Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Sassari (Regione Sardegna). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Sassari

Stemma di Alghero
Uno scudo interposto a due fronde di palma e sormontato da una corona con nove palle, simbolo di città reale; all'interno dello scudo nella parte inferiore (2/3) in campo azzurro, si raffigura uno scoglio sormontato da un ramo di corallo e nella parte superiore (1/3), in campo giallo, quattro barre rosse
Stemma di Bessude
Di azzurro, al San Martino con il viso, le mani, le braccia di carnagione, con il copricapo di nero, ornato di piume di rosso, vestito con la lorica d'oro, con la tunica di verde e con il grande manto di rosso, calzato con gli stivali di nero, tenente con la mano destra la spada d'argento, con la punta all'ingiù, posta in banda, con la mano sinistra il lembo del manto, cavalcante il cavallo d'argento, con i filimenti di nero, esso cavallo sostenuto dalla pianura di verde, attraversante, l'arto anteriore sinistro alzato, il Santo e il cavallo con le teste rivoltate e con lo sguardo rivolto verso il povero, di carnagione, barbuto e capelluto di nero, i fianchi coperti dal cencio di porpora, assiso a sinistra sulla pianura; il tutto sotto il capo di rosso, caricato dall'elmo di argento, con la bavaglia aperta, di fronte, ornato da due piume di azzurro, una a destra l'altra a sinistra, ondeggianti in fascia. Ornamenti esteriori da comune
Stemma di Bono
Di argento, alle tre montagne di verde, fondate in punta, la montagna centrale più alta e più larga, con i declivi intieramente visibili, quelle laterali, uscenti dai fianchi e con i declivi in banda e in sbarra parzialmente celati dalla montagna centrale, esse montagne accompagnate in capo dal grappolo d'uva, di porpora, pampinoso di due, di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Bonorva
Inquartato; nel PRIMO d'azzurro al fascio di spighe d'oro; nel SECONDO e TERZO di verde; nel QUARTO d'azzurro al bove passante d'argento
Stemma di Borutta
Semipartito troncato: il PRIMO, di verde, alle due spighe di grano, d'oro, decussate, la spiga in banda attraversante; il SECONDO, di rosso, alle due spade d'argento, decussate, con le punte all'insù, la spada in banda attraversante; il TERZO, di azzurro, alla chiesa di San Pietro in Sorres, vista in prospettiva, la facciata a destra, di argento, chiusa e finestrata, di nero, fondata sulla pianura diminuita di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Burgos
Sbarrato di quattro pezzi di argento e di porpora, al castello d'oro, murato di nero, attraversante, esso castello, aperto di argento, merlato alla guelfa, torricellato di un pezzo, la torre merlata di tre, il fastigio merlato di sei. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cheremule
Troncato: il PRIMO, di rosso, ai due petroglifi antropomorfici presenti nella tomba Branca, ordinati in fascia, d'oro; il SECONDO, di azzurro, alle due querce, con le chiome di verde e i tronchi al naturale, nodriti nella pianura diminuita, di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Codrongianos
D'azzurro, al castrum romano quadrangolare, visto dall'alto in prospettiva centrale, munito di quattro torri angolari, aperto sull'asse centrale da due porte, ciascuna fiancheggiata da due torri, il tutto al naturale e merlato alla guelfa, accompagnato in capo dal calice d'oro, sormontato dalla cometa a sette raggi d'argento, sostenuto da due colombe d'argento, affrontate, ognuna con una zampa sulla base del calice e con l'altra in atto di sostenere, col becco proteso verso l'orlo del calice, per bere dallo stesso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Erula
Troncato semipartito, con la fascia diminuita d'oro sulla troncatura: il PRIMO, di azzurro, alla navicella votiva con protome cervina, d'oro; il SECONDO, di azzurro, alla ferula, di verde al naturale, fiorita d'oro, nodrita nella pianura di verde; il TERZO, di rosso, alla pecora d'argento, con la testa rivolta, riposante sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Giave
Troncato: il PRIMO, di azzurro, al torrione d'oro, murato di nero, merlato alla ghibellina di sei, finestrato di due in fascia, di nero, chiuso dello stesso, fondato sulla pianura diminuita, di verde; il SECONDO, di rosso, al cavallo allegro e corrente, di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Mara
Semipartito troncato: il PRIMO, di rosso, alle sette spighe di grano, d'oro, impugnate, legate di azzurro; il SECONDO, di azzurro, alla pecora riposante, con la testa rivolta, di argento, sostenuta dalla campagna di verde; il TERZO, di azzurro, alla chiesa di Nostra Signora di Bonuighinu, d'oro, finestrata e chiusa di nero, fondata in punta. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Martis
Inquartato: il PRIMO, d'oro, alla sirena doppiocodata, in maestà, la parte umana di carnagione, la parte pisciforme di verde, essa sirena capelluta di nero, coronata all'antica d'oro, afferrante con entrambe le mani le due code volte all'insù; il SECONDO, di rosso, alle tre pigne, poste due, una, d'oro, rovesciate; il TERZO, di rosso, alla palma di verde, posta in banda; il QUARTO, d'argento, alla croce di otto punte, diminuita, scorciata, patente, di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Olmedo
D'argento, all'olmo di verde, fustato al naturale, nodrito sul colle centrale del monte all'italiana di tre colli, fondato in punta, di verde, esso olmo sostenuto da due tori furiosi di rosso, poggianti le zampe anteriori sul tronco, quelle posteriori sui colli del monte
Stemma di Ossi
Scudo sannitico, campo semplice di porpora caricato da "monumento architettonico" d'oro
Stemma di Perfugas
D'azzurro, alla collina rocciosa, di rosso, fondata in punta e uscente dai fianchi, collina e campo attraversati dal San Giorgio, armato di tutto punto, d'argento, il viso e la mano destra visibile, di carnagione, con ampio mantello di rosso svolazzante a destra sull'azzurro, il Santo cavalcante il cavallo d'argento, allumato di rosso, attraversante, rivoltato, con gli arti anteriori sollevati, con i finimenti di nero, con il morso d'oro, sellato dello stesso, il Santo in atto di colpire con la lancia d'oro posta in banda le fauci del drago di quattro zampe, due visibili, di verde, rivoltato, con la testa alzata in banda, volta verso il Santo, allumata di rosso, con la coda avvolgente gli arti posteriori del cavallo, il tutto accompagnato dalla fanciulla in maestà, il viso e le mani di carnagione, capelluta di nero, vestita di verde, con il velo di rosso, posta nel canton sinistro del capo, sostenuta dalla collina. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Romana
D'azzurro, all'altare di marmo uscente dal fianco sinistro, addestrato da uno zampillo d'acqua, il tutto al naturale attraversante una spelonca. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Santa Maria Coghinas
Troncato semipartito: il PRIMO, di verde, alle cinque stelle di otto raggi, d'oro, poste due, una, due; il SECONDO, troncato d'oro e d'argento, all'aquila attraversante, di nero, rostrata, membrata, armata, coronata all'antica, di rosso; il TERZO, di azzurro, alle sette spighe di grano, impugnate, d'oro, legate di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sassari
Inquartato: al 1° e 4° di Savoia (di rosso alla croce d'argento); al 2° e 3° d'oro al castello merlato di rosso, aperto e finestrato
Stemma di Semestene
Di azzurro, al covone di grano, legato di verde, sormontato dalla croce scorciata, d'oro; il tutto alla bordatura di rosso. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Sorso
Partito: il PRIMO, d'oro, alla lettera maiuscola S, di azzurro, accompagnata da quattro fasce di porpora, due in capo, due in punta; il SECONDO, di azzurro, al gambale di armatura, d'oro. Ornamenti esteriori da Città
Stemma di Usini
Di rosso al sinistrocherio armato d'argento, impugnante un pugnale d'oro; Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Villanova Monteleone
D'azzurro, all'edificio d'oro, posto a sinistra, munito in ognuna delle due facciate visibili di una porta e di tre finestre ordinate in fascia, di nero, sostenente la torretta angolare, munita di due orologi d'argento, con le lance di nero, e di due finestrelle, di nero, merlato alla guelfa di ventitre, undici e undici, nei due lati visibili, con un merlo angolare, essa torretta sostenente il coronamento formato dal castello a volute di ferro, di nero, racchiudente due campane, poste in palo, d'oro, e munito della bandiera nazionale sventolante a sinistra; l'edificio accompagnato a destra dalla collina di verde, cimata dalla roccia d'oro, questa sostenente il basamento rettangolare, dello stesso, sostenente a sua volta la croce latina, d'oro, con i bracci riuniti dal cerchio; essa collina sostenente la quercia e il leccio di verde, fustati al naturale, nodriti nel pendio di sinistra; il tutto fondato sulla fascia diminuita di verde, sostenuta dalla pianura di azzurro, mareggiata di argento; edificio e collina accompagnati in capo dallo scudetto ovale, d'argento, alla croce di rosso, accantonata da quattro teste di moro, di nero, bendate di argento; lo scudetto circondato da dodici stelle di cinque raggi, d'oro. Lo scudo è timbrato dalla corona da Comune, ed è ornato dal ramo di quercia e dal ramo di leccio, di verde, decussati in punta, legati dal nastro tricolore nazionale, questo attraversato da due ghiande d'oro, coi gambi all'ingiù e decussati

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Sassari, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma della Provincia
Stemma Sardegna
Dati Provincia di Sassari
Lista Indirizzi Comuni
Province in Sardegna

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati