Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Matera (Regione Basilicata). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Matera

Stemma di Bernalda
Scudo iscritto all'interno di una figura geometrica oblunga, al centro del quale campeggia un bue di colore bianco su sfondo celeste rivolto a sinistra che reca nella bocca tre spighe d'oro simbolo delle memorie di Metaponto. In alto a sinistra, all'interno dello scudo, sono presenti tre stelle auree. Fuori dallo scudo sovrasta una corona aurea merlata con undici punte gemmate. Lo scudo è contornato all'esterno da rami di alloro incrociate ricadenti nella figura oblunga
Stemma di Calciano
Due colli verdi adiacenti sormontati da un'aquila ad ali aperte, con capo cerchiato, sovrastata da stella dorata splendente a cinque punte. Il tutto racchiuso in uno scudo a sette lati con fondo azzurro sormontato da corona a sei torri
Stemma di Cirigliano
Una torre con ai piedi due leoni rampanti
Stemma di Colobraro
Una torre sopra tre monti, con corona marchesale
Stemma di Ferrandina
Tre colli. Sulla cima più elevata vi è una croce latina. Ai piedi dei colli appare una serpe
Stemma di Garaguso
Un cerchio con una G in mezzo
Stemma di Grassano
D'azzurro, a due cornucopie, d'oro, ricolme di frutta e di spighe al naturale, con le punte all'ingiù, decussate, la punta della cornucopia posta a sinistra attraversante. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Grottole
Due grotte e sopra una di esse una torre merlata con bandiera infissa tra il primo e il secondo piano; di lato sull'altra grotta una quercia, che pareggia, anzi supera in altezza la torre. Grotte color roccia, torre color mattone, bandiera rossa, quercia verdeggiante
Stemma di Irsina
Tre spighe di grano su tre monti
Stemma di Matera
D'azzurro al bue fermo d'argento con tre spighe in bocca e sulle corna una corona gigliata, sormontata in capo dalla lettera M, il tutto d'oro. Motto: Bos Lassus firmius figit pedem
Stemma di Miglionico
Un guerriero coperto da una pelle di leone, su un cavallo bianco con in mano una clava o mazza ferrata e tre piume bianche sull'elmo. Sulla schiena del cavallo un drappo rosso con visibile marchio riportante la lettera M. Il guerriero galoppa verso un muro merlato, d'argento, visibile sul lato sinistro: il muro pareggia in altezza la figura del guerriero: il campo è azzurro. In basso un ramoscello di ulivo ed uno di quercia su fondo color terra, abbracciano numero 7 M. Una corona baronale è sovrapposta all'arma, contenuta in uno scudo
Stemma di Montescaglioso
D'azzurro a tre spighe di frumento con quattro fogliette ciascuno, il tutto d'oro, nascenti da tre monti allineati in fascia, sorgenti dalla punta
Stemma di Oliveto Lucano
D'azzurro ad un monte all'italiana di tre vette d'argento, sulla vetta centrale tre rami di ulivo d'oro in ventaglio. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Policoro
Herakles (Ercole) che strozza il leone Nemeo al naturale; in alto a destra la clava e l'arco in nero; a sinistra la scritta Herakleion (carattere greco) in oro
Stemma di Pomarico
In campo cielo un albero di melo verdeggiante su tre monti, tra due pesci (Bradano e Basento) con le lettere P ed A ai lati del fusto
Stemma di Rotondella
D'azzurro, al monte all'italiana di tre colli, di verde, fondato sulla pianura d'argento, fluttuosa di azzurro, esso monte accompagnato nel canton destro del capo della cometa d'argento, con cinque raggi e con la coda ondeggiante in banda incorporante il sesto raggio. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Salandra
Tre colli con due spade che, incrociandosi si conficcano in essi
Stemma di San Mauro Forte
D'azzurro alla figura di San Mauro in veste benedettina, e nimbo d'oro intorno al capo; con la destra benedicente e la sinistra sostenente il pastorale; addestrato appiede da una piccola torre
Stemma di Scanzano Jonico
Merlatura e bordatura in oro. la sbarra e il piano in oro dividono il campo in tre parti. Albero in oro piantato su terreno verde di parte del cantone sinistro e della punta. Cavallo alato in oro su mare azzurro di parte cantone destro del capo. Campo residuo color cielo
Stemma di Stigliano
Un guerriero, armato di lancia, sopra un cavallo che rappresenta il Principe Eligio della Marra in atto di uccidere il drago che infestava le campagne di Gannano
Stemma di Tursi
Di colore celeste chiaro, racchiuso in nastri dorati, sormontati da una corna turrita, porta il disegno di una torre con ai lati due alberi di ulivo sormontati da due rami di ulivo con al disopra un sole
Stemma di Valsinni
D'argento ad un monte di tre vette di verde, quella di mezzo più alta e cimata di una pianta di fava dello stesso

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Matera, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma Basilicata
Dati Provincia di Matera
Lista Indirizzi Comuni
Province in Basilicata

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati