Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Brescia (Regione Lombardia). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Brescia

Stemma di Acquafredda
D'argento, alla figura di donna, in maestà, di carnagione, capelluta di nero, con i piegi ignudi, vestita di nerom con grembiule di azzurro, travasante acqua d'argento dall'anfora d'oro, tenuta con la mano destra posta in sbarra, ad altra anfora, dello stesso, tenuta con la mano sinistra e posta in banda. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Adro
Di verde, alla lettera maiuscola A, di argento, (con la sommità smussata), accompagnata da tre grappoli d'uva d'oro, con i tralci e i viticci dello stesso, due grappoli in capo, uno in punta, più grande con il pampino d'oro caricante il grappolo
Stemma di Agnosine
Scudo centrale contenente un agnello che bruca sulla cima di un colle dominato da una quercia
Stemma di Anfo
Rocca centrale turrita con bandiera rossa e gialla, poggiante su campo verde (prato e montagna) e blu (lago), sovrastati da una modesta banda bianca e altra celeste (cielo) più ampia, alla base cartiglio con la data 1914 a caratteri romani
Stemma di Angolo Terme
Campo di cielo, ad un torrente scendente da una giogaia di ghiacci nel quale si abbeverano tre cervi. Lo stesso, accostato da abeti, attraversa un terreno erboso di montagna ed un ponte romano ad una luce. Il tutto al naturale; ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Artogne
Partito: nel PRIMO d'oro, al castello di rosso, chiuso, finestrato di quattro (due e due) e murato di nero, le due torri prive di merli; nel SECONDO di rosso, all'albero sradicato d'oro
Stemma di Azzano Mella
D'azzurro al giglio di Firenze d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bagnolo Mella
Scudo con fondo argentato diviso in quattro quarti da una croce di colore rosso vermiglio. Ogni quarto presenta, al proprio interno, una stella di colore rosso vermiglio; al di sopra dello scudo è posta una corona argentata con interno pure di colore rosso vermiglio
Stemma di Barghe
Un piccione, una pala e una lanterna con candela accesa intersecanti tra di loro, nella parte superiore ed inferiore sono poste equidistanti due api con ali spiegate
Stemma di Bassano Bresciano
D'argento, al cipresso di verde, fustato e sradicato di rosso, accompagnato nei fianchi destro e sinistro dale lettere C e B in lettere maiuscole romane di azzurro. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Bedizzole
Accartocciato di rosso ai tre gigli d'oro, disposti due uno, timbrati sotto una corona antica capovolta
Stemma di Bione
Partito di rosso e di verde, alla spada di argento guarnita d'oro, posta in banda con la punta all'ingiù, decussata con la penna d'oca, di argento, posta in sbarra, attraversante, spada e penna attraversanti sulla partizione e attraversate dal giogo della bilancia di acciaio al naturale, di due coppe e con il coltello attraversante. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Borgo San Giacomo
D'azzurro, il biscione visconteo d'argento, accostato nel cantone sinistro del capo da due spade guarnite in oro incrociate e con le punte rivolte verso l'alto
Stemma di Borgosatollo
Pecora rampante rivolta a destra in campo blu, ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Breno
Aquila reale con apertura alare completa, corona sul capo, su sfondo azzurro, su cervo adagiato su manto erboso verde
Stemma di Brescia
Scudo d'argento cimato da una corona con cinque fioroni e quattro punte gemmate. In campo un leone d'azzurro, armato, linguato e codato di rosso con il motto "Brixia Fidelis"
Stemma di Calcinato
Una spiga di frumento inserita tra due ramoscelli di alloro in campo azzurro. La parte superiore sarà occupata da una croce d'argento in campo rosso
Stemma di Calvagese della Riviera
Di rosso, al giglio araldico d'argento. Capo d'azzurro a tre crocette d'oro ordinate in fascia
Stemma di Calvisano
Leone rampante con sovrastante aquila con ali spiegate e corona turrita
Stemma di Capovalle
Scudo con fondo argento con una fascia a tratti inclinati oro e rosso, con due alabarde incrociate; in posizione centrale superiore vi è una croce simmetrica rosa ed in quella inferiore la riproduzione di un pino, nella parte bassa dello scudo si intrecciano due rami di alloro e rovere. Il tutto sormontato da una maestosa aquila
Stemma di Capriano del Colle
Inquartato: il primo, il terzo ed il quarto d'azzurro ad una stella d'oro raggiata di cinque, il secondo di rosso alla sbarra d'oro. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Castel Mella
Torre del castello, riccamente ornato di fregi d'argento
Stemma di Castrezzato
Troncato: d'azzurro e d'argento, alla torre merlata alla ghibellina al naturale, attraversante finestrata e murata di nero, aperta dal campo con due lupi controrampanti alla torre con la testa rivolta all'esterno, al naturale. Lo scudo sarà fregiato dalla corona di Comune
Stemma di Cazzago San Martino
Partito dal filetto d'oro: il PRIMO, bandato di argento e di azzurro; il SECONDO, di azzurro, alla scala di sette pioli, di nero, posta in banda, attraversata dall'asta dello stesso, posta in palo e munita del vessillo bifido e svolazzante a sinistra, di argento; sul tutto, lo scudetto d'azzurro con la bordatura in filetto, d'oro, alla stella di otto raggi, d'oro, caricata dalla figura mostruosa, sopra mezzo giglio d'azzurro, sotto mezzo leone di nero, i raggi della stella alternati da otto piccole stelle, d'oro, di otto raggi. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Chiari
Di rosso a tre stelle d'argento, poste due e una, col capo dell'Impero
Stemma di Cigole
Suddiviso in tre sezioni orizzontali: la fascia INFERIORE è di color rosso; la fascia INTERMEDIA è a sua volta divisa in due parti verticali: quella di destra è verde e quella di sinistra è bianca; nella fascia SUPERIORE c'è un grifone a due teste con ali spiegate su fondo dorato. Sopra lo stemma c'è la parte superiore di un'armatura dalla quale partono due piume, quella di destra è dorata mentre quella di sinistra è bianca ed argento
Stemma di Collebeato
D'argento a tre monti di verde fondati in punta, quello centrale più elevato sostenente un pesco fruttato di sei; il tutto abbassato ad un capo partito: il PRIMO d'azzurro alla ruota d'oro dentata di nove in banda; nel SECONDO di rosso ad un grappolo d'uva d'oro in sbarra, gambuto e pampinoso di due di verde. Ornamenti esteriori di Comune
Stemma di Corte Franca
Nel primo quadro in campo azzurro una banda ondata d'argento; nel secondo e nel terzo in campo rosso un castello d'argento murato di nero, torricellato di un pezzo centrale, merlato alla guelfa, aperto e fenestrato del campo; nel quarto in campo azzurro, ruota industriale dentata in argento
Stemma di Edolo
Di colore rosso, con al centro un castello al naturale, aperto, accollato a due spade d'argento, manicate d'oro, poste a croce di Sant'Andrea con le punte rivolte verso l'alto, con ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Flero
Tre pannocchie gialle su sfondo rosso con fascia orizzontale verde
Stemma di Gardone Val Trompia
Di rosso a due fucili con baionetta innestata posti in croce di sant'Andrea accollati ad una incudine e a un martello posto in palo
Stemma di Gargnano
Una lupa rampante, linguata di rosso, in campo azzurro, tenente nella sinistra zampa anteriore un giglio, sovrastata da un baldacchino dorato
Stemma di Gavardo
D'azzurro al gattopardo rampante rivoltato in maestà impugnante con la branca destra una lancia
Stemma di Gottolengo
D'oro nel primo e nel terzo, fasciato al secondo di rosso con tre gigli d'oro di Francia. Ornamenti esterni da Comune (corona, rami di quercia e alloro legati in nastro tricolore)
Stemma di Gussago
Di rosso, al torrione d'argento a due piani, ciascuno merlato, il primo di quattro pezzi, aperto del campo, accostato da due gigli d'oro, uno per lato, fondato su pianure di verde
Stemma di Idro
Un'idra con sette teste, mostro mitologico legato alla presenza di acqua
Stemma di Incudine
Di rosso, ad un'incudine di ferro
Stemma di Iseo
Troncato; nel primo di rosso alla Y d'argento; il secondo d'argento alla Y di rosso
Stemma di Lavenone
Di azzurro al monte di verde fondato sulla campagna dello stesso, sostenente un stella d'oro di 6 raggi; al capo: d'argento al leone rampante, di azzurro. Segni esterni di comune
Stemma di Leno
Di argento, al leone di oro rampante, rivolto, sormontato da una stella pure d'oro ed è circondato da due rami di quercia e di alloro annodati da un nastro tricolore. Lo stemma è sormontato dalla corona di Comune formata da un cerchio aperto da quattro pusterle, tre visibili, con due cordonate a muro sui margini, sostenente una cinta aperta da sedici porte, nove visibili, ciascuna sormontata da una merlatura a coda di rondine e il tutto di argento murato di nero
Stemma di Mairano
Bipartito: nella parte destra c'è un covone di spighe su sfondo blu, nella parte di sinistra c'è un bue su un prato con cielo grigio. Ornamenti da comune
Stemma di Marone
Suddiviso in 3 parti: nella parte superiore vi è un ramo di ulivo; nella parte centrale rappresenta una fascia d'argento con inserita una croce; la parte inferiore raffigura il lago sulle cui rive sorge il Paese. Sormontato da una corona turrita ed è avvolto nella parte inferiore da 2 rami: uno di quercia ed uno di alloro uniti tra loro da un nastro tricolore
Stemma di Mazzano
Nel primo quadro d'argento un leone rosso, nel secondo d'azzurro un albero d'oro, nel terzo d'oro le montagne di rosso sormontate da un nastro svolazzante di bianco con la scritta "Coeli Aperti" di nero, nel quarto d'argento la ruota di mulino di nero su di un fiume al naturale scorrente in punta
Stemma di Moniga del Garda
Scudo a fondo bianco, contenente una collina su cui si erige un leone rampante reggente un grappolo d'uva, il tutto contornato da un ramo di quercia e da uno di alloro congiunti alla base
Stemma di Montichiari
Di rosso, al monte all'italiana di sei colli, fondato in punta, d'argento, sostenente la croce latina, dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso, il motto, in lettere maiuscole d'oro, MONTIBUS IN CLARIS SEMPER VIVIDA FIDES. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Montirone
D'oro, alle tre fasce ondate di azzurro, attraversate dall'aquila di nero, allumata, rostrata, armata d'argento, coronata con corona all'antica d'oro, posta sulla prima fascia, afferrante la ruota del mulino di due cerchi e di dodici raggi, di rosso, con il centro posto sotto la terza fascia, e accompagnata sui fianchi dalle lettere maiuscole C e M, di rosso, attraversanti, con la parte superiore posta sulla seconda fascia. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Nave
D'azzurro alla nave romana vagante sopra un mare fluttuante d'argento e d'azzurro; al capo d'azzurro caricato da tre crescenti d'argento, posti 2-1
Stemma di Niardo
Campo di cielo, al S. Obizio a cavallo, rivolto, impugnante una spada con la punta all'ingiù, il tutto al naturale. Il cavallo passante su campagna di verde
Stemma di Nuvolento
Croce rossa in campo di argento e accantonata nel quarto la veduta absidale della Pieve di Santa Stefania graficamente risolta in colore nero
Stemma di Nuvolera
Scudo che ha in primo piano un gallo, sullo sfondo un campo color argenteo nei 3/4 superiori e campo verde nel quarto inferiore. Il tutto sormontato da una corona turrita e circondato, fino a lambire la corona, da un ramo di fronde di alloro a sinistra e di quercia a destra, rami trattenuti in basso da un nastro aureo
Stemma di Orzinuovi
Troncato d'argento e d'azzurro. Ornamenti esteriori da Comune. Cimiero: un drago uscente dalla corona turrita spiegato di verde, linguato e spiegato di rosso, attraversato nella bocca da una lancia al naturale col ferro d'argento sanguinoso in punta
Stemma di Orzivecchi
Un orso destro, in piedi, appoggiato ad un rastrello in campo bianco, con la seguente scritta "Quaeque promoteis castra vocantur ab ursis antiquum Jurisdictio nome erat!"
Stemma di Padenghe sul Garda
Di azzurro, al leone d'oro, linguato e allumato di rosso, afferrante con la zampa anteriore destra il giglio di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Paitone
Scudo azzurro con tre mezze lune d'argento
Stemma di Pavone del Mella
Diviso in due sezioni verticali: nel lato di sinistra c'è la terra incolta con un pavone su sfondo rosso, nel lato di destra c'è la terra coltivata con San Benedetto su sfondo azzurro
Stemma di Pertica Alta
Interzato in fascia: il PRIMO, di azzurro, alla stella di sei raggi, d'argento; il SECONDO, d'argento, alle due fasce, di azzurro; il TERZO, di rosso, al tempietto di argento, chiuso di nero, con quattro colonne, due per parte, sostenenti il forte timpano, esso tempietto con crepidoma di due gradini, fondato sulla pianura di verde, accompagnato da due abeti, uno e uno, di verde, fustati al naturale, nodriti nella pianura. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Pezzaze
Semipartito troncato: il PRIMO, di argento, al giglio sbocciato, di rosso, sormontato dal rastrello anomalo, a guisa di scaglione diminuito, scorciato, appiattito, munito di nove denti, dello stesso; il SECONDO, di rosso, al libro aperto, di argento, la prima pagina con la parola STATUTA su tre righe e in lettere maiuscole, di nero, la seconda pagina con la data nella espressione romana MCCCXVIII su due righe, la prima riga recante MCCC, la seconda recante XVIII, dello stesso; il TERZO, di azzurro, alla stadera d'argento, con il romano posto a sinistra e con il piatto quadrangolare e graticolato a destra. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Pisogne
D'azzurro alla torre merlata alla ghibellina d'argento, aperta, finestrata di due e murata di nero e con ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Pompiano
Bandato di azzurro e d'argento, di quattro pezzi, raffigura un castello torricellato di un pezzo, di colore rosso, merlato alla guelfa, aperto e finestrato del campo. E' sormontato da una corona d'argento ed è affiancato da un ramoscello di alloro a sinistra e da un ramoscello di quercia a destra legati insieme in basso da un nastro rosso
Stemma di Ponte di Legno
D'oro, al ponte di legno al naturale, movente dalla punta dello scudo. Capo d'azzurro, al leone di San Marco, non diademato, d'oro, posto sopra la partizione
Stemma di Pontevico
Campo azzurro con leone d'oro, linguato di rosso, armato di nero, afferrante con la zampa anteriore destra il giglio rosso. Motto: in feritate comitas. Colori: bianco-azzurro. Fronde alloro e quercia
Stemma di Pontoglio
Campo di cielo, al ponte di due archi con torretta centrale, al naturale, murato di nero, piantato sopra un fiume pure al naturale
Stemma di Pozzolengo
D'argento ad un pozzo di rosso mattonato, sormontato da una carrucola d'argento e da un secchio dello stesso sostenuto da una corda al naturale
Stemma di Prevalle
Un quadro in campo azzurro solcato in diagonale da sinistra verso destra, da quattro fasce in argento, mentre nella parte superiore trovano posto tre stelle a sei punte in oro; il quadro a sua volta è sormontato da una corona a forma di torre merlata il tutto riquadrato con rami di quercia e alloro
Stemma di Provaglio d'Iseo
A destra una leonessa rampante di colore argento, a sinistra un covo di spighe di grano dorato annodate con striscia tricolore e con sovrastante corona regale. Il tutto su fondo di colore azzurro e bianco
Stemma di Quinzano d'Oglio
Torre merlata ghibellina sovrastata da aquila
Stemma di Rezzato
Troncato, il PRIMO, di argento, al busto in maestà del Re, di carnagione, baffuto, barbuto, e capelluto di nero, coronato dalla corona regia d'oro, vestito di azzurro, col manto di rosso, il petto ornato dalla crocetta d'oro, unita alla catenella, dello stesso, esso busto sostenuto dalla linea di partizione; il SECONDO, di rosso, al giglio di azzurro, sormontato dalla foglia di sega, posta in fascia, scorciata, di sette denti volti all'ingiù, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Roccafranca
D'argento, all'aquila, al naturale, dal volo abbassato poggiata colle zampe e la punta della ali su quattro torrioni di un fortezza di rosso, dal basamento di pietra al naturale e aperta del campo. Sormontato da corona turrita d'argento, circondato fino quasi a lambire la corona, da un ramo di alloro da un lato e di quercia dall'altro lato, rami trattenuti in basso da un nastro aureo
Stemma di Rodengo Saiano
Troncato: nel primo, d'argento, alla croce d'azzurro; nel secondo, d'azzurro, alle lettere maiuscole R e S, poste in fasce, d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rudiano
D'oro, alla torre d'argento, murata di nero, merlata di tre alla ghibellina, chiusa e finestrata di tre di nero, fondata sulla collina di verde, convessa, fondata in punta, sostenente due grifoni di azzurro, affrontati, afferranti: il grifone, posto a destra, con la zampa posteriore sinistra e con le due zampe anteriori, il grifone, posto a sinistra, con la zampa posteriore destra e con le zampe anteriori, la ruota di otto raggi, di nero, attraversante la torre, il campo, e la sommità della collina. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Salò
D'azzurro al leone d'argento tenente un ramoscello d'olivo, di verde
Stemma di San Gervasio Bresciano
Diviso in due parti: la prima riportante i Santi Gervasio e Protasio con la Vergine ed il bambino, la seconda su fondo azzurro e tre spighe d'oro, poste a ventaglio, legate di rosso
Stemma di San Paolo
Sfondo argento al cui centro è raffigurata una torre rossa mattonata di nero e merlata alla guelfa; la parte superiore è rossa con ritratte cinque spighe di farro color oro poste a ventaglio
Stemma di San Zeno Naviglio
D'argento, al leone naturale, attraversante la fascia di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sarezzo
Di azzurro, al castello di argento, murato di nero, merlato alla ghibellina, formato da un corpo centrale, merlato di nove, sostenente la torre di due palchi, il palco inferiore merlato di sette, quello superiore merlato di tre, e da due torri di due palchi, unite al corpo centrale da esigue cortine di muro, il palco inferiore finestrato di nero e merlato di quattro, quello superiore merlato di tre, ognuna sormontata dal giglio d'argento, a sua volta sormontato dal lambello di tre gocce, d'argento; esso castello chiuso di nero, fondato sul ristretto di verde e cimato dal gufo al naturale, con il volo abbassato, visto di fronte, con la testa volta a destra, sostenuto dal palco superiore della torre centrale. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, CASTELLANIE COMMUNIS SARETII VALLIS TROMPIE. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sellero
D'argento a tre monti al naturale: il primo è caricato da una torre di granito vista di spigolo, sostenuta da in ponte di una luce dello stesso inclinato in sbarra e attraversato da un fiume d'azzurro ondato d'argento, ornamenti esteriori da comune
Stemma di Seniga
Trinciato dalla banda diminuita, di argento: il PRIMO, di rosso, alla stella di sei raggi, di argento; il SECONDO, di rosso, al cigno di argento, imbeccato d'oro, natante nella pianura di azzurro, fluttuosa di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Serle
Tagliato, nel primo di azzurro al leone d'oro, accompagnato in capo da due spade d'argento, manicate d'oro, poste in decusse e caricate nel centro da una fiamma al naturale; nel secondo alla galleria di miniera col minatore a torso nudo che batte col martello un cuneo d'argento infisso nella roccia, il tutto al naturale. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Soiano del Lago
D'argento, al tino di rosso, addestrato e sinistrato dalle lettere maiuscole romane C e S, d'azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Tavernole sul Mella
Nel primo riquadro a sinistra un leone rampante su bandiera, nel riquadro a destra un abete su sfondo azzurro, nella parte inferiore un ponte romano con cascata sullo sfondo. Il riquadro è contornato da un ramo di quercia e da un ramo d'ulivo legati da un laccio rosso, sormontato da una corona turrita (9 torri)
Stemma di Toscolano-Maderno
Scudetto contenente un ramo di olivo un ramo di limone due leoni e onde del lago con sovrastante una torre; il tutto con fondo azzurro
Stemma di Travagliato
Partito d'azzurro e d'argento caricato da una punta di lancia medioevale al naturale. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Tremosine sul Garda
Campo di cielo, a tre montagne rocciose divise fra loro da due fenditure, la centrale sinistrata da una croce latina; sorgenti da una campagna d'argento caricata di due fasce ondate d'azzurro; il tutto sormontato dalla scritta in argento: ET TU VIATOR VALE. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Treviso Bresciano
Semipartito troncato: nel primo, di rosso, alle cinque spighe di grano, impugnate, d'oro, legate d'argento; nel secondo, di azzurro, al daino d'oro, fermo sulla pianura di verde; nel terzo, d'oro, alle tre torri, poste una, due, merlate di tre alla guelfa, di rosso, mattonate di nero, aperte e finestrate del campo, le finestre poste, due, una
Stemma di Urago d'Oglio
Partito: nel PRIMO, di argento, alla mezz'aquila bicipite, di nero, movente dalla partizione, coronata all'antica di tre punte, d'oro; nel SECONDO, di azzurro, alla torre d'oro, murata di nero, merlata alla guelfa di cinque, chiusa e finestra di uno, di nero, attraversante la campagna erbosa di verde, unita a destra alla cortina d'oro, murata di nero, merlata alla guelfa di due, uscente dalla partizione, fondata sulla campagna. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Vallio Terme
D'azzurro a due spighe d'oro incrociate, annodate da un nastro d'argento
Stemma di Verolanuova
D'azzurro, alla ninfa bianco coronata di fiori di campo, che stringe nella destra tre frecce d'oro e solleva con la sinistra un velo bianco, poggiata su una mezzaluna montante d'argento. Sotto lo scudo, su lista bifida svolazzante d'azzurro, il motto: Nec fide infirma nec amoris vinculo capta
Stemma di Villachiara
L'aquila coronata dei Martinengo sormonta un castello stilizzato, sul fondo a due bande orizzontali rosso e oro
Stemma di Villanuova sul Clisi
Di argento, alla cornucopia, posta in fascia, vicino alla punta dello scudo, ed accostata in capo, da un tralcio di vite fruttato di due grappoli di uva nera, e da due pampini e da una fronda di verde; decussati. Segni esterni di comune
Stemma di Visano
Rappresenta un medico che porge acqua con le mani ad un fanciullo, su fondo argentato ed una stella azzurra in alto a sinistra; sovrastante c'è una corona in argento e rosso e lo stemma è contenuto in due rametti, uno di ulivo a sinistra ed uno di quercia a destra che si intersecano in basso avvolti da un drappo azzurro. Sottostante lo stemma vi è la scritta VISANO su un drappo azzurro
Stemma di Zone
Tre guglie sormontate da un grosso masso denominate "Piramidi di Zone" inserite in un riquadro con sfondo azzurro, le guglie sono di colore argilla, il masso all'apice di esse di 2 tonalità più scure, sotto il riquadro è riportata la dicitura "Communitas Alpina Zonensis" ed alla base del riquadro in posizione centrale due rami di abete incrociati

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Brescia, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Lombardia
Dati Provincia di Brescia
Lista Indirizzi Comuni
Province in Lombardia

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati