Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Cosenza (Regione Calabria). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni
Cerca nel sito

Stemmi Comuni Prov. di Cosenza

Stemma di Acquaformosa
Scudo raffigurante nella parte alta, sul fondo rosso, l'aquila bicipite albanese con l'elmo dell'eroe nazionale albanese Giorgio Castriota Scanderberg; nella restante parte due fasce ondulate azzurre sul fondo argenteo. Lo scudo è sovrastato da una corona a nove merli grigi con base rossa ed è circondato da due fronde intrecciate di olivo e di quercia legate fra loro da un nastrino rosso
Stemma di Acquappesa
D'azzurro alla fontana d'argento, di due bacini zampillante. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Acri
D'azzurro, ai tre monti al naturale uscenti dalla punta, sormontati da tre stelle d'argento a sei punte poste in fascia. In basso le iniziali V. A.
Stemma di Amantea
Su campo d'azzurro, una torre d'oro, murata di nero, chiusa d'oro, fondata sulla pianura di verde, torricellata di tre pezzi, la torricella centrale più alta e più larga e finestrata di due del campo, le torricelle laterali finestrate di uno, dello stesso, ogni torricella merlata di tre alla guelfa; la torre sormontata dalla corona regia all'antica con cinque fiori trifogliati, visibili, sostenuti da punte, alternati da quattro sferette visibili, sostenute da punte, il tutto d'oro. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, "Nobilis Fidelissima Regibus". Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Aprigliano
Raffigura San Sebastiano trafitto da frecce
Stemma di Belmonte Calabro
Due torri laterali su due colline e con al centro una palma su una collina. Nella parte superiore è situata una corona
Stemma di Belvedere Marittimo
Azzurro, diviso in due da una fascia bianca sovrapposto ad un leone. Sotto lo scudo due rami d'ulivo e quercia intrecciati fra loro con fiocco bianco e sopra una corona a torre dorata con interno rosso
Stemma di Bianchi
Di colore argento, con onda di colore azzurro, reca sette stelle, disposte tre da un lato e tra da un altro con al centro la stella più grande. Sotto si stagliano tre monti di verde al naturale, con il mediano più alto, fondati nella punta dello stemma
Stemma di Bisignano
D'azzurro al cavallo d'argento inalberato su campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bocchigliero
Di colore rosso, al pino d'Italia verde, fustato al naturale, nutrito nella pianura d'oro, sostenuto dal leone d'oro, con la zampa posteriore sinistra appoggiata sulla pianura
Stemma di Bonifati
D'argento, all'aquila di nero, armata e rostrata d'oro, illuminata di rosso
Stemma di Carpanzano
Un ramo di quercia, uno di ulivo con al centro tre massi, una cascata d'acqua ed un laghetto
Stemma di Cassano all'Ionio
Fondato in punta e bordato d'oro, riporta un liocorno rampante su sfondo azzurro con fascia superiore rossa. Sopra una corona dorata e sotto un ramo d'ulivo e uno di quercia tenuti insieme da un nastro. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Celico
Di azzurro, all'Arcangelo Michele, in maestà, la testa inclinata in sbarra, il viso, le braccia, le gambe di carnagione, capelluto d'oro, le ali di argento, la corazza dello stesso, la corta tunica di verde, gli stivali d'oro, munito di manto a guisa di grande sciarpa, avvolgente il braccio sinistro e svolazzante a destra, di rosso, la corazza ornata dal balteo d'oro scendente dalla spalla destra al fianco sinistro, l'Arcangelo tenente con la mano destra alzata la spada di argento, posta in banda alzata, con la punta all'ingiù, con la mano sinistra la bilancia di due coppe, d'oro, l'Arcangelo calpestante con il piede sinistro la testa del diavolo prono, posto in banda, la testa all'ingiù, il viso, il collo, il dorso, le braccia di carnagione, dalla cintola in giù serpentiforme di verde, le ali di pipistrello, dello stesso, capelluto e barbuto di nero, il diavolo sostenuto dal colle centrale del monte alla tedesca di tre colli, di verde, esso monte infiammato di rosso, fondato in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cerchiara di Calabria
Scudo in campo azzurro e bianco con fascia trasversale color rosso; cervo a ridosso del monte Sellari con una stella; la quercia con allo sfondo il castel del Duca di Monteleone e la lettera "Q". La Corona è quella dei Comuni superiori ai 3000 abitanti
Stemma di Cerisano
Troncato, al primo d'azzurro alla torre merlato di quattro pezzi, sormontata da una corona, all'antica, accostata da due torri minori, il tutto d'oro; al secondo scaccato di oro e di azzurro. Lo scudo fregiato della corona di Comune
Stemma di Cerzeto
Di rosso all'albero d'argento, nodrito sulla cima centrale di tre monti all'italiana d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cetraro
Mitria le cui falde riportano la scritta: 'Civitas Citrarii', sovrastante uno scudo, con fondo d'argento e suddiviso in due parti raffiguranti: a sinistra, una pianta di cedro ed a destra un pastorale
Stemma di Civita
D'argento, al cervo al naturale (rosso), fermo su terreno collinoso, in cui sono nutriti ciuffi di frasche, il tutto di verde al naturale. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Corigliano Calabro
Un calice contenente un cuore, in campo azzurro, con la scritta "cor bonum" contornato da due cornucopie e sormontato da una corona
Stemma di Cosenza
Sette Colli su fondo azzurro attraversato in basso da un fiume
Stemma di Crosia
Un albero di quercia con ai lati un grappolo di uva ed un fascio di grano fra due torri. Scudo sormontato da corona e cinto da un ramoscello di ulivo e da uno di quercia
Stemma di Firmo
D'argento, rappresentato da una torre di rosso, mattonata, chiusa e finestrata di nero, munita di marcapiano, merlata alla guelfa di quattro
Stemma di Lago
Tre monti al naturale di verde, dai quali i due laterali escono dai lati dello scudo e quello centrale è caricato in punta da un paese del primo. La campagna è d'argento. Il tutto attraversato da due corsi d'acqua defluenti l'uno in banda, l'altro in sbarra, dai lembi del capo verso la punta ove si uniscono. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Laino Borgo
D'azzurro, a tre cotisse d'argento poste in scaglione, accompagnate sotto da tre monti di verde, quello di mezzo più alto, e sopra dalla lettera L, d'argento, accostata da sei bisanti d'oro disposti tre e tre in scaglione e sormontata da un crescente rovesciato d'argento, cui sovrasta una corona d'oro di quattro fioroni (tre visibili) alternati da quattro gruppi (due visibili) di tre perle ciascuno. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Lappano
D'oro, alla croce latina di verde (con la sommità e con la traversa ritrinciata e con il piede munito di quattro punte triangolari poste a ventaglio e con il vertice all'ingiù, a guisa di radici stilizzate), accompagnata da due gemme di rosso
Stemma di Lattarico
D'azzurro, all'anatra selvatica d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Longobucco
Partito di rosso e di verde, al tempietto, scalinato di due, con alta cupola tondeggiante, con due colonne laterali ioniche, d'oro, finestrato con finestrella tonda di argento, chiuso dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso, il motto, in lettere maiuscole di argento, TEMESEN ANTIQUUM NOMEN MEUM
Stemma di Lungro
Uno scudo, sovrastato da una corona a nove torri, con la figura di un leone rampante su di uno scrigno a motivi ornamentali a fondo nero con quattro stelle. Lo scudo, inoltre, è circondato da due fronde di alloro e di quercia intrecciati
Stemma di Mandatoriccio
Di argento, al leone di azzurro, con l'arto posteriore sinistro sostenuto dal colle centrale del monte di tre colli alla tedesca, fondato in punta, di verde. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Marano Marchesato
Partito: nel PRIMO di rosso alla torre al naturale, chiusa di nero, merlata alla ghibellina; nel SECONDO sbarrato d'argento e di rosso. Sotto lo scudo, su lista svolazzante d'argento, il motto in caratteri di nero: "In Libertate Ortus". Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Marzi
D'argento, alla croce di rosso, accantonata nel PRIMO da un ramo di pianta sradicata di legumi di verde; ulivo al naturale, fruttato di tre d'oro; nel SECONDO da un grappolo d'uva d'oro, pampinoso; nel TERZO da una pianta sradicata di legume di verde; nel QUARTO da un ramo di mandorlo in sbarra fogliato e fiorito al naturale. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Mendicino
D'azzurro, ai tre monti di verde nascenti dalla punta e ordinati in fascia, sormontati ciascuno da una torre al naturale, merlata alla guelfa, aperta e finestrata di nero; la mediana più alta, il tutto sormontato da una stella d'argento raggiata
Stemma di Mongrassano
Di rosso, all'aquila d'oro, allumata e linguata di rosso, accompagnata nel canton destro del capo dalla mitria d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Montalto Uffugo
Cinque colli con corona posta su un prato verde
Stemma di Nocara
Di azzurro, al noce sradicato, d'oro, sormontato dalla stella di sei raggi, d'argento
Stemma di Oriolo
D'azzurro, al San Giorgio di carnagione, vestito di tunica bianca, con corazza d'oro e clamide rosso, abbottonata sulla spalla destra, con elmo d'oro ornato di piume dello stesso, con calighe d'oro; cavalcante il cavallo bianco impennato, bordato d'oro e di rosso; impugnante la lancia d'oro con impugnatura a croce, con cui ha trafitto le fauci, vomitanti fiamme di rosso, del drago di verde, con il collo piegato dalle fune d'oro e con la testa posta in sbarra; il tutto accompagnato a destra dalla fanciulla di carnagione, con la mano destra alzata, vestita di tunica bianca e di sopravveste di porpora, orlate d'oro, con il capo coperto dal velo di rosso avvolgente in vita la fanciulla e scendente fino ai piedi. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Orsomarso
Sormontato da una corona, all'interno tre torri e sottostante un orso, racchiuso da due ramoscelli di alloro
Stemma di Paludi
Partito: il PRIMO, troncato dalla fascia diminuita, di rosso: a) d'argento, alla croce a tau, di nero, b) d'oro, al ramoscello di olivo, fogliato di dodici, di verde, posto in banda, fruttato di tre, di nero; il SECONDO, di azzurro, alla colonna ionica, d'oro, fondata sulla pianura, di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Panettieri
Semipartito troncato: Il PRIMO, d'argento, alla croce ramponata di nero. Il SECONDO, di verde, alla campana d'oro, legata di rosso. Il TERZO, di azzurro, ai tre ricci di castagna bene ordinati, d'oro, ognuno fogliato di quattro, dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzuro, il motto in lettere maiuscole di nero: HUMILITAS. Ornamenti da Comune
Stemma di Paola
Effige di San Francesco di Paola, vecchio, con saio dell'Ordine, con mani giunte in atto di preghiera, bastone poggiato a sinistra ed aureola, nell'angolo in alto a destra la scritta del Suo motto "CA-RI-TAS". Il fondo è azzurro
Stemma di Paterno Calabro
Di colore azzurro ha in primo piano tre campanili di colore argento a due palchi murati e chiusi di nero. Quella centrale è più alta. Tutte e tre sono coperti da una calotta semisferica con in alto una croce e poggiano su tre gradoni di colore argento. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Pietrapaola
Tre monti sovrastati da tre stelle. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Plataci
Campo di cielo, all'albero di verde, fustato al naturale, nodrito nella pianura di verde, sostenuto a sinistra dal leone d'oro, con entrambe le zampe anteriori appoggiate sul tronco, esso albero accompagnato a destra da tre stelle di otto raggi, d'oro, ordinate in paio. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rossano
Quattro conchiglie in campo azzurro e cinque gigli disposti in guisa che nell'insieme presentano la figura di Croce. Esso riporta sulla sommità una corona aurea che evidenzia cinque torri di castello ed è impreziosito da due rami con foglie e bacche intrecciate in basso, a sinistra di alloro ed a destra di quercia ed al centro un nastro tricolore
Stemma di Rota Greca
Una ruota, un'aquila, e una torre, cinte da un ramo di quercia e uno di alloro su fondo giallo-rosso
Stemma di Rovito
D'azzurro al leone illeopardito, fermo d'oro, allumato di rosso, accompagnato da tre colli all'italiana uniti, il centrale più alto e più largo, fondati in punta, di verde; al capo d'oro, caricato dalla stella di otto raggi, d'azzurro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di San Donato di Ninea
Montagna leggermente innevata sulla cima, con sopra una stella d'oro a sei punte
Stemma di San Giovanni in Fiore
Un pino con tre stelle poste in banda, con in alto a sinistra una mitra e a destra una stella cometa. Attorno allo scuodo un ramoscello d'olivo e uno di quercia intrecciati al centro da boccioli di rosa
Stemma di San Pietro in Guarano
Su tre monti all'italiana, fondati in punta, di verde, si ergono tre torri merlate, mattonate di rosso, alla guelfa. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di San Sosti
Stemma d'oro al Santo di carnagione, vestito di bianco, scalzo, aureolato d'azzurro, benedicente con la mano destra, impugnante con la mano sinistra la palma di verde posta in sbarra. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di San Vincenzo la Costa
Figura del Santo patrono "San Vincenzo Martire" che tiene nella mano destra un ramo di palma. La figura del Santo è racchiusa al centro di uno scudo gentilizio sovrastato da una corona a forma di torre composta da nove merli: lo scudo gentilizio è ornato, sul lato sinistro da un ramo di alloro e su quello destro da uno di quercia. I due rami si incrociano nella parte inferiore e sono tenuti insieme da un nastro tricolore annodato
Stemma di Santa Maria del Cedro
Vi sono raffigurati la Madonna, il frutto del cedro ed una colonna greca, con alla base il mare
Stemma di Santo Stefano di Rogliano
Partito: nel PRIMO, di azzurro, alla effige di Santo Stefano, in maestà, il viso, il collo, la mani di carnagione, la testa volta verso sinistra, aureolata d'oro, capelluta di nero, il Santo vestito con il camice d'argento e con la dalmatica di rosso, guarnita d'oro, tenente con la mano destra la pietra di nero, strumento del martirio, con la mano sinistra la palma di verde, posta in sbarra alzata, essa effige sostenuta dalla pianura di rosso; nel SECONDO, d'oro, alla torre di rosso, mattonata di nero, merlata alla guelfa di cinque, finestrata di due, in palo, dello stesso, chiusa di nero, sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Saracena
D'oro ad una figura di donna di carnagione, crinita di nero, parzialmente coperta da un manto d'azzurro svolazzante, impugnante con la mano destra uno stiletto d'argento. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Scalea
Inquartato, comprende i simboli: una torre, una donna a petto nudo con bilancia e spighe di grano, un omino con delfino in braccio, una scala con tre stelle. I colori dello stemma sono il giallo-oro, il rosso e l'azzurro
Stemma di Scigliano
D'azzurro, circondato da cornice mistilinea in oro, con cinque colli fondati in punta sormontati da una stella dorata a otto punte. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Serra Pedace
Una torre d'oro, fondata sulla vetta centrale del monte alla tedesca, sormontata da una cometa d'argento e da tre stelle d'oro
Stemma di Spezzano Albanese
Troncato: nel PRIMO, di rosso, all'aquila bicipite di nero, con il volo abbassato, rostrata e armata d'oro; nel SECONDO, di verde, alle tre fasce ondate, di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Spezzano della Sila
D'argento alla coppa di giallo dalla quale emerge un putto di carnagione, sostenente una cornucopia con tre spighe di grano al naturale. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Spezzano Piccolo
Fondato in punta. Su sfondo azzurro rappresenta monte con tre vette che si erge dalle acque. Su ogni cima spicca un germoglio. Ornamenti esterni da comune
Stemma di Tarsia
Di verde, al cavallo gaio di colore nero, passante sulla pianura di rosso
Stemma di Terranova da Sibari
D'azzurro, al cane d'oro, passante su tre colli all'italiana, uniti, il centrale più alto, fondati in punta, d'argento, sormontato dalla stella di otto raggi, dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Torano Castello
Di azzurro, a destra alla torre d'oro, murata di nero, con copertura conica d'oro e finestra di nero a mezza altezza, fondata sulla pianura di rosso, a sinistra un toro furioso di nero cornato d'oro, allumato di rosso con gli arti posteriori sostenuti dalla pianura e quelli anteriori sollevati. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Tortora
D'azzurro a due tortore al naturale affrontate e sostenute dalle vette laterali di tre monti all'italiana d'argento, quello centrale più elevato e sormontato da una stella d'oro raggiata di otto, accompagnata in capo da una corona all'antica pure d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Trebisacce
D'oro, al mare d'azzurro, fluttuoso d'argento, accompagnato in capo dal sole di rosso. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Trenta
Tre colline sormontate da una quercia cinta da una vite
Stemma di Vaccarizzo Albanese
D'oro, raffigurante una vacca, rivoltata, ferma su una collina verde, sormontata da cinque stelle azzurre. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Villapiana
Scudo blu nel quale campeggia uno stilizzato albero d'agrumi al cui tronco sono attorcigliate due bisce, sovrastato da una corona che raffigura la parte superione di una torre. Il tutto adornato da due rami di ulivo e di quercia, ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Zumpano
D'azzurro, alla torre d'oro, murata di nero, merlata alla guelfa di cinque, fondata sulla pianura di verde, attraversata nella parte basamentale da due leoni illeoparditi, fermi, addossati, al naturale, linguati di rosso, con le code alzate e curvate caricanti la torre, essi leoni sostenuti dalla pianura. Ornamenti esteriori da Comune

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Cosenza, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Calabria
Dati Provincia di Cosenza
Lista Indirizzi Comuni
Province in Calabria



 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati