Comuni Italiani Conformazione fisica della regione Friuli-Venezia Giulia, i confini, il clima, fiumi e laghi friulani e giuliani, note geografiche.

Geografia Friuli-Venezia Giulia

Posta all’estremo confine nord-orientale dello stivale, il Friuli-Venezia Giulia è tra le quattro regioni italiane più piccole, in virtù di una superficie 7.845 kmq (che corrisponde all’incirca alla metà del territorio della Calabria) su cui si distribuisce una popolazione di un milione e duecentomila abitanti. Punto di contatto con la Slovenia e in generale con la Mitteleuropa, confina inoltre con l’Austria e il Veneto.

Il territorio si presenta in gran parte montuoso, in corrispondenza del versante più settentrionale della regione, ed è così delimitato: ad ovest dalle Alpi e Prealpi Carniche, i cui principali rilievi sono rispettivamente il monte Coglians (il più alto della regione con i suoi 2.780 m) la Creta delle Chianevate (2.679 m) e il monte Peralba (2.691 m) nella fascia alpina, Cima dei Preti (2.703 m), Duranno (2.652 m), Cridola (2.580 m) e Dolomiti friulane in quella prealpina; ad est dalle Alpi Giulie, dove svettano in particolare lo Jôf di Montasio (2.754 m), il Mangart (2.677 m) e lo Jôf Fuârt (2.666 m).

Elemento caratteristico dell’area sud-orientale della regione è il carsismo, diffuso lungo l’altopiano del Carso (tra le province di Gorizia e Trieste), che dà origine a peculiarità morfologiche quali le doline: sono conche chiuse dalle forme più svariate, che raccolgono l’acqua piovana in grotte sotterranee di origine calcarea, tra cui va menzionata la Grotta Gigante che racchiude la sala naturale più grande al mondo.

Nella parte centrale domina un paesaggio collinare che degrada nella restante area pianeggiante, comprensiva delle pianure di origine fluviale e della fascia costiera, quest’ultima suddivisa dalla foce del fiume Isonzo e caratterizzata da una porzione bassa e sabbiosa ad ovest e alta e rocciosa ad est.

Ricco il livello idrografico del Friuli-Venezia Giulia, in cui spicca il Tagliamento, principale corso d’acqua della regione (con un bacino di circa 3.000 kmq), e tra gli altri il Livenza, l’Isonzo e il Timavo, tipico fiume carsico. Sul piane lacustre si segnalano i laghi di Fusine e di Cavazzo, nel versante alpino, e il lago di Sauris sulle Dolomiti.

Il clima è suddiviso in tre zone: di tipo alpino sui rilievi, con temperature rigide e abbondanti precipitazioni; temperato nelle zone pianeggiante e collinare; submediterraneo nella fascia costiera, con temperature più miti e con un tasso di umidità tra i più bassi d’Italia. Un tratto peculiare climatico della regione è la rilevante ventosità legata dalla Bora, vento secco e freddo proveniente da Nord.

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della regione Friuli-Venezia Giulia, inviaci un'email

Pagine Utili
Regione Friuli-Venezia Giulia
Clima e Dati Geografici
Mappa Trieste
Lista Fiumi Friuli-Venezia Giulia
La Storia
Tempo domani a Trieste

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati