Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Cremona (Regione Lombardia). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Cremona

Stemma di Azzanello
Semitroncato partito: nel PRIMO, di rosso, all'aquila d'oro, rivoltata, poggiante le zampe sulla linea di partizione; nel SECONDO, d'oro, alle tre fasce di nero; nel TERZO, di argento, al biscione di azzurro, ondeggiante in palo di sei spire, ingollante il putto nudo, di carnagione, posto in fascia, con le braccia aperte. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Campagnola Cremasca
Diviso in due parti: nella parte superiore sullo sfondo rosso ci sono tre spighe di grano legate da un nastro azzurro, nella parte inferiore su sfondo argento una fascia ondata azzurra
Stemma di Capergnanica
In campo rosso, una X sormontata da due sciabole incrociate
Stemma di Casalbuttano ed Uniti
Campo di cielo, al castello merlato di tre alla ghibellina, al naturale, aperto del campo e murato di nero, all'aquila dal volo spiegato al naturale, posata sui due merli laterali del castello. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Casale Cremasco-Vidolasco
Partito, il PRIMO d'argento alla torre campanaria al naturale con tetto a cuspide rosso, aperta e accostata da due torri di rosso merlate di tre alla guelfa, murate aperte e finestrate; il SECONDO di azzurro, alla mucca pezzata e ferma su un terrazzo di verde, sormontata da un grappolo di uva nera pampinata di due e accollata a due spighe di grano fruttate e fogliate d'oro, poste in croce di Sant'Andrea
Stemma di Casaletto Ceredano
Troncato: nel PRIMO d'azzurro, alla spiga di grano d'oro, posta in palo; nel SECONDO d'argento, a due burelle di verde, alla torre quadrata di rosso aperta e finestrata e murata di nero, attraversante, movente da un mare al naturale
Stemma di Casaletto Vaprio
Di forma sannitica, di rosso alla fascia d'azzurro - accompagnata in capo da tre stelle d'oro a 6 punte, ordinata in fascia, e in punta dalla spiga di frumento d'oro posta in palo. Con ornamenti esterni del Comune
Stemma di Casalmorano
Campo di cielo, al castello di rosso, aperto e finestrato, fondato su campagna erbosa sormontato da una losanga d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castel Gabbiano
Stemma, d'azzurro, al torrione al naturale, aperto del campo e finestrato di due, sostenente un gabbiano d'argento sorante. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Castelverde
D'argento a tre alberi di castagno al naturale, nodriti sulla campagna verde, il mediano caricato di un castello di rosso, aperto e fenestrato, torricellato di due pezzi merlati alla ghibellina, con il capo di rosso a due spade d'argento, impugnate d'oro poste in decusse
Stemma di Castelvisconti
Partito: nel PRIMO, d'azzurro, alla torre di rosso, mattonata di nero, aperta e finestrata dal campo; nel SECONDO, d'oro, al biscione d'azzurro, coronato all'antica, d'argento, ingollante il putto, di carnagione, movente in fascia, con le braccia aperte. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cingia de' Botti
Partito: il primo, di azzurro, alla fascia scaccata di argento e di rosso, di due tiri e di sei pezzi; il secondo, d'oro, alla torre campanaria di Pieve Gurata, di rosso, mattonata di nero, aperta con bifora del campo, fondata sulla pianura di verde, essa torre campanaria cimata da due merli ghibellini e dalla guglia centrale, cimata dalla crocetta di nero; il tutto sotto il capo di verde, caricato dall'aquila di nero, coronata dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Crema
Scudo d'argento, al capo abbassato di rosso, sormontato da una corona marchionale cimata da elmo con un destrocherio armato posto fra due corna di cervo e impugnante una spada d'argento con elsa d'oro che taglia il nodo ultimo del corno sinistro. Lo scudo è circondato da due rami di quercia e di alloro annodati da nastro dai colori dello stesso scudo
Stemma di Cremona
Partito: al primo fasciato di rosso e d'argento; il secondo di azzurro al braccio vestito di rosso e d'argento stringente nella mano una palla d'oro. Corona gemmata a cinque fioroni
Stemma di Crotta d'Adda
Inquartato: nel primo e nel quarto di rosso, al leone d'oro; nel secondo e nel terzo di azzurro, alla lista bifida d'argento accollata di tre spire ad un bastone nero, quello del secondo in sbarra, quello del terzo in banda, caricata dal motto, in caratteri lapidari romani in nero, "Fatalis Fortitudo". Il tutto è abbassato sotto un campo d'argento caricato con un'aquila di azzurro, rivoltata, coronata all'antica di cinque dello stesso. Segni esterni del Comune
Stemma di Drizzona
Troncato semipartito alla fascia di rosso nella troncatura: il primo d'azzurro ed un'aquila rivoltata dal volo abbassato, il secondo d'argento ed il terzo d'azzurro, al torrione di rosso, merlato alla guelfa, aperto del campo, posto sulla partizione
Stemma di Fiesco
Partito: il PRIMO, di verde, all'arco posto in palo con la corda d'argento a destra e con l'asta d'oro a sinistra; il SECONDO, di rosso, alla punta d'oro, sormontata dal giglio dello stesso, con il capo fusato in fascia di dodici pezzi, posti in cinque fasce, quattro fusi e otto semifusi, la prima e la quinta fascia formate ognuna da due semifusi di azzurro, la seconda e la quarta formate ognuna dal fuso centrale e da due semifusi laterali, d'oro, la terza formata da due fusi di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Gabbioneta-Binanuova
Partito: nel Primo,di azzurro, al castello d'argento, murato di nero, merlato alla guelfa, le due torri merlate di tre, il fastigio merlato di sette, finestrato di otto del campo, due finestre nelle torri, sei ordinate i due fasce nel corpo del castello, il castello circondato dal muro di cortina di argento, murato di nero,su base ellittica, merlato alla guelfa di quattordici merli visibili, chiuso di nero, sormontato dal bordone di pellegrino d'argento, posto in palo; nel secondo, di argento, al leone di rosso, afferrante con le quattro zampe il ramo in palo, convesso verso la linea di partizione, fogliato di venticinque con foglie lanceolate, di verde. Ornameti esteriori da Comune
Stemma di Gadesco-Pieve Delmona
Partito il primo d'argento alla mezza torre aperta di nero sinistrata da un bastione aperto dello stesso, il tutto al naturale; il secondo di rosso impugnante un mazzo di spighe al naturale; circondato da dure rami di quercia e d'alloro annodati da un nastro dai colori nazionali
Stemma di Genivolta
Di verde, al tempio pagano al naturale gradinato di due, aperto e finestrato, fondato su campagna al naturale, al capo di azzurro caricato da due spade d'argento con l'elsa d'oro, poste in croce di Sant'Andrea. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Gerre de' Caprioli
Inquartato: nel PRIMO di azzurro alla spiga di grano, posta in palo; nel SECONDO trinciato di rosso e d'argento; nel TERZO trinciato d'oro e di azzurro; nel QUARTO di rosso alla pannocchia di granturco, d'argento, posta in palo. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Grontardo
Partito: il PRIMO, di azzurro, al campanile della chiesa di San Basilio in Grontardo, di rosso, mattonato di nero, con l'alta cuspide cimata dalla crocetta di nero, la cella campanaria aperta del campo con la campana d'oro, sotto la cella il quadrante dell'orologio di argento, esso campanile finestrato di tre in palo, di nero, chiuso dello stesso, fondato in punta; il SECONDO, d'oro, alla pianticella recisa di lino, al naturale, fiorita di tre, dello stesso, accompagnata da due fasce diminuite di rosso, una in capo, l'altra in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Gussola
Scudo suddiviso in quattro parti, con sovrapposta corona nobiliare, e contornato, alla base, da due fronde di cui la sinistra di alloro e la destra di quercia, legate al centro con nastro tricolore. Il PRIMO quarto, in alto a sinistra, contiene un'aquila nera coronata in campo oro; il SECONDO quarto superiore, è suddiviso a sua volta in due parti di cui una contenente tre stelle d'argento a sei punte in campo azzurro e l'altra, sottostante, un usignolo bruno rossiccio, in campo argento, posato su striscia verde; il TERZO quarto, da sinistra, contiene un braccio con la mano stringente tre serpi verdi; l'ultimo QUARTO, infine, contiene, in campo oro, un castello rosso merlato, sostenente una colomba d'argento
Stemma di Motta Baluffi
Scudo sannitico moderno partito in grigio (a sinistra) e rosso (a destra); scaglionato di azzurro recante nei settori così creati tre spighe di grano rossa in campo grigio, grigia in campo rosso e nel settore sottostante lo scaglione mezza rossa e mezza grigia. Caricato dell'arma civica di corona argentea turrita. Ornamenti esteriori: ramo d'alloro e ramo di quercia intrecciati in basso e congiunti con nodo d'amore in azzurro. Al di sotto nastro azzurro fluttuante recante la scritta in oro centrata "Motta Baluffi"
Stemma di Olmeneta
Campo di cielo all'albero di olmo naturale, nodrido sulla campagna erbosa
Stemma di Paderno Ponchielli
Di rosso, al leone rampante, d'oro, con la testa di fronte, linguato e allumato di rosso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso, il motto, in lettere maiuscole di nero, HAMILCAR PRAECLARUS FILIUS MEUS. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Persico Dosimo
Di rosso, alle cinque spighe di grano, d'oro, poste a ventaglio, nodrite unitamente nella campagna di verde, accompagnate in capo da nove stelle di cinque raggi, d'argento, poste cinque, quattro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Pescarolo ed Uniti
Di rosso, trinciato da una banda verde caricata da tre uccelli palustri d'argento fermi e tenenti col becco un pesce pure d'argento; la banda è accostata da una torre d'argento, aperta e finestrata di nero e dalla scritta in caratteri maiuscoli d'argento SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ripalta Guerina
Troncato dalla fascia d'argento; sopra d'azzurro al torrione d'argento, merlato di cinque alla ghibellina, aperto e murato di nero; sotto di verde a tre spighe d'oro disposte a ventaglio, legate da nastro tricolorato dai colori nazionali. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Romanengo
Troncato: nel PRIMO, di rosso, al Castello d'oro, murato di nero, merlato alla guelfa, torricellato di un pezzo, la torre merlata di quattro, il fastigio di nove, esso castello chiuso di nero, finestrato di due finestrelle rettangolari, dello stesso, poste in fascia, fondato sulla linea di partizione; nel SECONDO, controscaglionato d'oro e di verde. Ornamenti esteriori di Comune
Stemma di San Daniele Po
Campo rosso al centro leone d'oro rampante che regge lo stemma della Casata dei Sommi, fascia ondata d'argento obliqua, circondato da un ramo d'alloro e uno di quercia e sormontato da corona turrita a merlatura ghibellina
Stemma di Scandolara Ripa d'Oglio
Partito: il PRIMO, di verde, alle cinque spighe di grano d'oro, impugnate, legate di rosso; il SECONDO, di rosso, al pastorale d'oro; alla campagna, di azzurro, caricata dalla piroga, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sergnano
D'oro, alla fiamma di cinque punte di rosso accompagnata in campo da una stella raggiata di cinque verde, in punta da un fiume d'azzurro al naturale
Stemma di Spinadesco
Partito: nel primo troncato di azzurro e di oro, al leone rivoltato, rampante, al naturale; nel secondo di argento al castello di pietra, merlato di nero, merlato alla ghibellina di cinque, cordonato in alto aperto e finestrato nel campo. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Spineda
Partito: nel PRIMO d'azzurro alla torre d'argento merlata alla ghibellina aperta e finestrata; nel SECONDO di rosso al leone d'argento rivoltato. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Spino d'Adda
Di rosso, alle due spade d'argento guarnite d'oro, poste in decusse, con le punte all'insù, attraversanti la fascia di azzurro, essa fascia sormontata dalla rosa d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Stagno Lombardo
D'oro a cinque covoni di grano d'azzurro disposti: 2, 1, 2. Sulla campagna uno stagno di verde al naturale. Ornamenti esterni da comune
Stemma di Ticengo
Troncato: il PRIMO, di rosso, alla borsa all'antica, d'oro, legata dello stesso, accompagnata nei fianchi da due forbici all'antica, di argento, poste in palo, con gli anelli all'ingiù e le lame aperte; il SECONDO, di azzurro, al castello di argento, murato di nero, di tre torri, la torre centrale bassa, merlate ognuna di tre alla guelfa, il fastigio privo di merli, le torri finestrate ognuna con finestrella tonda di nero, esso castello chiuso dello stesso e fondato in punta. Ornamenti esteriori a Comune
Stemma di Tornata
Inquartato: il PRIMO, di verde, al leone d'oro, linguato di rosso, afferrante con la zampa anteriore sinistra la rosa di rosso, gambuta e fogliata di due di verde, posta in palo; il SECONDO, di rosso, alle sette spighe di grano d'oro, impugnate, legate di azzurro; il TERZO, d'oro, al grappolo d'uva, di rosso, pampinoso di due, di verde; il QUARTO, di azzurro, al leone d'oro, linguato di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Trigolo
D'argento ai due pali d'azzurro e alle tre stelle di sei raggi, dello stesso, ordinate in palo tra i due pali. Ornamenti esteriori di Comune
Stemma di Vaiano Cremasco
Trinciato di argento e di rosso, ciascun campo caricato di una rosa di sei foglie dell'uno nell'altro, alla banda di azzurro sulla partizione. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Vescovato
Scudo ripartito in due campi uguali; il PRIMO azzurro con tre bozzoli da seta d'oro, il SECONDO rosso con covone di frumento in oro. Sulla linea di ripartizione: Pastorale Vescovile in argento. Lo scudo è sormontato da corona di comune
Stemma di Voltido
D'azzurro alla banda ondata di argento, attraversata da un fascio di spighe di grano fruttate e fogliate al naturale. Ornamenti esteriori da comune

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Cremona, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Lombardia
Dati Provincia di Cremona
Lista Indirizzi Comuni
Province in Lombardia

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati