Comuni Italiani Stemma comunale di Ascoli Piceno (Provincia di Ascoli Piceno - Regione Marche). L'emblema araldico del comune e la sua blasonatura. Il logo civico comprende: Castello, Torre

Stemma Comune di Ascoli Piceno

Descrizione Araldica dello Stemma
Di rosso al castello di travertino al naturale merlato alla ghibellina con due archi aperti e galleria sovrastante a cinque arcate, fiancheggiata da due torri dello stesso di disuguale altezza; quella di destra più alta merlata, l'altra a tetto. Ornamenti esteriori da Città
Blasonatura del Gonfalone
Drappo di velluto cremisi con stemma civico nel centro. Iscrizione centrata "Città di Ascoli Piceno". Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati in oro. Le parti di metallo dorate. Ricami esteriori da Città.
L'asta che sorregge il gonfalone è sormontata dal Picchio quale insegna dell'antico popolo dei Piceni
Onorificenze
Medaglia d'oro al valor militare (12/04/2001) - La fiera e pacifica città di Ascoli Piceno, dopo l'armistizio dell' 8 settembre 1943, non esitò a sollevarsi contro il tedesco invasore. Già il 12 settembre, il coraggioso comportamento dei militari del presidio aveva costretto alla resa le forze nemiche, superiori in uomini e mezzi, mentre dal 2 al 5 ottobre, al Colle San Marco, un pugno di giovani ardimentosi, male armati ed equipaggiati, si batterono duramente, contro unità germaniche, subendo dolorose perdite. La popolazione ascolana, non desistette dal proseguire la lotta, partecipando a numerosi scontri, come quelli in località Venagrande, Castellano e Vallesenzana, che furono fra i momenti più significativi della sua irriducibile volontà di partecipare direttamente alla liberazione del territorio. Non meno agguerrita fu l'attività dei "gruppi di azione patriottica", conclusasi con l'ardita liberazione dalle carceri cittadine di tutti i detenuti politici. Ad essa va aggiunta la pericolosa opera svolta a favore di migliaia di prigionieri alleati e di militari italiani sbandati molti dei quali furono condotti in salvo oltre le linee. Numerose furono le perdite di vite umane, le deportazioni e le distruzioni subite dalla città, che fu sempre sorretta dalla fede in una Patria migliore, risorta dalla dittatura fascista. 12 settembre 1943 - 20 giugno 1944.
Caratteristiche Stemma
Simboli: Castello, Torre
Colori: Rosso
Altri stemmi e gonfaloni: Folignano (Castello, Monte), Civitella del Tronto (Castello, Torre), Sant'Egidio alla Vibrata (Cervo), Castorano (Colle all'Italiana, Stella), Colli del Tronto (Elefante, Mano, Spada), Montedinove, Torano Nuovo, Ortezzano (Colle all'Italiana, Fiore), Monte Rinaldo (Monte, Torre), Controguerra
Altre pagine utili
Dichiarazioni Irpef Sant'Egidio alla Vibrata (statistiche Ministero dell'Economia e delle Finanze), Mappa Castel di Lama (con foto satellitari), Statistiche Ancarano (elaborazione su dati Istat e altre fonti), Descrizioni Montedinove (brevi descrizioni personali del comune), Meteo Offida (temperature, intensità dei venti, umidità), Scuole Castorano (primarie, licei ed istituti professionali), Risultati ultime elezioni Torricella Sicura (sindaco, assessori e consiglieri)

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda del comune di Ascoli Piceno, inviaci un'email

Pagine Utili
Informazioni su Ascoli Piceno
Lista Stemmi Provincia di Ascoli Piceno
Informazioni sul Sindaco Guido Castelli
Siti ascolani
Stemma Marche

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2018 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati

 
Comuni Provincia di Ascoli Piceno: Comune di Carassai Comune di Arquata del Tronto Lista