Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Sondrio (Regione Lombardia). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Sondrio

Stemma di Albaredo per San Marco
Raffigura nel riquadro in alto a sinistra il "Cippo di Passo S. Marco" su sfondo argento, nel riquadro in alto a destra una baita di pastori ed un abete su sfondo argento, e nella metà inferiore il "Leone di S.Marco" su sfondo porpora. Lo Stemma è, infine, sormontato da una corona argentata con riflessi color porpora
Stemma di Albosaggia
Con fondo rosso e campana d'argento battagliata di nero, riunita di corona costituita da due delfini uniti con le pinne caudali, accompagnata in punta da due spade in decusse d'argento, guarnite d'oro e alla base due ramoscelli. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Andalo Valtellino
Palato d'oro e rosso alla sbarra d'azzurro caricata al centro di un riccio di castagno aperto e fruttifero al naturale
Stemma di Aprica
Campo di cielo alla catena di montagne al naturale di cinque vette, fondata su una campagna erbosa di verde e accompagnata in capo da una stella alpina al naturale, posta in palo
Stemma di Ardenno
Nel PRIMO partito: di verde con banda azzurra sormontata da aquila imperiale coronata, su sfondo d'oro; nel SECONDO partito: su sfondo d'argento biscia indeggiante in palo verde, coronata d'oro, illuminata di rosso, ingolante nelle fauci un fanciullo di carnagione, chiomato di nero, posto in fascia, le braccia aperte poste in palo. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bema
D'azzurro all'aquila d'oro posta sulla cima di un monte al naturale e accompagnata ai lati da due stelle d'argento a cinque punte
Stemma di Berbenno di Valtellina
Partito: nel PRIMO d'azzurro alla rupe scoscesa di verde, sormontata da una stella a cinque raggi d'argento; nel SECONDO pure d'azzurro, alla chiesa vista in prospettiva d'argento con la facciata e il campanile a sinistra, sormontata da una stella similare; l'insieme è fondato sulla campagna di verde; al capo appuntato e ritondato d'argento, carico di una colomba sorante d'azzurro
Stemma di Bormio
Croce bianca in campo rosso con sovrapposta corona comitale e scritta "Comunitas Burmi"
Stemma di Buglio in Monte
D'azzurro al cervo d'oro, attraversante la banda diminuita d'argento, fermo sul masso trapezoidale di verde, fondato in pianta
Stemma di Caiolo
Partito: il PRIMO, di rosso, alla figura di San Vittore, in maestà, aureolato, vestito con la corta tunica, la lorica, il mantello, le calighe ai piedi, impugnante con la mano destra il gladio con la punta all'insù, con la mano sinistra la palma del martirio, gladio e palma in palo, il tutto d'oro; il SECONDO, fasciato di nero e d'oro, la seconda fascia alle due stelle di sei raggi, di nero, la quinta alle due simili stelle, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Campodolcino
Fasciato di quattro pezzi di nero, verde, rosso e oro; allo scudetto sul tutto con la raffigurazione del ponte di Campodolcino
Stemma di Castione Andevenno
Fasciato di quattro pezzi di rosso e argento, le pezze del secondo cariche di tre rocchi del primo posti 2, 1; nel capo d'argento al castello di rosso turrito di un pezzo aperto e finestrato del campo, fondato sulla partizione accompagnato ai lati da due rocchi del secondo
Stemma di Cedrasco
Partito, nel PRIMO di rosso a tre monti d'argento posti 2, 1; nel SECONDO d'azzurro alla fascia d'argento. Il capo d'oro all'albero sradicato al naturale
Stemma di Cercino
Partito: nel PRIMO di rosso all'arcangelo Michele in maestà in completa armatura, ammantata, la testa cinta da un'aureola, le ali abbassate ed il braccio sinistro flesso con la mano destra impugnante una spada nell'atto di trafiggere un drago con la testa in palo sotto i suoi piedi, il tutto d'argento; nel SECONDO d'argento con le tremacine di mulino di rosso forante in rombo del campo ed ordinate in sbarra
Stemma di Chiavenna
Di rosso, all'aquila di nero, linguata di rosso, coronata con corona alla antica di tre punte, d'argento, afferrante all'altezza degli ingegni, posti all'insù e volti verso i fianchi dello scudo, due chiavi di argento, decussate, con impugnature quadrifogliate, munite di cinque fori del campo, la chiave in sbarra attraversante. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Chiesa in Valmalenco
Interzato in fascia; nel PRIMO d'oro all'aquila di nero, rostrata e coronata d'oro, linguata di rosso, nel SECONDO d'azzurro alla chiesa al naturale col campanile posto a destra; nel TERZO bandato d'argento e azzurro
Stemma di Chiuro
D'argento alla croce leggermente patente di rosso
Stemma di Cino
Partito semitroncato: nel PRIMO d'oro alla torre di azzurro, sostenuta da una collina trapezoidale, erbosa al naturale, fondata in punta; nel SECONDO di rosso a due spighe di sefale, d'argento gambute poste in decusse; nel TERZO d'azzurro alla pannocchia di granoturco, d'oro, gambuta e fogliata dello stesso posta in palo
Stemma di Civo
D'argento, alla vite pampinosa di verde, accollata al suo calocchio di legno al nturale, curva con un grappolo rosso vinato, pendente a destra nodrita su un monte all'italiana di verde, movente dalla punta, l'insieme attorniato da dodici stelle a sei raggi d'azzuro
Stemma di Colorina
Campo di cielo alla mucca al naturale brucante sulla campagna ervosa e passante su un abete di verde e nodrito al naturale; al cantone franco di rosso carico di una corona d'oro
Stemma di Cosio Valtellino
D'oro al castello di rosso, merlato alla ghibellina, aperto e finestrato del campo
Stemma di Dazio
Inquartato, nel primo e terzo di rosso all'inferiata d'argento composta da due sbarre orizzontali e tre verticali; nel secondo e quarto di rosso al cigno d'argento beccato, linguato e palmato d'oro
Stemma di Delebio
Di rosso a due spade d'argento poste in decusse con le punte verso il basso, accompagnate in capo da un castello del secondo, merlato alla ghibellina, aperto e finestrato del campo
Stemma di Dubino
Troncato: nel PRIMO d'azzurro a tre spighe di frumento d'oro, poste in palo, una accanto all'altra; nel SECONDO di rosso al vitello d'argento passante sopra un terrrazzo di verde
Stemma di Faedo Valtellino
Partito: nel PRIMO d'oro al faggio al naturale nodrito sulla pianura di verde; nel SECONDO interzato in fascia del primo e terzo di rosso pieno, nel secondo d'azzurro alla stella di otto punte d'oro
Stemma di Forcola
Troncato semipartito: nel PRIMO d'azzurro alla mitra vescovile d'oro caricata di una crocetta di rosso, con le infule rivolte verso l'alto, attraversante il pastorale d'oro, posto in banda, con il manico ricurvo posto nell'angolo destro del capo; nel SECONDO di rosso alla mucca d'argento, pezzata di nero, ferma sulla pianura di verde
Stemma di Fusine
D'azzurro alla fascia d'argento carica di una fascia diminuita di rosso. Il capo d'argento all'incudine di nero
Stemma di Gerola Alta
D'argento al camoscio al naturale, attento e poggiato su tre monti di verde ed accostato nel cantone sinistro del capo da una stella alpina pure al naturale
Stemma di Gordona
Partito semitroncato: il PRIMO d'azzurro, alla torre quadrangolare d'argento, murata di nero, priva di merli, munita del sopralzo rettangolare, dello stesso, con apertura tonda a guisa di porta, di nero, protetta da cinque ferri ritondati d'argento, posti a guisa di griglia, essa torre fondata sulla rupe d'argento, fondata in punta ed uscente dai fianchi; il SECONDO d'oro, alla spada d'argento, posta in banda, con la lama sostenente il mantello di San Martino drappeggiato, di rosso; il TERZO di rosso, alla banda diminuita d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Grosio
D'argento alla croce di rosso accompagnata nei quattro cantoni dalle lettere maiuscole G, R, O, S, di nero
Stemma di Grosotto
Di rosso alla biscia ondeggiante in palo d'argento
Stemma di Livigno
Partito nel PRIMO di rosso alla croce d'argento; nel SECONDO d'azzurro alla figura della Vergine Maria in maestà d'argento, coronata d'oro, tenente tra le sue braccia Gesù bambino che tra le mani un globo d'oro
Stemma di Mantello
D'azzurro al leone d'oro attraversato da una banda diminuita ed abbassata di rosso
Stemma di Mazzo di Valtellina
Di verde alla croce patente e scorciata d'argento
Stemma di Mello
D'azzurro alla fascia d'argento accompagnata in capo da tre stelle a sei punte del secondo ordinate in fascia
Stemma di Mese
D'argento, bordato di azzurro, al gelso al naturale sradicato ed accollato al fusto di una vite fruttata a sinistra di un grappolo di nero e fogliata a destra da un pampano di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Montagna in Valtellina
D'argento alla vite pampinosa di verde, accollata al suo calocchio di legno al naturale, legata d'oro e curva sotto il peso di un grappolo di porpora, pendente a sinistra, nodrita sopra un poggio di verde, movente dalla punta
Stemma di Morbegno
Uno scudo, con orlo caricato a cartocci, su campo rosso (riferendosi ai SS. Patroni del Comune: i martiri San Pietro e San Paolo), caricato da una spada, che si sovrappone a due chiavi decussate. La spada e le chiavi presentano l'impugnatura di smalto d'oro e la lama della spada d'argento. Lo scudo appare sormontato da una corona a cinque torri merlate (simbolo di città) e fasciato da due rami, di alloro e di quercia, annodati da un cordoncino
Stemma di Novate Mezzola
D'azzurro alla fascia d'argento al monte di tre cime poste 2, 1 di verde sul tutto
Stemma di Pedesina
D'azzurro alla sbarra ondata d'argento al monte di sei cime poste 1, 2, 3
Stemma di Piantedo
Partito, nel PRIMO d'azzurro alla pianta di castagno fogliata di verde fruttata al naturale nodrita sulla pinura al naturale; nel SECONDO d'argento alla torre di rosso, merlata alla guelfa aperta e finestrata di nero
Stemma di Piateda
Partito: nel PRIMO troncato, nel primo d'azzurro a quattro stelle d'oro a sei punte poste 1, 2, 1, nel secondo di verde alla fascia ondata d'argento; nel SECONDO d'argento al leone rampante di rosso
Stemma di Piuro
D'argento all'aquila di nero, armata, rostrata d'oro, linguata di rosos e accompagnata in capo da una corona d'oro
Stemma di Poggiridenti
Partito nel PRIMO d'azzurro alla torre quadrata d'oro posta di spigolo, fondata sulla pianura di verde; nel SECONDO d'oro al grappolo d'uva di porpora, fogliato di verde accompagnato dalla pianura del secondo
Stemma di Ponte in Valtellina
Di rosso al canton franco di verde alla croce patente scorciata d'oro attraversante sul tutto
Stemma di Postalesio
Bandato d'azzurro e argento alla fascia del secondo sul tutto
Stemma di Rasura
D'azzurro all'albero di verde fondato su una campagna del medesimo; il capo di rosso a tre torri d'argento, merlate alla guelfa aperte del secondo
Stemma di Rogolo
Trinciato: nel PRIMO d'argento alla torre di rosso, merlata alla ghibellina; nel SECONDO d'azzurro all'albero sradicato d'oro
Stemma di Samolaco
Troncato nel PRIMO d'argento al castello al naturale, merlato alla guelfa fondato sulla campagna d'azzurro; nel SECONDO di rosso a due palme decussate di verde
Stemma di Sernio
Interzato in fascia: nel PRIMO d'oro all'aquila di nero, rostrata e coronata d'oro, linguata di rosso; nel SECONDO d'argento al leone passante di rosso; nel TERZO sbarrato di rosso e oro
Stemma di Sondalo
Interzato in fascia: nel PRIMO d'oro all'aquila di nero, coronata del primo; nel SECONDO di rosso all'agnello passante d'argento tenente tra le zampe anteriori un vessillo d'argento carico di una croce di rosso; nel TERZO d'azzurro a tre monti di verde uscenti dalla punta ognuno sormontato da un giglio d'argento
Stemma di Sondrio
D'azzurro alle due spade decussate d'argento manicate d'oro, con le punte rivolte verso l'alto, accollate a due rami di palma al naturale di verde pure decussate, accompagnate in capo da un giglio d'oro. Ornamenti esteriori di città
Stemma di Spriana
Di verde, al palo d'argento, alla mucca di razza alpina al naturale, collarinata di nero e affibiata d'oro col campanaccio dello stesso, sostenuta da una campagna cucita di verde attraversante sul tutto
Stemma di Talamona
D'oro alla campagna di verde caricata da tre montagne dello stesso, quella centrale più elevata; il tutto sormontato in capo da un ramo di castagno al naturale in fascia, fogliato di sei e fruttato di tre ricci aperti. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Teglio
Campo di cielo alla raffigurazione naturalistica della torre locale emergente dalla sommità di un monte di verde, movente dalla punta con radicati tre abeti al naturale
Stemma di Tirano
Partito d'argento e di rosso al castello al naturale, turrito di tre pezzi, aperto e finestrato del campo, sormontato da un'aquila di nero, rostrata e coronata d'oro, linguata di rosso
Stemma di Torre di Santa Maria
D'azzurro alla torre d'argento, merlata alla guelfa, posta su un monte trapezoidale di verde uscente dalla punta e accompagnata in capo da due lettera AM d'oro intrecciate tra loro
Stemma di Tovo di Sant'Agata
D'argento al toro di nero fermo sul ponte di tre arcate in pietra al naturale, sopra una campagna d'azzurro
Stemma di Traona
Di rosso al cigno al naturale
Stemma di Tresivio
Interzato in fascia: nel PRIMO d'oro, all'aquila bicipite di nero armata e rostrata del primo e linguata di rosso, nel SECONDO d'argento, a due chiavi decussate, una d'argento l'altra d'oro, con gli ingegni adossati verso l'alto ed attraversate da una spada alta in palo d'argento dall'impugnatura d'oro attraversante il tratto dell'interzato; nel TERZO di rosso, allo scudetto confinante in capo e in punta d'oro, carico di tre tondi di nero forati d'argento, bordati dello stesso, posti 2, 1; lo scudetto acocmpagnato a lato da due croci paine d'argento
Stemma di Val Masino
D'argento alla fascia d'azzurro accompagnata in capo da una stella a sei punte del secondo e in punta da un monte araldico di tre cime di verde
Stemma di Valdisotto
Di rosso alla banda d'azzurro accompagnata in punta da un monte di tre cime di verde. Il capo d'azzurro alla muraglia di rosso, merlata alla guelfa, turrita nel mezzo e aperta del campo
Stemma di Valfurva
Partito nel PRIMO d'argento alla testa di camoscio, strappata, al naturale; nel SECONDO di verde alla fontana zampillante d'argento
Stemma di Verceia
Di rosso alla fascia d'argento accompagnata in punta da un monte di tre cime, la centrale più alta, di verde
Stemma di Vervio
Troncato con ambo le estremità semipotenziate-oblique all'ingiù: nel PRIMO partito di cannellato e oro al capro selvatico passante di rosso sostenuto dalla troncatura ed attraversante la partizione accompagnato in capo a sinistra da tre frecce del primo, poste in fasci l'una sull'altra con le punte a destra, nel SECONDO controfasciato d'oro e di cannellato, ogni pezza ripetente il parallelismo del tratto troncante
Stemma di Villa di Tirano
D'argento alla fascia di rosso, accompagnata in capo da tre stelle d'azzurro a cinque punte, ordinate in fascia, la centrale, leggermente più grande

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Sondrio, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Lombardia
Dati Provincia di Sondrio
Lista Indirizzi Comuni
Province in Lombardia

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati