Comuni Italiani Curiosità su Reggio Emilia. Parliamo di: La Repubblica Cispadana e il Tricolore, Ludovico Ariosto e Romolo Valli, il complesso ex Locatelli e Loris Malaguzzi, il Parmigiano Reggiano e lo scarpazzòun

Appunti e Curiosità su Reggio Emilia

Reggio Capitale del Risorgimento! La città fu capitale, nel 1797, della Repubblica Cispadana; qui i patrioti scelsero il Tricolore come bandiera italiana! Il primo tricolore, quello francese, fu ideato dal Marchese de Lafayette unendo il rosso e il blu, colori tradizionali della città di Parigi, al bianco dei borboni. La bandiera, presto si identificò con la Francia rivoluzionaria e giacobina di Napoleone, simbolo dei diritti dell'uomo e delle nazionalità romantiche che all'epoca si risvegliavano in tutta Europa. I patrioti italiani, su proposta di Giuseppe Compagnoni, quindi, adottarono il nostro tricolore, sostituendo il blu con il verde, colore della Guardia Nazionale milanese e legando il rosso al sangue dei patrioti che lottavano per l'Unità (anche se il bianco ed il rosso erano comunque i colori di Milano). La Repubblica Cispadana confluì in seguito nella Repubblica Cisalpina, istituita dal Bonaparte, ed in seguito formarono la breve Repubblica Italiana, la prima della storia ad avere questo nome, anche se limitata alla pianura Padana.

Reggio città dell'Ariosto! Ludovico Ariosto, uno dei massimi poeti italiani, autore dell'Orlando Furioso, quivi nacque nel 1474.

Un illustre reggiano: Romolo Valli, fra i più grandi attori italiani, protagonista a teatro (celebre "la compagnia dei giovani" che formò con Rossella Falk, Anna Maria Guarnieri e Giorgio De Lullo) e al cinema, al servizio di maestri come Valerio Zurlini, Mario Monicelli e Luchino Visconti; indimenticabili le sue interpretazioni nel Gattopoardo e Morte a Venezia.

La Basilica della Beata Vergine della Ghiara è legata ad un evento miracoloso. Un giovane sordomuto pregava rivolto al quadro della Madonna che accolse le sue preghiere e lo guarì. In omaggio all'evento si costruì l'imponente chiesa che conserva importanti tele e affreschi di artisti come il Guercino e Ludovico Carracci.

Interessanti interventi di recupero ed archeologia industriale: la Fonderia ed il complesso ex Locatelli, quest'ultimo trasformato in un originale "Centro Internazionale della cultura e della creatività dei bambini e delle bambine" e dedicato al grande pedagogo reggiano Loris Malaguzzi.

L'istituto agrario "Zanelli" di Reggio Emilia, come un faro della gastronomia, ha mantenuto un allevamento dedicato di vacche rosse reggiane. Nonostante l'insuperabile parmigiano DOP venga prodotto con latte vaccino di vacca frisone, è infatti il latte della vacca rossa autoctona il più pregiato ed appropriato. La vacca reggiana, purtroppo, produce poco latte, ed è stata gradualmente abbandonata in favore della frisone. Scegliere un Parmigiano Reggiano DOP da latte di vacca reggiana è scegliere il non plus ultra di questo formaggio!

Gastronomia a Reggio. Innanzitutto... la vera gloria dei formaggi italiani, il Parmigiano Reggiano! Reggio è rinomata, inoltre, per lo scarpazzòun, torta salata a base di verdure, i cappelletti in brodo e per la produzione di un pregiato aceto aromatico. Alla fine delle libagioni annaffiate il tutto col Lambrusco Reggiano!

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda del comune di Reggio Emilia, inviaci un'email

Pagine Utili
Scheda comune di Reggio Emilia
Foto su Reggio Emilia
Informazioni su Regione Emilia-Romagna
Appunti e Curiosità Città Italia
Siti reggiani
Province Emilia-Romagna

Cerca nel sito

 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati

 
Comuni Provincia di Reggio Emilia: Comune di Reggiolo Comune di Quattro Castella Lista