Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Catania (Regione Sicilia). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Catania

Stemma di Acireale
Di cielo, allo scoglio di grigio al naturale, uscente dal fianco sinistro e dal mare di azzurro, fluttuoso di argento; esso scoglio sostenente il castello d'oro, murato di nero, torricellato di tre, la torre centrale più alta e più larga cimata dal leone d'oro, nascente, coronato all'antica, dello stesso, linguato e armato, di rosso, afferrante con le zampe anteriori l'asta di nero della bandiera bifida e svolazzante a destra, di rosso, crociata d'oro; esso castello chiuso di nero, finestrato di otto dello stesso, tre finestre nelle torri, cinque nel corpo del castello, merlato alla guelfa, il fastigio di cinque, le torri ognuna di tre; il tutto accompagnato dalle lettere maiuscole A e G, d'oro, ordinate in fascia nel canton destro del capo, e in punta a destra da tre faraglioni di grigio al naturale, uscenti dal mare in sbarra, con le sommità nel cielo digradanti in banda. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Belpasso
E' rappresentato dalla mitica Araba Fenice recante: nel petto uno scudo con l'Etna che fuoriesce da alcune lingue di fuoco stilizzate, negli artigli la scritta "Melior de cinere surgo". Ai lati un ramoscello di quercia e uno d'alloro, annodati al centro da un fiocco. L'Araba Fenice è sormontata dalla corona araldica dei Comuni
Stemma di Bronte
E' rappresentato da un'aquila, con due corone una sulla testa e l'altra al collo; nei quarti appaiono riuniti altri stemmi: a destra, in alto cinque palle sul fondo giallo, due aquilotti coronati e due strisce rosse; sul fondo nero un leoncino e un'aquila sul fondo giallo, l'intermezzo dei due stemmi è sparso di gigli: a sinistra, in alto sette gigli su fondo bianco, una torre e un leoncino; in basso leone su fondo roseo, tre liste gialle trasversali su fondo bianco; tre gigli su fondo giallo; nel mezzo a sinistra altri due quarti; uno con gigli a destra, l'altro con palle a sinistra e il motto "Fidelissima Brontis Universitas". Lo stemma è attraversato da un monile di perle
Stemma di Calatabiano
Troncato: nel PRIMO campo di cielo, al castello diruto, fondato su un monte, il tutto al naturale; nel SECONDO, d'azzurro, a cinque crocette d'oro poste in croce
Stemma di Caltagirone
D'argento alla croce di rosso all'interno di uno scudo. Ornamenti esteriori da città. Fanno parte dello stemma inoltre, per tradizione millenaria, gli ornamenti raffiguranti l'aquila coronata con le ali spiegate che con l'artiglio destro brandisce un osso di gigante, con grifoni alati ai lati
Stemma di Camporotondo Etneo
Un leone rampante al centro e un albero di quercia in alto a sinistra, il tutto sormontato da una corona tornata e circoscritte da un ramoscello di ulivo a sinistra e di quercia a destra
Stemma di Catania
D'azzurro, all'elefante di rosso con la proboscide alzata e le zanne al naturale, sormontato dalla lettera maiuscola A, pure di rosso. Leggenda: S.P.Q.C.
Stemma di Giarre
D'azzurro, alla bordura d'oro, caricato da sette torri merlate di due alla guelfa, murate di rosso, aperte del campo ed ordinate in polo 2, 3, 2. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Grammichele
Di rosso, alle tre fasce d'argento, attraversate dall'aquila d'oro, coronata dello stesso, allumata e linguata di rosso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di rosso, il motto, in lettere maiuscole d'oro, OCHULA PRISTINUM NOMEN NOSTRUM. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Licodia Eubea
Campo di cielo, al lupo rapace di grigio tenente una bandiera di rosso, sostenuto da una pianura al naturale di verde
Stemma di Mascali
D'azzurro alle sette torri, merlate alla ghibellina di tre, d'oro, murate di nero, chiuse dallo stesso, finestrate di uno di nero, poste due, tre, due. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Militello in Val di Catania
Arma: d'azzurro, al guerriero romano di carnagione, vestito di porpora, armato di lorica e gambali d'argento, di calzari ed elmo, impugnante con la destra una lancia di legno al naturale in palo, con la sinistra uno scudo rotondo d'argento con buccio d'oro, fermo in maestà sulla terrazza erbosa di verde, segni esterni di Comune
Stemma di Motta Sant'Anastasia
Raffigura il Castello Normanno, di colore oro su sfondo azzurro
Stemma di Paternò
Di azzurro alla torre al naturale, merlata alla ghibellina, aperta e finestrata del campo, fondata sulla campagna di verde, sostenuta da due ceraste dragonali, controrampanti d'oro. Ornamenti esteriori del Comune
Stemma di Pedara
Partito, IL PRIMO, interzato in fascia: a) di verde, al braccio destro armato di acciaio al naturale, uscente dal lembo destro dello scudo, la mano di carnagione afferrante la coda posta in palo della cometa di sette raggi, d’oro; b) di nero, alla croce di otto punte e patente, di argento; c) di rosso, al giglio di giardino reciso, gambuto di verde, fiorito di due, di argento. IL SECONDO, di azzurro, al leone d’oro, coronato all’antica, dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Piedimonte Etneo
Partito: il PRIMO, campo di cielo, al vulcano Etna, di verde, fondato in punta e uscente dai fianchi, con la sommità innevata di argento, cimata dal pennacchio di fumo, dello stesso, esso vulcano caricato in punta da una pluralità di edifici al naturale, effigiante l'abitato di Piedimonte Etneo; il SECONDO, troncato: a) di azzurro, alle due bande diminuite, d'oro, accompagnate nel canton sinistro del capo dalla stella di dieci raggi, d'argento; b) di azzurro, alla banda scaccata di due file di argento e di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Ragalna
Inquartato: nel primo di azzurro, alla lettera maiuscola R, d'oro; nel secondo, di rosso, alla stella di otto raggi, d'oro; nel terzo di rosso, all'olivo di verde, fruttato di nero, fustato e sradicato al naturale; nel quarto, di azzurro, al monte Etna di verde, con la sommità innevata d'argento, cimato dal pennacchio di fumo, dello stesso, e fondato sulla pianura d'oro
Stemma di Ramacca
Azzurro a nove spighe di grano poste a ventaglio, legate da un nastro tricolore accostate da due grappoli di uva nera pampinati di verde
Stemma di Randazzo
Di colore rosso con fascia verde alla base, con leone rampante in oro. Il tutto sovrastato da una corona e con la scritta "Civitas Randatii"
Stemma di Riposto
Inquartato: al PRIMO d'oro all'ombra di sole di rosso; al SECONDO d'azzurro al brigantino allestito e veleggiante al naturale; al TERZO d'azzurro alla torre d'argento merlata alla guelfa di quattro pezzi; al QUARTO d'oro al grappolo di porpora gambato e fogliato di verde
Stemma di San Gregorio di Catania
Di rosso, ai due leoni rampanti affrontati, reggenti un globo con croce rossa. Attorno allo scudo, ghirlanda di acanto e alloro, legata da nastro rosso nella parte bassa. Il tutto sormontato da corona baronale con cinque torri merlati d'argento
Stemma di Santa Maria di Licodia
D'azzurro, alla torre d'argento merlata alla guelfa e finestrata di rosso
Stemma di Santa Venerina
Campo di cielo, all'Etna di verde, con la cima innevata di argento, con il pennacchio di fumo dello stesso, posto in fascia verso destra, l'Etna fondato sulla pianura diminuita di rosso e uscente dai fianchi, caricato dalla torre d'oro, alquanto posta a destra, murata, finestrata, chiusa di nero, merlata alla ghibellina di tre, sostenuta a sinistra dal leone d'oro, con le zampe anteriori e la zampa posteriore destra appoggiate alla torre, con la zampa posteriore sinistra appoggiata sulla pianura, essa torre attraversata dalla vite nodrita a destra nella pianura, la parte lignea al naturale, con tre grappoli di porpora, pampinosa di verde di cinque. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sant'Alfio
Una corona e uno scudo con banda divisoria con tre corone nella parte superiore e nella parte inferiore il castagno dei cento cavalli con lo sfondo dell'Etna
Stemma di Scordia
D'azzurro al leone coronato d'oro, sostenente con le zampe anteriori uno stendardo di rosso svolazzante a sinistra, astato d'oro, caricato di tre stelle d'oro di sei raggi. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Tremestieri Etneo
Troncato semipartito: nel PRIMO di campo di cielo, all'Etna al naturale, innevato sulla cima, fumante, col fumo posto in sbarra, di bianco; nel SECONDO di verde, alle tre chiese d'argento, ordinate in sbarra, munite di campanili, posti due a sinistra, e quello della chiesa in capo, a destra, la chiesa mediana più grande; nel TERZO di rosso, all'ovale d'azzurro, caricato dalla lettera M della Beata Vergine Maria d'oro, ornata da dodici stelle d'oro, poste in cerchio, l'ovale accompagnato in punta da due rami d'olivo di verde, in decusse. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Valverde
Di colore d'azzurro all'edificio sacro, parte in pietra, parte intonacato al naturale, posto in prospettiva nel senso della banda abbassata, munito di due croci, d'archi e di torre campanaria, accompagnato dalla gru in volo al naturale e da quattro stelle di cinque punte d'oro, poste nel canton destro del capo, tre e una. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Vizzini
D'oro, alla croce diminuita di rosso, accantonata da quattro aquile di nero, la prima e la terza rivoltate. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante d'oro, la sigla S.P.Q.B. in lettere maiuscole puntate, di nero. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Zafferana Etnea
Corona d'argento sovrastante uno scudo troncato che riporta, nella sezione superiore una aquila di colore nero, su sfondo oro, che afferra due grappoli d'uva porpora, e nella sezione inferiore di detto scudo, la rappresentazione dell'Etna, in verde nella parte inferiore e innevata all'estremità, con eruzione lavica sfiammante verso un campo di cielo in azzurro tenue e colata rossa sul fianco sinistro; il tutto coronato in basso con due fronde, di alloro e di quercia, legate all'estremità inferiore da nastro tricolore

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Catania, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Sicilia
Dati Provincia di Catania
Lista Indirizzi Comuni
Province in Sicilia

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati