
Partito di rosso e d'argento, al castello dell'uno nell'altro, merlato alla guelfa, aperto e finestrato di nero
Stemma di Solbiate
D'azzurro alla fascia d'argento, accompagnata in capo da un sole a destra e da tre spighe d'oro disposte a ventaglio a sinistra e in punta da un carretto trainato da un bue pezzato fondato sulla pianura diminuita di verde
Stemma di Sorico
D'argento, alle tre crocette di rosso, poste in fascia. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sormano
Fasciato d'azzurro e d'argento con il capo d'argento al leone d'azzurro passante, coronato dello stesso, lampassato di rosso, sostenente con la branca destra un castello torricellato di due pezzi di rosso
Stemma di Tavernerio
Semitroncato partito: nel PRIMO, di verde, alle tre stelle di otto raggi, poste in banda, d'oro; nel SECONDO, di azzurro, alla cornucopia d'oro, con fiori e frutti al naturale; nel TERZO, di rosso, all'orso ritto, di nero, allumato di rosso
Stemma di Torno
Ciclomoro (cerchio) d'oro in campo (scudo) azzurro
Stemma di Turate
D'azzurro a sei stelle d'argento poste 3, 2, 1
Stemma di Uggiate-Trevano
D'azzurro al monte d'oro, di tre, cimato di cinque spighe poste a ventaglio, tre di grano d'oro alternate con due di segale d'argento, accompagnate in capo da una croce latina d'oro ed in punta una foglia di gelso d'argento
Stemma di Valbrona
Diviso in due campi: quello inferiore, d'oro, porta una torre con ponte levatoio, un grifo; quello superiore, azzurro, con la costellazione dell'Orsa Maggiore, riporta tra il verde dei monti il massiccio dei tre Corni. Motto: "Adaperiens claudo"
Stemma di Valmorea
Troncato: il PRIMO, di azzurro, calzato ritondato, di verde, sull'azzurro la stella di cinque raggi, d'argento; il SECONDO, d'oro, alla fascia ondata, diminuita, di azzurro, fluttuosa di argento, accompagnata da tre ramoscelli di gelso di verde, ciascuno fogliato di tre, dello stesso, e fruttato di uno, di nero, due ordinati in fascia in capo, uno in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Valsolda
Di azzurro, al torrione di argento, rotondo, allargato alla base, cimato di una torretta, finestrata di tre, aperto di nero, fondato sulla campagna di verde; alla cicogna rivoltata, poggiata sulla torretta, accostata lateralmente e verso i fianchi dello scudo, dalla scritta latina, in nero, VALLIS SOLIDA
Stemma di Veleso
Troncato: nel PRIMO d'azzurro al monte all'italiana di tre colli, d'oro, fondato sulla linea di partizione e accompagnato da quattro stelle di otto raggi, poste negli angoli; nel SECONDO, inquartato di rosso e di argento, al crivello d'oro, attraversante in cuore
Stemma di Veniano
Troncato: nel PRIMO d'azzurro al fiume d'argento, ombrato del campo, ondeggiante in fascia, accompagnato in capo da una corona all'antica d'oro ed in punta da due api montanti dello stesso; nel SECONDO di rosso all'albero d'oro, terrazzato di verde, alla vite al naturale, pampinosa di tre, fruttifera di due, accollante il tronco; sullo sfondo una giogaia di cinque vette al naturale
Stemma di Vercana
Semipartito troncato: il PRIMO di verde alla letera maiuscola V, d'oro; il SECONDO d'azzurro alla campana d'oro, legata di rosso; il TERZO d'argento alle tre croci scorciate, poste in fascia, di rosso
Stemma di Vertemate con Minoprio
Di azzurro, alla chiesa di San Giovanni Battista in Vertemate, munita di basso campanile, unito alla parte absidale, murata di nero, la facciata rivolta verso sinistra, chiusa dallo stesso, munita di tre finestre, una finestra grande sopra la porta, due piccole laterali, di nero, essa chiesa fondata sulla campagna di verde. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Villa Guardia
Partito di argento e di rosso, alle due torri, mattonate di nero, merlate alla ghibellina di tre e finestrato di tre, dello stesso, riunite dalla cortina di muro, merlata di cinque alla ghibellina, finestrato di due, di nero, munita di grande apertura ad arco acuto, il tutto dell'uno all'altro, la cortina sostenente l'uomo di Guardia, in maestà, attraversante, armato di tutto punto, di acciaio al naturale, il viso di carnagione tenente con la mano destra l'asta in banda alzata, di nero, cimata dalla crocetta patriarcale, dello stesso, munita di vessillo svolazzante, partito di azzurro e di rosso, con la mano sinistra la chiave d'oro
Stemma di Zelbio
Primo riquadro rosso ai sei bisanti d'oro, posti uno, due, tre, nel secondo, di argento, alla mucca bruna, al naturale, ferma sulla campagna verde, accompagnata in capo da due fasce diminuite di azzurro. Ornamenti esteriori

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Como, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Lombardia
Dati Provincia di Como
Lista Indirizzi Comuni
Province in Lombardia

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati