Comuni Italiani Curiosità su Milano. Parliamo di: Milano capitale, il Rito Ambrosiano, il teatro e i teatri, le Spinazitt, i Tombon, il panettone milanese, lavorare a ufo

Appunti e Curiosità su Milano

Capitale finanziaria fra le più importanti nel mondo, fu fondata da Belloveso nel 600 AC, capo della tribù celtica degli Insubri.

Ambrogio, nominato Vescovo di Milano prima ancora di essere battezzato, era originario di Treviri, in Germania.

Milano capitale! Fu capitale dell'Impero Romano d'Occidente dal 286 DC al 400, dal 1796 al 1799 della Repubblica Cisalpina, dal 1802 al 1805 capitale della Repubblica Italiana e dal 1805 al 1814 capitale del Regno Italico (Napoleonico).

La chiesa milanese ha una propria Liturgia, distinta da quella romana, che prende il nome di Rito Ambrosiano. Peraltro sembra che il costume, che risale probabilmente proprio a Sant'Ambrogio, di officiare la messa rivolgendosi ai fedeli, nacque in virtù del fatto che all'epoca del santo la città era così pericolosa che molti preti venivano aggrediti durante la cerimonia.

Milano città di lettere! Ha dato i natali al grande poeta Alessandro Manzoni, a Giovanni Berchet, estensore del manifesto del romanticismo italiano, poeta, patriota e carbonaro che prese parte alle cinque giornate di Milano e fondatore de Il Conciliatore; a Cesare Beccaria, animo illuminato, celeberrimo autore de Dei delitti e delle pene; a Pietro Verri, patriota economista e filosofo nonché fondatore, insieme al fratello Alessandro del Caffè, il più importante e prestigioso giornale della cultura illuministica italiana.

Milano è città di Teatro e teatri. Storiche sono le maschere locali: Beltramm de Gaggian, Lapoff e Meneghino, che portato alla ribalta nel seicento da Carlo Maria Maggi, s'impose come la maschera milanese per eccellenza. Gloriosa è la storia dei Teatri milanesi, il Cannobbiana, il Fiando, il Filodrammatici, il Carcano, il Fossati, fino a giungere al moderno Piccolo e alla gloria della lirica Italiana la Scala. La grande tradizione teatrale e recitativa milanese, che si lega al prestigio che la città ha ricoperto e ricopre anche nel cinema, ha partorito Alberto Lattuada, Mariangela Melato, Franca Valeri, il premio Nobel Dario Fo e Franca Rame, Isa Mirando, Gian Maria Volontè e il grande regista e autore di alcune fra le più importante pellicole del cinema italiano, Luchino Visconti.

Spinazitt sono dette le piccole allieve della prestigiosa accademia di ballo del Teatro alla Scala, in quanto la loro acconciatura ricorda gli spinaci.

Milano è città d'arte! Qui nacquero il grande pittore quattrocentesco il Bramantino e l'Arcimboldo che nel cinquecento ottenne fama in tutta Europa coi suoi spiritosi ed originali ritratti composti da raffigurazioni di piante, verdure e fiori. A Milano nel rinascimento, inoltre, si sviluppò un'importante scuola leonardesca raccolta attorno al genio di Vinci, animata da Bernardino Luini, Ambrogio De' Predis, Boltraffio. Nel novecento notevole è l'opera del futurista Aligi Sassu.

Milano è città di musica! Qui sono nati Maurizio Pollini, forse il più grande interprete di Chopin del 900, il celeberrimo direttore Claudio Abbado, l'autore di musica da film Nino Rota, e le stelle della canzone pop Adriano Celentano, Ornella Vanoni, Enzo Iannacci e Giorgio Gaber.

Milano città di cultura e di case editrici: Mondadori, Rizzoli e Feltrinelli.

Milano città protagonista del Risorgimento, con le gloriose Cinque Giornate: Milano ha dato i natali al filosofo e pensatore, padre del federalismo italiano, Carlo Cattaneo.

Il Duomo di Milano, uno dei monumenti italiani più celebri al mondo, è stata un'opera monumentale. I lavori della fabbrica iniziarono nel 1387 e terminarono nel 1853! Sui marmi destinati alla cattedrale erano incise le lettere A.U.F., che erano le iniziali di "ad usum fabricae" (il che rendeva i marmi esentasse): da qui deriva l'espressione meneghina lavorà a uff (lavorare a ufo), cioè gratis.
Nel Duomo Napoleone si incoronò Re d'Italia.

Il gioco delle correnti crea degli strani mulinelli nei navigli, chiamati Tombon.

Da ricordare il panettùn, dolce simbolo di Milano, destinato anche a grande fortuna nella produzione industriale, sulle cui origini esistono numerose leggende.

La Biblioteca Ambrosiana custodisce opere inestimabili ed anche una rilegatura in... pelle umana!

Presso la Chiesa di San Carlo al Corso, l'Omn de Preja è l'antica statua romana dove erano affisse pubblicamente le satire politiche!

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda del comune di Milano, inviaci un'email

Pagine Utili
Scheda comune di Milano
Foto su Milano
Informazioni su Regione Lombardia
Appunti e Curiosità Città Italia
Siti milanesi
Province Lombardia

Cerca nel sito

 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati

 
Comuni Provincia di Milano: Comune di Morimondo Comune di Mesero Lista