Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Chieti (Regione Abruzzo). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Chieti

Stemma di Archi
Di rosso, all'arca d'oro, sostenente il leone passante, dello stesso, allumato e linguato di rosso; essa arca accompagnata in punta dall'arco d'oro, posto in fascia, con la corda tesa e incoccata, la freccia, dello stesso, con la punta all'insù. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ari
Di rosso alle lettere capitali d'oro I, A, A, male ordinate, accompagnate in punta da due stelle d'argento di otto raggi. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bomba
Troncato dalla fascia di rosso, caricata dal toponimo Bomba, in lettere maiuscole d'oro: il PRIMO, di azzurro, alla stella di sei raggi, d'oro; il SECONDO, di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Borrello
D'argento a tre sbarre di rosso
Stemma di Carunchio
Di argento, alla torta di azzurro sormontata da una rotella di rosso ed accompagnata in punta da una mezzaluna crescente di nero
Stemma di Castel Frentano
D'azzurro alla lancia posta in sbarra, accompagnata da due gigli, ed in punta da una torre aperta e finestrata di nero, merlata alla guelfa. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Celenza sul Trigno
D'argento, alla fascia diminuita e ondata, di azzurro, attraversata dal leone, di rosso, afferrante con la zampa anteriore destra la lettera maiuscola C, rivoltata, di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Chieti
Il pelide Achille su un destriero rampante in campo azzurro armato di corazza, elmo e schinieri, con scudo ellittico nella sinistra e spada nuda nella destra. Una croce bianca divide in quattro parti la faccia esterna dello scudo. In ognuna di esse giace una chiave d'oro. Lo stemma è sormontato da una corona regia dalla quale pende ai due lati un nastro recante la scritta "TEATE REGIA METROPOLIS UTRIUSQUE APRUTINAE PROVINCIAE PRINCEPS"
Stemma di Colledimezzo
Di azzurro, alla torre di due palchi, d'oro, murata di nero, merlata alla guelfa, il palco superiore di tre, quello inferiore di quattro, chiusa di nero, finestrata di quattro, due finestre per ogni palco, ordinate in fascia, dello stesso, essa torre fondata sul colle centrale del monte alla tedesca di tre colli, di verde, fondato in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cupello
Stemma riconosciuto con provvedimento del presidente della Repubblica in data 20 giugno 1984
Stemma di Filetto
Di rosso,alla mano appaltata, d'argento, movente dalla punta. Sotto lo scudo, lista bifida e svolazzante di rosso, il motto, in lettere maiuscole romane, d'oro FIDELITAS LIBERTAS. Ornamenti esteriori dea Comune
Stemma di Fossacesia
D'argento, ad uno scaglione di rosso sormontato da una cometa d'oro in palo. Ornamenti esteriori di città
Stemma di Fraine
Partito: nel PRIMO, di rosso, al leone d'oro, rivoltato, poggiante entrambe le zampe anteriori sulla linea di partizione; nel SECONDO, di rosso, alla mezza croce, d'argento, con i bracci diminuiti, il braccio verticale unito alla linea di partizione, il braccio orizzontale di larghezza doppia rispetto al braccio verticale. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Furci
Raffigura il Beato Angelo da Furci, che tiene con la mano destra la palma del suo martirio e con la sinistra un libro; il Beato è sormontato dalle lettere B, A e F e fuori dello scudo, su un nastro bifido svolazzante, campeggia il motto PATRIAE SUAE DEFENSOR
Stemma di Guardiagrele
Leone rampante che sorregge una bandiera a fondo granata, con di fronte un putto con in mano una foglia di colore verde su fondo celeste ricompresi in un scudo dorato sovrastato da una corona regia con sette piccole sfere sovrastanti e sotto il quale trovasi la scritta :"GUARDIA PLENA BONIS FERT ARDUA SIGNA LEONIS"
Stemma di Lanciano
Scudo sannitico di campo azzurro, con un sole d'oro figurato nel cantone superiore sinistro, ferito dalla lancia d'oro posta in banda tra due gigli pure d'oro (concessione degli Aragona di Napoli), attraversata da una fascia d'argento caricata di tre stelle d'oro a sei punte (ulteriore concessione di Ferdinando, detto "Ferrante", d'Aragona-Napoli del 1464); in punta tre monticelli al naturale alludono ai colli sui quali sorge la città
Stemma di Monteodorisio
Campo di cielo, ai tre colli all'italiana, uniti, d'oro, fondati sulla pianura di azzurro, fluttuosa di argento, il colle centrale, più alto, cimato dall'ulivo di verde, fustato al naturale, sormontato dalla stessa di sei raggi, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Orsogna
Scudo raffigurante un orso sulla Majella, circondato da due rami di alloro e con sovrastante corona turrita
Stemma di Ortona
Scudo di forma sannitica d'argento al castello triturrito di rosso merlato alla guelfa e chiuso d'argento sul mare d'azzurro. L'arma, sovrastata dalla corona di Comune, è circondata da due ramoscelli con foglie di alloro e di quercia. Motto: Ortona civitas vetustissima
Stemma di Pennadomo
D'azzurro ad un monte all'italiana d'oro di tre cime, sormontato da una stella d'argento raggiata di sei. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Pennapiedimonte
Con corona ducale e cinto da due fasci di alloro intrecciati alla base, è attraversato obliquamente da una striscia azzurra che lo divide in due parti: con in basso tre monti, in alto delle spighe di grano
Stemma di Pietraferrazzana
Di azzurro, al ramoscello posto in palo, fogliato di sette, tre foglie per parte, una sulla sommità, di verde, nodrito nella roccia di forma approssimativamente conica, fondata in punta, dello stesso; al capo di rosso, caricato dalla lettera maiuscola P, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Pizzoferrato
Campo di cielo all'incudine poggiata sulla vetta centrale di un monte a tre cime, sormontata da una stella (5) d'oro
Stemma di Pretoro
D'oro, al torrione di rosso, mattonato di nero, chiuso dello stesso, con il fastigio privo di merli e convesso verso l'alto, torricellato di tre pezzi, di rosso, mattonati di nero, merlati di tre alla guelfa, finestrati di nero, la torricella di destra posta in banda alzata, la torricella centrale più alta e più larga, la torricella di sinistra posta in sbarra alzata. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rapino
D'azzurro alle lettere maiuscole R e A d'argento, abbassate, ordinate in fascia, sormontate dall'aquila con il volo chiuso, in profilo, rivoltata, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ripa Teatina
D'azzurro, alla torre d'oro, murata di nero, merlata di quattro alla guelfa, finestrata di nero, chiusa dello stesso, sormontata dalle lettere maiuscole R e T, d'oro, ordinate in fascia, essa torre fondata sulla campagna diminuita, di rosso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, FELIX TERRAE RIPAE UNIVERSITAS. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rocca San Giovanni
Tre torri su un ponte
Stemma di San Martino sulla Marrucina
D'azzurro, al San Martino con il viso, il braccio destro, la gamba sinistra di carnagione, il piede calzato di oro, il Santo, vestito con la lorica d'oro, in atto di tagliare con la spada d'argento, afferrato dalla mano destra, il mantello di rosso, sostenuto dal braccio sinistro non visibile, il Santo cavalcanti il cavallo d'argento, con i finimenti di rosso, il cavallo passante sulla campagna di verde, campagna, campo, cavallo attraversati dal povero inginocchiato, visto di schiena, di carnagione, capelluto di nero, i fianchi cinti dal cencio di rosso, il braccio destro alzato verso il Santo. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Sant'Eusanio del Sangro
Di azzurro, al Santo Vescovo Eusanio, in maestà, il viso e le mani di carnagione, la mano destra posta sul petto, capelluto e barbuto di nero, aureolato d'oro, vestito con il camice d'argento e con la pianeta d'oro, ricamata di rosso, il Santo sostenuto dalla pianura diminuita di verde, accompagnato a destra dalla mitria d'oro, caricata dalla crocetta di rosso, sostenuta dalla pianura, la testa del Santo addestrata e sinistrata dalle lettere maiuscole S ed E, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Scerni
Torre merlata di colore rosso su uno sfondo azzurro
Stemma di Torricella Peligna
D'azzurro, alle tre torri svelte, con le merlature poste sul capo, d'argento, murate di nero, merlate alla guelfa di tre, munite di forte cordolo marcapiano, ognuna finestrata di tre di nero con finestre quadrate, una finestra sotto la merlatura, due ordinate in fascia sotto il cordolo, esse torri chiuse di nero, fondate sulla campagna diminuita di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Vasto
Campo levigato ellittico quadripartito dai diametri della ellisse, ove a destra del risguardatore il colore aureo in alto e l'argenteo in basso rifulgono, mentre opposto sito tengono i due metalli a sinistra

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Chieti, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma Abruzzo
Dati Provincia di Chieti
Lista Indirizzi Comuni
Province in Abruzzo

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati