Comuni Italiani Curiosità su Ravenna. Parliamo di: il Battistero degli Ariani e il Concilio di Nicea, il Mausoleo di Galla Placida e le stelle dorate, i capolavori paleocristiani e le testimonianze del dominio veneziano, i garganelli e lo squacquerone

Appunti e Curiosità su Ravenna

Ravenna capitale! Importantissimo il ruolo ricoperto dalla nostra città nella storia antica, capitale prima dell'Impero Romano d'Occidente (402) per volere di Onorio, poi con la caduta dell'Impero, capitale del Regno degli Ostrogoti con Teodorico, infine riconquistata dalla Nuova Roma, Costantinopoli, capitale dell'esarcato bizantino.

A Ravenna morì esule Dante Alighieri e qui sono conservate in un bel tempietto neoclassico le sue spoglia mortali, invero merenghe ed errabonde per lungo tempo! Firenze e Ravenna si contesero acrimoniosamente i resti del poeta. Quando giunse in città il Papa mediceo Leone X, sembrava che ormai i toscani avessero vinto la partita; ma nel momento in cui si scoperchiò l'ara si scoprì che i resti erano stati trafugati dai frati della vicina basilica di San Francesco e messi in salvo!

Il Battistero degli Ariani è così chiamato perché era utilizzato dai seguaci di Ario, un teologo che influenzò largamente la dottrina ufficiale della Chiesa fino al Concilio di Nicea, che bandì l'arianesimo come eresia. Ario sosteneva che la vera natura di Cristo era umana, non divina, laddove il Cristianesimo post-Nicea, come quello attuale, assume che nella Trinità, Dio e Cristo siano consustanziali (cioè sono della stessa essenza e natura).

Night and day... le sentite risuonare le dolci note di questo classico da crooner newyorchese? Il Mausoleo di Galla Placida vanta una cupola decorata con mosaici che dipingono un cielo blu notte dove brillano 900 stelle dorate, di incredibile fascino ed intensità. Chi vi accede passa dalla notte al giorno ed... infatti Cole Porter si ispirò per la sua celebre canzone proprio al mausoleo che aveva visitato durante il viaggio di nozze.

La città è ricca di capolavori paleocristiani insigniti dello status di Patrimonio dell'Umanità Unesco. Sant'Apollinare in Classe, sorgeva appunto nel porto romano (classis vuol dire flotta) sull'Adriatico, ormai arretrato di vari km. Tutta l'area di Ravenna era anticamente simile ad una laguna, come quella di Venezia. Fu Augusto (I secolo a.C.) a volere il prestigioso porto che ospitava una flotta di 250 navi, tale da garantire la difesa dell'Adriatico e dei mari vicini.
In centro città, Sant'Apollinare Nuovo è un'altra gemma. Si noti che queste chiese basilicali, riprendono esattamente il concetto di basilica dei romani, adibendola al culto cristiano. San Vitale, invece, altro scrigno di meravigliosi mosaici bizantini, è a pianta ottagonale.

Una leggenda vuole che la bella chiesa di San Giovanni Evangelista, sia stata fatta erigere da Galla Placidia per esaudire un voto che ella fece durante una tempesta in mare, mentre faceva ritorno da Costantinopoli.

Sono testimonianza del breve dominio veneziano (1441/1510) Piazza del Popolo e la Rocca Brancaleone.

Ravenna eroica! Medaglia d'Oro per la Resistenza, città di patrioti rivoluzionari, ospitò Garibaldi proveniente dalla Repubblica Romana in rotta verso Venezia (nel mitico Capanno), per sostenerla nelle sue giornate risorgimentali.

Gastronomia ravennate: i passatelli con brodo di razza, garganelli, zuppa di rane, asinello in umido, anatra al miele, le anguille cucinate fritte o alla griglia, ed una gustosa piadina (rinomate qui a Ravenna) spalmandoci su lo squacquerone, profumato formaggio vaccino.

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda del comune di Ravenna, inviaci un'email

Pagine Utili
Scheda comune di Ravenna
Foto su Ravenna
Informazioni su Regione Emilia-Romagna
Appunti e Curiosità Città Italia
Siti ravegnani o ravennati
Province Emilia-Romagna

Cerca nel sito

 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati

 
Comuni Provincia di Ravenna: Comune di Riolo Terme Comune di Massa Lombarda Lista