Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Siracusa (Regione Sicilia). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Siracusa

Stemma di Augusta
Aquila con in testa corona e scritta S.P.Q.M.A. posta su fascia recante la dicitura "Urbs Regalis Augusta Veneranda Fidelis"
Stemma di Avola
Scudo sovrastato da una corona smaltata in oro e incastonata di rubini smeraldi e perle, con due cornucopie laterali colme di frutti e foglie legate in basso da un nastro verde. Lo scudo è formato da tre elementi: la fascia, la croce e le api. La fascia incurvata di colore oro lo divide in due campi, uno superiore comprendente la croce bianca sul fondo rosso e una inferiore con tre api dorate disposte a montante una su due su fondo blu
Stemma di Buccheri
Diviso a metà in due fasce orizzontali uguali; quella di sopra di colore azzurro e quella di sotto di colore rosso bordeau; al centro fra le due fasce, un castello con tre torri, di cui quella al centro di foggia quadrata e le due laterali rotonde; al di sotto un grifone con tre zampe di cui una reggente un calice in oro
Stemma di Buscemi
Troncato: nel primo, d'argento, al castel lo di rosso, aperto del campo, murato di nero, fondato sulla partizione; nel secondo, di verde, alla banda diminuita, d'azzurro. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Canicattini Bagni
Su sfondo azzurro, trangla (fascia, striscia orizzontale) inferiore rossa su cui posa un agnello pasquale colore argento che nei riflessi può anche interpretarsi come bianco con la testa rivolta e reggente tra piede e gamba destra l'estremità inferiore o calciolo di uno stendardo bifido e svolazzante, certamente la banderuola dell'Agnus Dei, di rosso alla croce bianca piana sopra asta d'oro, che discende diagonalmente
Stemma di Carlentini
D'azzurro, al leone d'oro, coronato con corona all'antica di tre punte visibili, dello stesso, il tutto alla bordatura d'oro. Sotto lo scudo su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, CAESAREA ET INEXPUGNABILIS. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Cassaro
D'azzurro alla fascia d'argento; su tutto un obelisco d'oro murato di nero sormontato in punta da una sfera pure d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Floridia
Troncato: il primo, inquartato in decusse, il 1° e il 4°, d'oro, a quattro pali di rosso; il 2° e il 3°, d'argento, all'aquila di nero, coronata dello stesso; il secondo, di azzurro, alla pianta di miglio d'oro, con due pannocchie dello stesso, nodrita in punta. Lo scudo è sormontato dalla corona ducale. Sotto lo scudo, su lista bifica e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole d'oro, Xiridia Dilecta. Lo scudo è ornato da due fronde di alloro e di quercia, di verde, con le drupe e con le ghiande d'oro, decussate in punta e legate dal nastro tricolorato dai colori nazionali
Stemma di Francofonte
Un cavaliere medievale che monta un cavallo rampante, munito di lancia, alle prese con la leggendaria Hidra, ed è arricchito da una torre merlata posta all'estremità di un ponte con acqua corrente. Una corona merlata sormonta la rappresentazione sopra descritta; il tutto contornato da una corona di arance e foglie di arancio.
Stemma di Melilli
Aquila coronata, con le ali spiegate, coperta al centro da due scudi ovali, sormontati da corona. Nello scudo a sinistra si notano un sole radiante, delle api, dei ruderi con vegetazione; nello scudo a destra, diviso in sette parti, due aquile sormontate da corone, delle bande, due leoni rampanti coronati, delle foglie, una colonna, una torre e delle bande. Lo stemma è racchiuso nella scritta circolare che recita: Maegara ortum Hiblae leo martem alveare Melilli dat (Megara, leone di Ibla dà a Melilli la nascita, la potenza, la prosperità)
Stemma di Pachino
Un riquadro arrotondato ai due angoli inferiori e diviso in tre parti da linee orizzontali. Nella parte superiore è collocata una torre, nella parte centrale un mappamondo tenuto da un supporto, infine nella parte inferiore è raffigurato un maiale
Stemma di Palazzolo Acreide
Aquila - uccello araldico nel mondo antico e medievale - coronata, per alludere alle tradizioni di re Gerone, coi fulmini della guerra ai piedi, con scudo ovale al petto, sul quale è la testa di Cerere frugifera e l'iscrizione AKRAION, secondo l'antica ortografia
Stemma di Priolo Gargallo
Di rosso, al gallo ardito d'oro, sulla campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rosolini
Un'aquila con ali spiegate, gli artigli adunchi e distesi, sormontata da una corona all'antica d'oro, con lo scudo dello stemma dei principi Moncada-Paternò sul petto e con striscia ai piedi contenente la dicitura "Universitas Rosolinorum Regi beneficio" su fondo azzurro
Stemma di Siracusa
Di verde all'aquila al naturale, al volo abbassato e con l'ala sinistra chiusa, cimata di corona regia, caricata nel petto di un castello d'oro, torricellato, afferrante con gli artigli d'oro i fulmini di Giove dello stesso. Sotto lo scudo una lista d'azzurro con la scritta "S.P.Q.S."

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Siracusa, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Sicilia
Dati Provincia di Siracusa
Lista Indirizzi Comuni
Province in Sicilia

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati