Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Trento (Regione Trentino-Alto Adige). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Trento

Stemma di Ala
D'azzurro, al semivolo spiegato d'argento
Stemma di Albiano
D'azzurro alla fascia d'argento, caricato di un castagno sradicato passante sul tutto, al naturale accostato al piede destro da un mucchio di cubetti di porfido, d'oro. Corona: Murale di Comune. Ornamenti: A destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale, legate da un nodo d'oro
Stemma di Aldeno
Partito. Nel PRIMO d'oro all'albero di gelso sradicato al naturale, nel SECONDO d'azzurro alla colonna mozzata d'argento attraversante un palo sopra una serie di arcate del medesimo. Corona: Murale di Comune. Ornamenti: A destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale legate da un nodo d'oro sostenente un cartiglio o breve d'argento al recto e rosso al verso recante la scritta "Excelsior"
Stemma di Andalo
D'argento all'orso del Brenta passante al naturale
Stemma di Arco
D'oro, all'arco d'azzurro posto in palo, motto "SUMMA LIBERTAS". Ornamenti esteriori di città
Stemma di Avio
Scudetto azzurro caricato di croce d'oro circondato, in basso, da un ramo di alloro e uno di quercia annodati da un nastro di colore azzurro ed oro sul retro, e sovrastato da una corona d'argento con l'interno di colore porpora
Stemma di Baselga di Pinè
Scudo con figura di pino, su sfondo azzurro cielo, dal cui tronco si dipartono dieci rami, con inferiormente tre fasce ondulate
Stemma di Bedollo
Di rosso all'albero di betulla sradicato al naturale, col capo d'argento, caricato di tre pigne al naturale, poste in fascia
Stemma di Besenello
D'azzurro a quattro bocce d'argento disposte 2, 2
Stemma di Bieno
Una croce patente circondata da due semicerchi ancorati ed avente le caratteristiche
Stemma di Bleggio Superiore
Troncato di rosso e di azzurro alla croce patente aguzzata d'oro, attraversante
Stemma di Bocenago
D'oro al monte d'una cima di rosso nodrito di un abete al naturale
Stemma di Bondone
Troncato semipartito; superiormente d'argento al monte di verde sorgente da un lago d'azzurro caricati da una torre d'oro passante sul tutto, merlata alla ghibellina di 6 pezzi, chiusa di nero, finestrata e murata dello stesso, fondata su una campagna di verde sottostante il lago; inferiormente nel primo di rosso al leone d'argento posto in maestà, linguato del campo, la coda raccolta in nodo d'amore; nel secondo d'argento alla catasta cotta di una carbonaia lignea alluminata d'oro, forata del campo. Corona: Murale di Comune. Ornamenti: A destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghindifera al naturale legate da un nastro d'argento e di rosso e d'oro e di nero
Stemma di Borgo Valsugana
Di rosso alla croce patente d'oro
Stemma di Brentonico
Una brenta d'argento su sfondo porpora sormontata da un nastro tricolore su sfondo bordeaux che unisce un ramo d'alloro ad un ramo di quercia il tutto all'interno di uno scudetto con punta colore argento, circondato, in basso, da un ramo di quercia e uno di alloro annodati da un nastro a strisce rosse e bordeaux e, in alto, da una corona d'argento con l'interno di colore porpora
Stemma di Bresimo
Troncato in scaglione di rosso e di nero, allo scaglionetto d'oro sulla troncatura; in punta alla muraglia attraversante d'argento, merlata alla ghibellina, murata di nero
Stemma di Brez
Partito: nel PRIMO d'oro all'aquila di nero uscente dalla partizione, armata e rostrata del campo, linguata di rosso; nel SECONDO palato d'azzurro e d'oro di quattro pezzi
Stemma di Caderzone Terme
Di rosso al giglio d'argento legato d'oro. Corona: murale di Comune. Ornamenti: a destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale legate da un nodo rosso e d'argento
Stemma di Cagnò
Trinciato di rosso e di nero al cane rampante d'argento collarinato d'oro
Stemma di Calceranica al Lago
D'azzurro, alla catena montuosa (Vigolana) d'argento attraversante sul tutto, nascente da un lago con l'acqua mareggiata del primo e del secondo, caricata da una navicella d'argento rivoltata, fermata da un rematore in piedi, vestito superiormente di verde ed inferiormente d'oro, armato di un remo al naturale. Corona: Murale di Comune. Ornamenti: A destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale, legate da un nodo d'oro e di verde
Stemma di Caldes
D'oro al liocorno rampante color rosso. fasciato d'argento, sovrastato da una corona d'argento
Stemma di Caldonazzo
Di rosso alla torre scalare d'oro, merlata alla guelfa di otto pezzi (4, 4), chiusa dello stesso, finestrata e murata di nero, accompagnata in punta da quattro fasce ondate d'argento e d'azzurro
Stemma di Calliano
Troncato. Sopra d'azzurro al castello locale (Pietra) d'argento. Sotto partito: nel 1° il simbolo di Venezia che è di rosso al leone di San Marco d'oro; nel 2° quello di Trento che è d'argento all'aquila spiegata di nero, linguata di rosso, beccuta, nervata, trifogliata d'oro, affiancati ad un palo di azzurro cucito sulla partizione
Stemma di Campitello di Fassa
A forma di scudo ovale, è suddiviso in quattro quarti con le seguenti figurazioni: nel primo quarto superiore tre conchiglie al bianco su rosso cinabro; nel secondo quarto superiore incudine al nero e zampa di gallina parzialmente sovrappostavi al bianco e al rosso cinabro su bianco; nei due quarti inferiori due capri rampanti in atteggiamento di lotta fra di loro rispettivamente al rosso cinabro su bianco ed al bianco su rosso cinabro; sormontato da un capro rampante al grigio, al giallo cadmio, al nero ed al rosso cinabro; decorato al grigio, nero, al giallo cadmio ed all'ocra bruciata e con un appendice a conchiglia al grigio con scritta in nero "defener sia resonz"
Stemma di Campodenno
Trinciato: nel PRIMO d'argento al leone di rosso linguato dello stesso armato d'oro, salente una gradinata (9) di nero posta sulla trinciatura, reggente con le branchie una stella (5) d'oro per inchiesta; nel SECONDO una scacchiera di rosso e d'argento originata da tre trinciature e otto troncature
Stemma di Canal San Bovo
Di rosso alla lontra di oro posta in palo, accostata da due palme dello stesso
Stemma di Canazei
D'azzurro al monte roccioso d'argento fondato su una campagna di verde, caricato di un camoscio di nero nella posizione d'allerta
Stemma di Capriana
D'azzurro alla mitria d'oro sopra un pastorale ed una spada d'argento con la punta in basso, le infule attraversanti il pastorale e la spada posti in decusse
Stemma di Carano
Scudo con contorno lavorato in argento, interzato in fasce: nel primo di giallo; nel secondo di bianco con croce con fregi; nel terzo di rosso. All'esterno fregio ornamentale con ramo di alloro e quercia fruttati
Stemma di Carisolo
Scudo accartocciato, campo appuntato. Di rosso, ad un cartiglio d'oro accollato ad un ramoscello di carice al naturale aperto a ventaglio, nascente da un artiglio d'aquila del primo
Stemma di Carzano
Scudo con al centro il vecchio ponte sul torrente Maso, contornato da ascia, "angero" e rosa, in alto, fronde di alloro e quercia, in basso, il tutto in campo rosso e blu
Stemma di Castel Condino
Partito d'argento e di rosso, alla muraglia attraversante dell'uno all'altro, torricellata di due pezzi merlati alla ghibellina, aperta e finestrata del campo, murata di nero
Stemma di Castelfondo
Partito: nel PRIMO d'argento alla muraglia di rosso passante, turrita di un pezzo, merlato alla guelfa; nel SECONDO d'azzurro alla banda d'oro caricata di tre stelle (6) del campo
Stemma di Castello Tesino
Troncato di verde e di rosso; il PRIMO caricato di un globo di argento crociato di azzurro; il SECONDO caricato della lettera T d'oro; alla fascia di argento attraversante sulla troncatura, caricata di una burella ondata di azzurro
Stemma di Castello-Molina di Fiemme
Mulino d'oro ad acqua, composto da una casa con porta, da canale in legno per trasporto dell'acqua e da ruota esterna, sormontato in capo da castello d'oro torricellato fondato su un monte verde
Stemma di Castelnuovo
Partito d'argento e di verde, al castello dell'uno all'altro, torricellato di due pezzi merlato di quattro alla guelfa, chiuso e finestrato di nero
Stemma di Cavalese
D'argento, alla croce patente di rosso
Stemma di Cavareno
D'argento all'ara romana di rosso posta su terrazza di verde
Stemma di Cavedago
D'argento a tre arcate sovrapposte di ponti, mattonate di rosso, la prima in alto posta in banda e sostenente sei paracarri
Stemma di Cavedine
Interzato in fascia di rosso, d'azzurro, d'argento, al destrocherio di carnagione, uscente dal lato sinistro dello scudo, posto sull'ultima fascia, tenente un fascio di cinque spighe d'oro aperto a ventaglio sulle due fasce superiori
Stemma di Cavizzana
D'argento al San Martino nella sua rappresentazione iconografica, posto su una campagna di verde
Stemma di Cimone
Scudo d'argento alla torre naturale, merlata e finestrata, con portone aperto, al capo di rosso caricato da colomba recante nel becco ramoscello di olivo. Esternamente corona da Comune, ramo d'alloro fruttato, ramo di quercia fruttato con nastro azzurro legante con fiocco i due rami e recante la scritta "in pace omnes artes"
Stemma di Cinte Tesino
Di rosso ad un monte scosceso di verde nascente dalla punta e caricato di un abete al naturale verde chiaro
Stemma di Cis
Partito di rosso e di verde, al castello d'oro, murato di nero, nascente da uno scaglione ondoso d'argento, rovesciato e ribassato, posto in punta, sovrastato da due destrocheri d'oro disposti in fascia, moventi dai fianchi dello scudo, uniti in una stretta di mano nel punto d'onore
Stemma di Civezzano
D'azzurro alla muraglia d'argento di tre corsi, caricata di tre colonne, la centrale più alta, con zoccolo, base e capitelli dorici dello stesso
Stemma di Cles
Partito d'argento e di rosso alla chiesa attraversante dell'uno nell'altro
Stemma di Cloz
Troncato: nel PRIMO di rosso al grifo rampante d'argento, armato e rostrato d'oro, linguato del campo; nel SECONDO di argento al melo al naturale, fruttifero d'oro, nodrito sopra una campagna verde
Stemma di Commezzadura
Abete in campo azzurro sormontato da cinque stelle
Stemma di Denno
Interzato in banda d'argento, d'azzurro e d'argento, al castello d'oro, attraversante sul tutto
Stemma di Drena
D'azzurro al Castello al naturale terrazzato di verde, torricellato di un pezzo e sormontato dalle lettere "C" e "D" d'argento; con il capo d'azzurro caricato di un arco d'argento posto in fascia, il capo sostenuto da una fascia in divisa interzata in palo di rosso, d'argento e di rosso
Stemma di Dro
Campo di cielo, all'albero di ulivo fruttato, nodrito su pianura erbosa movente dalla punta, il tutto al naturale
Stemma di Faedo
Doppia falce messoria incrociata su martello da minatore appuntito con uccello acquatico posto in basso fra i manici delle falci; il tutto sormontato dalla corona murale dei Comuni rurali
Stemma di Fai della Paganella
Interzato in pergola rovesciata, caricato a destra di un faggio sradicato d'argento, a sinistra scoscendimenti di monte d'argento, al centro castello d'argento merlato a doppia torre e finestrato con portone chiuso; il tutto sotto un colmo d'oro carico di una corona merlata di rosso
Stemma di Fiavè
Troncato: nel PRIMO di verde alla ninfea d'argento; nel SECONDO d'oro al caratteristico reperto preistorico noto come Tazza di Fiavé, di nero
Stemma di Fierozzo
Bandato d'azzurro e d'argento, caricato nel cantone sinistro del capo d'una stella d'argento; all'albero d'abete al naturale, nodrito su una collina scoscesa di verde movente dalla punta, aperta d'un imbocco di miniera d'argento, armato al naturale, sovrastato da piccone e mazzuolo da minatore d'oro, decussati
Stemma di Folgaria
Tre abeti di eguale altezza in campo azzurro, sopra una base verde; ai tre pinti estremi del campo le iniziali in nero M. C. F.
Stemma di Fondo
Partito di rosso e di azzurro alla iniziale F. puntata, d'argento sulla partizione accompagnata in capo da una stella dello stesso ed accostata da due alberi di abete di verde nodriti sulla campagna erbosa dello stesso. Lo scudo sarà fregiato di ornamenti dello stesso
Stemma di Fornace
D'oro alla torre, scalare di uno, in porfido, murata di nero, merlata alla ghibellina, di sei pezzi alla balconata e di quattro in sommità, aperta del campo ai piani terreno e primo. Corona murale di Comune, come ornamenti a destra una fronda d'alloro fruttata di rosso, a sinistra una fronda di quercia ghiandifera al naturale, legate sotto la punta dello scudo ad un nastro azzurro
Stemma di Frassilongo
Scudo sannitico d'argento all'albero di frassino al naturale, nodrito da prato in verde muschio. Gli ornamenti dello stemma sono: superioramente corona civica da Comune d'argento, sotto la punta fronde di olivo e di quercia fruttato al naturale legate da nastro d'argento, inferiormente cartiglio azzurro con scritta Frassilongo in nero
Stemma di Garniga Terme
D'oro all'abete al naturale accostato da tre stell (6), due ai lati ed una in punta
Stemma di Giovo
Troncato semipartito: nel PRIMO di bianco, il pellicano al naturale con la sua pietà; nel SECONDO partito di verde e di rosso
Stemma di Giustino
Figura dell'arrotino con campanile parrocchiale con sfondo che raffigura la cima Presanella sovrastante il territorio di questo Comune
Stemma di Grigno
Fondo d'argento, alla croce latina trifogliata di rossa, posta sopra un monte di undici cime di verde, movente dalla punta accostata dalle lettere maiuscole C e G di nero
Stemma di Imer
Fasciato d'azzurro, d'argento, di rosso, la fascia centrale caricata di una lontra passante al naturale
Stemma di Isera
D'argento al palazzo comunale di rosso, calzato ritondato d'azzurro, caricato a destra da uno scudetto d'argento al grappolo d'uva di Marzemino, a sinistra da un'aquila aperta d'argento, rostrata e armata d'oro, linguata di rosso
Stemma di Lavarone
Troncato: nel PRIMO di rosso alla lettera maiuscola M d'argento; nel SECONDO fasciato ondato nebuloso di quattro pezzi d'argento e di verde
Stemma di Lavis
Troncato d'azzurro e di rosso a tre verghe d'oro, legate da un nastro d'argento, attraversanti
Stemma di Levico Terme
D'azzurro a tre colonne d'ordine dorico di calcare rosa al naturale poste una accanto all'altra, cimato da un crescente montante figurato d'argento, accollate ad un ramo di alloro ed uno di olivo, fruttati, al naturale, decussati, legate da una lista bifida svolazzante, d'argento, con la scritta "PAX" in nero. Corona murale di città. Ornamenti: a destra una fronda d'alloro fogliata al naturale, fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale legate da un nastro d'argento e d'azzurro. Motto: "DONEC AUFERATUR LUNA" scritto in nero su un breve d'argento appeso alle fronde
Stemma di Livo
D'argento, al basilisco spiegato di nero, armato e nervato d'oro: la cresta, le fauci, la lingua, i luni di rosso
Stemma di Lona-Lases
Troncato: nel PRIMO d'azzurro al cubetto di porfido d'oro con il quartier franco d'argento caricato d'una pigna di cembro al naturale; nel SECONDO d'argento a due fasce ondate spigolose d'azzurro; il tutto attraversato da una fascia di rosso posta sulla troncatura
Stemma di Luserna
Punta e mazzuolo su sfondo rappresentante pietra bocciardata delimitata da una cornice della stessa pietra e sormontata in alto dalla scritta LUSERN
Stemma di Malè
D'argento all'albero di melo sradicato e fruttato di otto, al naturale, coi rami passati in doppia croce di Sant'Andrea
Stemma di Malosco
Di rosso alla rosa araldica stilizzata a 4 petali d'argento con androceo e sepali d'oro
Stemma di Massimeno
Cinto della corona civica ed adorno dell'alloro, è diviso in due campi e raffigura a sinistra, sullo sfondo azzurro il profilo stilizzato della cascata Lares e a destra il rosso del giglio Martago
Stemma di Mazzin
Scudo suddiviso verticalmente in due parti: a sinistra, su campo argento, un abete su pendio al verde; a destra, su campo azzurro, una vetta stilizzata all'argento
Stemma di Mezzana
Scudo angolato d'azzurro alla torre rotonda color marrone, fondata su montagna di verde con tre merli alla sommità, con tre finestre aperte e con porta medesimamente aperta, una stella a sei punte per parte di detta torre e nella sommità della medesima una bandiera mezza bianca e mezza rossa
Stemma di Mezzano
Partito d'azzurro e d'argento; nel PRIMO la caretteristica lontra del Primiero, d'argento; nel SECONDO San Giorgio nella sua iconografia, appiedato, armato d'oro, ornato da un mantello fiammeggiante di rosso, trafiggente il dragone di verde crestato di rosso
Stemma di Mezzocorona
D'azzurro allo scaglione d'argento, accompagnato in punta da un monte di tre colli di verde, sormontato da una corona d'oro
Stemma di Mezzolombardo
D'azzurro, a due chiavi decussate d'oro, sormontate da una corona all'antica dello stesso ed accompagnate nell'angolo destro, in capo e nell'angolo sinistro dalle iniziali M.S.P. d'argento
Stemma di Moena
Partito di rosso e di argento, al rematore su barca, il tutto al naturale, vogante in una campagna mareggiata di azzurro e di argento, sormontato da una croce pomata d'oro
Stemma di Molveno
Inquartato: nel 1° e 4° d'argento e di verde, l'argento caricato di una stella (5) di rosso; nel 2° pure di rosso ad un crescente d'argento; nel 3° pure di rosso al crescente rivoltato d'argento
Stemma di Mori
D'argento al moro al naturale, fruttifero di nero, radicato in campagna di verde
Stemma di Nago-Torbole
Spaccato: nel PRIMO di rosso a due torri in argento poste di spigolo aperte e finestrate, merlate alla guelfa. Le torri sono sormontate da un cavallo bianco rampante. Nel SECONDO, un lago ondato in azzurro e argento
Stemma di Nave San Rocco
Partito di verde e di rosso caricato d'una mela d'oro sulla partizione, alla sbarra arcuata d'argento portante un traghetto al naturale; nel 1° un ciuffo d'erbe palustri d'oro
Stemma di Nogaredo
D'azzurro all'albero di noce al naturale, nascente da prato verde, accostato dalle lettere maiuscole C N
Stemma di Nomi
Di rosso al fiore d'argento gambuto, aperto di sei petali lanceolati, accompagnato da due foglie dello stesso frastagliate, nascenti dal piede del gambo
Stemma di Novaledo
Di rosso al castello d'argento sorgente da una palude d'azzurro, murato di nero, turrito di due pezzi merlati alla guelfa, finestrati del campo, uniti da una cortina aperta di un portale antistante un ponte d'oro proteso sull'acqua
Stemma di Ospedaletto
D'argento alla croce passante di rosso accantonata d'azzurro caricata di un crescente d'oro nel 1° e di nero ad un sole d'oro nel 2°
Stemma di Ossana
Campo di cielo, al castello torricellato di un pezzo merlato alla ghibellina di rosso, fondato su pianura di verde, aperto e finestrato del campo, murato di nero
Stemma di Palù del Fersina
D'argento all'aquila spiegata di nero seminata d'oro, beccuta e armata dello stesso, linguata di rosso, sormontata da una stella radiosa a cinque punte d'oro
Stemma di Panchià
Trinciato di rosso e di verde alla cotissa ondata d'argento, caricato di una pianta di miglio d'oro fruttata d'argento, attraversante in palo sul tutto; il capo di azzurro al monte di tre cime d'argento
Stemma di Peio
Scudo appuntato. D'argento ad una fontana di due vasche sovrapposte d'oro ageminate di nero, sul capitello d'una colonna del primo, illuminata di rosso, movente dalla punta, accostata da due cascate d'azzurro; la vasca superiore caricata di tre cascate dello stesso
Stemma di Pellizzano
Colori dello stemma dal basso in alto: verde bianco e rosso con finiture dorate. Racchiusi nello scudo, in alto, da sinistra a destra i 3 campanili di Pellizzano, Termenago e Castello; in basso, sullo sfondo verde, lo stemma della famiglia Canacci costituito da una cornice di fronde, 3 stelle, un giglio e un cane rampante su sfondo blu
Stemma di Pelugo
D'azzurro al colle di verde broccato sul quale sorgono una torre, un campanile ed un tempio diroccato, tutti d'oro, con ai piedi la scritta in nero in fascia d'oro PENES LUCUM
Stemma di Pergine Valsugana
Troncato; di rosso alla lettera P oro in caratteri gotico; di verde alla fascia azzurra increspata di onde d'argento
Stemma di Pieve Tesino
Di rosso a tre torri d'oro aperte e finestrate del campo, murate di nero e sormontate da una crocetta, pure d'oro, poste sopra un monte di tre colli di verde, movente dalla punta. Motto: "Fortes in fide"
Stemma di Pinzolo
D'argento, al rododendro fiorito di tre al naturale
Stemma di Pomarolo
D'argento al melo al naturale fruttato d'oro, nodrito su una campagna di verde
Stemma di Pozza di Fassa
Scudo gotico moderno tagliato; il primo di bianco; il secondo d'azzurro, con stella dorata a otto punte in entrambi, al cavallo rampante d'argento
Stemma di Predazzo
Scudo troncato, al PRIMO d'argento agli attrezzi da muratore, costituiti da una livella al naturale, attraversata da una squadra diritta, e da due mazze poste in croce, tutti e tre i pezzi legati al centro da un nastro rosso svolazzante da tutte le parti; al SECONDO di blu alla rondine in volo al naturale; lo scudo è circondato da una cornice arabescata in oro
Stemma di Rabbi
Di verde alla coppa d'oro, dalla quale rigurgita il liquido d'argento
Stemma di Revò
Grappolo di uva accollato alle relative foglie, il tutto nei loro colori naturali (blu scuro per l'uva, verde per il fogliame) che campeggia su uno sfondo d'oro. Lo stemma è sormontato dalla corona civica a 9 merli ghibellini e accostato dalle fronde d'alloro e di quercia
Stemma di Riva del Garda
Troncato. Nel PRIMO di rosso a due torri d'argento, la seconda maggiore, merlate di cinque pezzi alla ghibellina, chiuse, finestrate di nero, unite da una scala su volta, movente da una porta laterale della prima a medesima finestra della seconda, il tutto murato di nero; nel SECONDO d'argento a due fasce nebulose di rosso. Corona: Murale di città. Ornamenti: a destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttata di rosso, a sinistra una fronda di quercia ghiandifera al naturale, legate da un nodo d'oro, reggenti un breve dorato recante in caratteri neri il motto "Currit Benacum libere Ripa lacum". Sovrapposta alla corona murale di città, la barca a vele spiegate con la bandiera a poppa ed il motto: "Liberaliter"
Stemma di Romallo
D'azzurro, alla torre d'argento rotonda merlata di nove pezzi alla guelfa, murata di nero, aperta del campo
Stemma di Romeno
Di verde al portone campestre d'argento movente dai lati dello scudo, incardinato e ferrato di nero, caricato in fascia da una chiave antica dello stesso, gli ingegni rivolti in alto, soprastante una sbarra ondosa d'oro nascente dalla sua base sinistra
Stemma di Roncegno Terme
D'azzurro alla croce patente d'argento accantonata dalle maiuscole C, R, V, M dello stesso. Corona: Murale di Borgata. Ornamenti: A destra una fronda d'alloro fogliata al naturale e fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale legate da un nodo d'azzurro
Stemma di Ronchi Valsugana
Troncato: nel PRIMO d'oro al fagiano di monte su una ceppaia d'abete, il tutto al naturale; nel SECONDO scaccato di 28 pezzi di nero e d'argento
Stemma di Ronzo-Chienis
Abete nero in campo azzurro, nascente da cime montane con pianta orticola, sormontato in capo a sinistra da un quarto di sole con raggi e a destra da un cristallo di neve
Stemma di Ronzone
Partito: nel PRIMO d'argento all'abete al naturale; nel SECONDO d'oro al pozzo completo della sua attrezzatura, al naturale; in capo una R maiuscola rossa in stampatello posta sulla partizione
Stemma di Roverè della Luna
Trinciato: il PRIMO d'oro, il SECONDO d'azzurro caricato da un quarto di luna. Il centro dello scudo è caricato da una pianta di rovere sorgente da pianura solcata dal fiume Adige
Stemma di Rovereto
D'oro, alla rovere sradicata e fruttata, al naturale, accostata dalle lettere maiuscole in oro C.R.; corona: murale di città; ornamenti: a destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale legate da un nastro d'oro, reggenti un breve d'argento con il motto: "MAGNO CUM ROBORE QUERCUS INGENTES TENDET RAMOS"
Stemma di Ruffrè-Mendola
Partito: il PRIMO di rosso rigato verticalmente d'oro, caricato da lettera R maiuscola d'oro; il SECONDO d'azzurro all'abete d'oro sorgente da un pendio di verde solcato da un rivo d'argento
Stemma di Rumo
Partito di rosso e d'argento, caricato nel cuore da uno scudo dell'uno all'altro, avente nel cantone sinistro del capo un fascio di cinque verghe d'oro legato in fascia dello stesso, attraversato in banda da un'aquila rivoltata, partita d'azzurro e d'argento, inchiavata in dodici pezzi, spiegata in volo, debordante d'argento al rosso, d'azzurro all'argento
Stemma di Sagron Mis
Semipartito troncato: nel PRIMO d'azzurro alla chiesetta d'argento; nel SECONDO di rosso alla seggiola impagliata del medesimo; nel TERZO trinciato d'argento e di verde a due dischi posti in sbarra, dell'uno nell'altro
Stemma di Samone
Scudo partito, il primo di bianco e il secondo di azzurro, caricato nel centro di un gufo d'oro, ornato superiormente con corona civica di Comune. Inferiormente a destra e a sinistra un ramo fruttato di alloro entrambi legati sotto la punta da un nastro d'oro
Stemma di San Michele all'Adige
Partito: nel PRIMO di nero alla mezzaluna figurata d'argento; nel SECONDO di azzurro alla mezza stella di sei raggi uscente dalla partizione d'oro
Stemma di Sant'Orsola Terme
D'argento alla fascia ondata di azzurro, accompagnato in capo dalla lettera maiuscola V di rosso, sormontata da una corona all'antica d'oro, ed in punta da due martelli da muratore al naturale, posti in decusse
Stemma di Sanzeno
Di rosso a tre colombe al naturale in atto di posarsi sopra l'antenna di un carroccio che sporge dalla punta dello scudo
Stemma di Sarnonico
D'oro al controfiletto dello stesso accostato da due controfiletti di rosso, il tutto caricato da un mastino rampante dei secondi, col capo rivoltato, collarinato di nero bordato d'oro
Stemma di Scurelle
D'azzurro, a cinque vette cuspidali al naturale, degradanti verso la punta, quella di centro più alta e le due in basso intercalate fra le altre; sormontate da due crocette latine d'argento poste in fascia
Stemma di Segonzano
Segone di boscaiolo d'argento, manicato al naturale, su scudo partito di rosso e d'azzurro posto in fascia
Stemma di Sfruz
Scudo sannitico trinciato: il primo di blu caricato di un fiore di Solanus tuberosus al naturale, il secondo di verde caricato da stufa in ceramica "a muletto" bianca. D'intorno ornamenti da Comune. Sotto la punta nastro con scritta "Ab condita terra benigna"
Stemma di Soraga
D'argento a sette conifere verdi, tre piantate su una terrazza di rosso, nascente dalla metà inferiore di una traversa ondata, d'azzurro, quattro piantate su una terrazza di rosso movente dalla punta dello scudo; al capo di rosso caricato dalle chiavi legate da un cordone con fiocchi, d'oro e d'argento. Corona: Murale di Comune. Ornamenti: a destra e a sinistra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso, legate da un nastro dai colori argento, azzurro e verde
Stemma di Sover
D'argento al monte di tre cime di verde nascente dalla punta, sormontato da una graticola di rosso, accostata da due palme d'alloro dello stesso, fruttate d'oro
Stemma di Spiazzo
Tagliato: nel primo d'azzurro alla mitra vescovile d'argento guarnita d'oro; nel secondo di rosso all'effige del dio Saturno d'argento. Ornamenti esteriori di Comune: le fronde legate da un nodo d'azzurro, di rosso e d'argento con nastri bifidi agli estremi
Stemma di Spormaggiore
D'argento al leone di rosso tenente con le branche anteriori una coppa d'oro e sormontato da una stella pure di rosso
Stemma di Sporminore
Di rosso al monte di verde nascente da due torrenti d'azzurro e d'argento posti in punta, caricato da una torre diroccata d'argento, accostata da una stella d'oro (5) posta nel cantone sinistro. Il capo d'azzurro alla corona murale di cinque merli, d'oro
Stemma di Stenico
Stemma di rosso al cervo rampante d'oro. Lo scudo sarà fregiato della corona di Comune
Stemma di Storo
D'azzurro a sette torri quadrate contigue coperte a cuspide, cimate da sferette, finestre di rosso, su quattro scarpate fondate su una muraglia movente dalla punta, il tutto d'oro
Stemma di Strembo
D'oro al camoscio al naturale sopra un monte di tre cime di verde
Stemma di Telve
Croce latina d'oro, patente nei tre bracci superiori, birostrata in quello inferiore, in campo verde
Stemma di Telve di Sopra
Trinciato d'argento e d'azzurro, al filetto d'oro sulla partizione: il PRIMO d'argento all'aquila in volo rivolta, al naturale; il SECONDO d'azzurro alla croce latina scorciata d'oro
Stemma di Tenna
D'argento al grappolo d'uva di porpora, gambuto al naturale, fogliato di due di verde; al capo di verde, caricato della stella d'oro di otto raggi
Stemma di Tenno
Di rosso alla torre aperta merlata (5) alla guelfa, ritorricellata merlata della prima, finestrata di uno, il tutto d'argento murato di nero, accollato a due spade spagnole dello stesso passate in croce di Sant'Andrea
Stemma di Terragnolo
Troncato: di rosso all'ascia e alla vanga d'oro, manicate dello stesso poste in croce di Sant'Andrea; d'argento al tarabuso al naturale fermo in uno specchio d'acqua d'azzurro posto in punta
Stemma di Terzolas
Palazzo della Torraccia con smalto d'oro in campo nero
Stemma di Tesero
Di rosso alla pianta di abete al naturale nodrita su terrazza di verde movente dalla punta, con due leoni d'oro affrontati e controrampanti sul fusto dell'albero
Stemma di Tione di Trento
Tagliato: nel PRIMO d'argento, caricato di un sole nascente d'oro: nel SECONDO d'oro all'abete al naturale, con la sbarra scalinata di azzurro e di rosso attraversante sulla partizione
Stemma di Ton
Interzato in fascia: il PRIMO partito d'argento all'aquila tirolese di rosso; il SECONDO d'oro allo scudo sannitico interzato in fascia di rosso e di bianco; il TERZO interzato in fascia di blu e di bianco al triangolo d'argento
Stemma di Torcegno
D'azzurro alla torre d'argento, merlata alla guelfa, chiusa, finestrata, murata di nero, passante su una catena di monti attraversante di rosso, fondata su una campagna rialzata di verde attraversata da una fascia ondosa d'argento
Stemma di Trambileno
Troncato: nel PRIMO d'azzurro a due monti d'argento contrapposti; nel SECONDO di verde ad una pergola ondosa d'argento, caricato nel cuore del caratteristico santuario della Madonna de le Salette, di oro. Sul tutto un ponte in pietra attraversante dello stesso
Stemma di Trento
D'argento, all'aquila spiegata di nero, rostrata, armata e munita sulle ali di due gambi trifogliati d'oro, linguata e cosparsa di fiammelle di rosso
Stemma di Valfloriana
Di rosso al San Floriano nella sua tradizionale iconografia sopra una campagna di verde
Stemma di Vallarsa
Due orsi che bevono a una fontana con zampillo verticale, con sfondo rosso su prato verde. Piccola cinta muraria merlata sovrastante. Due fronde di alloro e di quercia, intrecciata alla base, che le fanno corona
Stemma di Varena
D'azzurro alla campagna di verde sostenente una montagna rocciosa, accompagnata in capo da un sole d'oro
Stemma di Vermiglio
Troncato: nel PRIMO d'azzurro alla catena montuosa di verde, attraversante, nascente dalla partizione, terminante in una sommità d'argento, il tutto al naturale; nel SECONDO di rosso a tre armille d'oro disposte 2, 1
Stemma di Vignola-Falesina
Scudo gotico antico partito, il primo oro, il secondo verde, caricato nel centro con ruota dentata e la lampada accesa da minatore. Al centro della ruota tre pini, su montagna verde sottobosco sovrastata da cielo azzurro
Stemma di Vigo di Fassa
Partito. Nel PRIMO di rosso alla torre quadrata merlata, d'argento, coperta, chiusa, finestrata di nero, sostenuta da un piano di verde; nel SECONDO d'azzurro al monte di tre cime d'argento, movente da un piano di rosso, caricato di una fascia ondata del primo, sormontato da un'ombra di sole d'oro
Stemma di Villa Lagarina
Troncato ondato: nel PRIMO d'azzurro alla villa delle caratteristiche lagarine d'oro, fondata su una pianura erbosa di verde; nel SECONDO fasciato ondato d'argento e d'azzurro
Stemma di Volano
Due alberi incrociati di nocciolo, fruttati al naturale, su campo azzurro, sormontati da una ed accostati da due stelle d'argento a sei punte
Stemma di Zambana
D'argento alla torre di rosso, murata di nero, merlata alla guelfa di tre, aperta e finestrata del campo e nascente da un monte pietroso al naturale
Stemma di Ziano di Fiemme
D'azzurro alla figura di Venere al naturale

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Trento, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Trentino-Alto Adige
Dati Provincia di Trento
Lista Indirizzi Comuni
Province in Trentino-Alto Adige

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati