Comuni Italiani Blasonatura degli stemmi comunali della provincia di Crotone (Regione Calabria). Lista descrizioni araldiche, loghi dei comuni

Stemmi Comuni Prov. di Crotone

Stemma di Belvedere di Spinello
Di azzurro, alle tre montagne di verde, fondate in punta, la montagna centrale più alta e più larga con i declivi visibili, quelle laterali con i declivi parzialmente celati dalla montagna centrale, questa sostenente il corvo di nero, imbeccato d'oro, esso corvo accompagnato in capo dalla croce stellata d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Caccuri
D'azzurro alla torre di rosso, aperta al campo, fortemente rastremata nel centro, menata di sette alla guelfa, fondata sui tre colli all'italiana d'oro, ristretti, ordinati uno accanto all'altro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Carfizzi
Di argento, all'ulivo nodrido su di un monte all'italiana di verde, uscente dalla punta dello scudo; il fusto accostato ai lati da due spighe di grano al naturale, poste in palo. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Casabona
D'azzurro, alla casa al naturale, posta di tre quarti, con la fronte verso destra, finestrata di 2 sul fianco e accompagnata in capo da una stella d'argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Castelsilano
Semipartito troncato: nel primo, d'oro, all'aquila bicipite, di nero; nel secondo, di rosso, alla ruota di otto raggi d'oro; nel terzo, di azzurro, al castello di rosso mattonato di nero, le due torri merlate alla guelfa ognuna di tre, il fastigio privo di merli, finestrato di nero con due finestrelle tonde nelle torri, chiuso dello stesso, fondato sulla pianura diminuita di verde, sormontato dalla stella di otto raggi, d'oro. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante d'oro, il motto, in lettere maiuscole di nero, "Silvae in latere". Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cerenzia
Partito: il PRIMO, di rosso, alla scritta SANCTE THEODORE ADESTO, il lettere maiuscole d'oro, posta in tre righe, accompagnata in capo e in punta da due stelle, una e una, di otto raggi, d'oro; il SECONDO, di azzurro, alle due colonne doriche di argento, la colonna a destra spezzata in sbarra, quella a sinistra, più alta, spezzata in banda, esse colonne fondate sulla campagna di verde e sormontate dalla croce a tau, di nero. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cirò
Tre monti in campo azzurro, sul medio posa una Grù che becca e percuote un serpente screziato. Intorno allo scudo la scritta: "Devorat haec rostro pervigilatque pede". Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cirò Marina
Partito: il primo d'argento alla testa di Bacco al naturale, posta di profilo; il secondo di rosso al tripode d'oro. Sotto lo scudo, su lista rossa con le estremità bifide svolazzanti, la leggenda in caratteri maiuscoli romani di nero: «MARI FELIX MEROQUE». Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cotronei
D'oro, alla figura di San Nicola Vescovo, in maestà, il viso e le mani di carnagione, il capo coperto dalla mitria d'argento, vestito con la tunica di azzurro e con il grande manto, dello stesso, i piedi calzati di nero, tenente con la mano destra il pastorale d'argento, posto in palo, la mano sinistra posta sul petto. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Crotone
D'azzurro al tripode d'argento con due serpi uscenti dalla coppa ed addossati, linguati di rosso, colla campagna di rosso carica della sigla "Q D O" (KRO in caratteri arcaici greci); con fascia d'oro, attraversante sulla spartizione. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Crucoli
Campo di cielo, al ponte di un solo arco ribassato, uscente dai fianchi, a guisa di fascia centrata, d'argento, cimato dalla torre di rosso, chiusa, finestrata e mattonata di nero, menata alla guelfa di sei, sostenuta da due leoni controrampanti, d'oro, con entrambe le zampe posteriori poggiate sul ponte ed entrambe le zampe anteriori poggiate sulla torre, esso ponte accompagnato in punta dalla campagna di azzurro, mareggiata in argento, caricata dal leone illeopardito, d'oro. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Cutro
Una torre a tre balze al cui vertice è sospeso un elmo di foggia secentesca ed alla cui base due piante ornamentali (l'alloro e la quercia) intrecciate la cingono ai lati fino all'altezza della prima balza. In alto, una a destra e una a sinistra, due stelle
Stemma di Isola di Capo Rizzuto
Scudo di foggia sannitica con al centro un castello a tre torri sormontato dalla corona regolare di Comune e circondato da due rami, uno di quercia e l'altro di alloro legati in decusse da un nastrino
Stemma di Melissa
Di azzurro, alla fanciulla vestita con la camicetta di argento, il corsetto di rosso, la lunga gonna dello stesso, il viso, gli avambracci, le mani di carnagione, capelluta di nero, posta di tre quarti a sinistra, seduta sul tronco reciso, al naturale, la fanciulla e il tronco attraversanti la campagna diminuita di verde, la fanciulla con il braccio destro teso verso la pianta di melissa, di verde, fiorita di argento, posta a destra, essa pianta nodrita nella campagna e sormontata da tre api d'oro, poste una, due. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Mesoraca
Uno scudo sul quale sono raffigurate tre torri, dalla cima delle quali scintilla una fiamma di fuoco. Le torri sono circondate da montagne
Stemma di Pallagorio
Torre di due palchi d'oro, murata di nero, merlata alla Guelfa, accompagnata, in capo, da tre stelle di cinque raggi d'oro, fondata sulla collina verde, caricata dall'aquila bicipite. Lo stemma è racchiuso tra un ramoscello di alloro ed un ramoscello di quercia, legati da un nastro tricolore
Stemma di Petilia Policastro
Di azzurro, alle tre torri svelte, di rosso, mattonate di nero, merlate alla guelfa, le torri laterali di due palchi, ogni palco merlato di tre, il palco superiore finestrato di tre finestre male ordinate, infiammate al naturale, la torre centrale, più alta e più larga, di tre palchi, il palco superiore e quello mediano merlati di tre, il palco inferiore merlato di quattro, il palco superiore finestrato di tre finestre male ordinate, infiammate al naturale, il palco mediano finestrato di tre finestre, ordinate in fascia, infiammate al naturale, esse torri chiuse di nero e fondate sulla pianura di verde. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto in lettere maiuscole di nero, ICON PETILIAE. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Rocca di Neto
D'oro al torrione di rosso, merlato alla guelfa di otto, mattonato di nero, chiuso dello stesso, finestrato con due finestre quadrate, poste in fascia, di nero, fondato sulla campagna di azzurro, fluttuosa di argento. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Roccabernarda
Di rosso a due torri quadrate d'argento, aperte e murate di nero, merlate di 4 alla guelfa. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di San Mauro Marchesato
Troncato, nel PRIMO d'azzurro al Santo di carnagione, mitrato d'oro, impugnante con la destra un pastorale pure d'oro; nel SECONDO d'argento al castello di rosso, murato di nero, torricellato di tre torri, quella centrale più elevata, merlate ciascuna di tre alla guelfa. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di San Nicola dell'Alto
Campo di cielo al San Nicola di Mira, circondato da una duplice ghirlanda. San Nicola di Mira è avvolto da una nube azzurrina e porta nella mano sinistra lo scettro vescovile, nella mano destra un ramoscello di ulivo. Sul capo la mitra vescovile
Stemma di Santa Severina
D'oro, alla figura di Santa Severina, di carnagione, in maestà, vestita di corta tunica azzurra, impugnante per le lame due stiletti d'argento, con le punte appoggiate alle spalle, lo stiletto di destra posto in banda, quello di sinistra in sbarra, la gamba destra incrociata in banda su quella sinistra. Ornamenti esteriori da Comune
Stemma di Savelli
Le bande d'oro e di rosso (tre più tre) sino rettamente disegnate; per variante il capo è di azzurro e i leoni sono d'oro, il gambo e le foglie di verde
Stemma di Scandale
Immagine su campo azzurro di San Nicola Vescovo con una lunga stuola fregiata sopra la veste, che tiene nella mano destra una pastorale
Stemma di Strongoli
Di argento, ai cinque monti conici fondati in punta, di verde, infiammati di rosso; col motto che leggesi nel suggello del detto onciario "URBS PETELIAE NUNC STRONGOLI"
Stemma di Umbriatico
D'argento a tre monti di verde sostenenti un'aquila al naturale. Capo d'azzurro alle due fasce tricolori. Lo scudo sarà fregiato dalla corone di comune
Stemma di Verzino
D'azzurro all'agnello d'argento sulla campagna di verde tenente una bandiera d'argento alla croce piana di rosso; accompagnato dalla divisa ECCE AGNUS DEI

Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda della provincia di Crotone, inviaci un'email

Pagine Utili
Stemma Calabria
Dati Provincia di Crotone
Lista Indirizzi Comuni
Province in Calabria

Cerca nel sito


 
Comuni-Italiani.it © 2004/2017 Prometheo  

Informativa Privacy - Note sui Dati